it
English Español Deutsch Français Italiano Português (Brasil) Русский 中文 日本語
Vai al Blog
Luana Galanti

Meta description: come scriverla per convincere al clic

63
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Luana Galanti
Meta description: come scriverla per convincere al clic

In questo post voglio darti qualche suggerimento su come scrivere una meta description convincente e su come sfruttare questo attributo della pagina prima per attrarre visitatori e poi per migliorare in maniera indiretta il tuo posizionamento sui motori di ricerca. 

Cos'è la meta description e perché è così importante?

La meta description è uno degli attributi HTML di una pagina web. Più precisamente, il meta tag description serve a dare una descrizione sintetica del suo contenuto. 

La descrizione va inserita all'interno del tag <head> della pagina, aggiungendo la stringa: 

<meta name="Description" content="la descrizione della pagina, inferiore a 160 caratteri.">

Chi usa WordPress può semplificare le cose usando uno dei tanti plugin per la gestione SEO del sito, come ad esempio SEO by Yoast o All in one SEO pack. Entrambi questi plugin hanno una sezione dedicata all'ottimizzazione dei meta tag della pagina, description compresa. In questo caso è sufficiente inserire il testo nel campo apposito, mantenendosi tra 135 e 160 caratteri. In teoria la descrizione della pagina può essere più lunga, ma i motori di ricerca visualizzano al massimo i primi 160 caratteri.

Ma perché questo testo così breve è così importante?

La meta description è importante per diversi motivi: 

  • viene usata dai motori di ricerca per presentare la pagina nelle SERP (questo avviene nella maggior parte dei casi, ma ci sono delle eccezioni a questa regola, te ne parlerò più avanti);
  • se non si è scelta una descrizione alternativa, viene mostrata sui social network nel box di anteprima quando viene condiviso un link;
  • viene tenuta in considerazione dagli utenti quando scorrono i risultati della propria ricerca. 

Ricorda: la meta description non è un fattore di ranking.

Il meta tag description non rientra tra i fattori di ranking considerati da Google per l'elaborazione dei propri risultati di ricerca. Nel 2009 Google ha annunciato ufficialmente che non avrebbe più tenuto conto di questo elemento nella costruzione delle sue SERP. Questo lascia maggiore spazio di manovra per chi deve scrivere il testo, perché in linea di massima non ci sono vincoli legati all'ottimizzazione e non ci sono regole precise da rispettare. 

...ma è un prezioso fattore di conversione 

In un certo senso possiamo dire che la meta description è un fattore di ranking indiretto. Non influenza infatti gli algoritmi che costruiscono la SERP di Google, ma influenza sicuramente il comportamento degli utenti. 

Nel momento in cui qualcuno digita una query e si trova davanti i risultati di ricerca, li scorre e li studia più o meno consapevolmente, per trovare il risultato che risponde meglio alla propria ricerca.

In SERP i risultati sono presentati come combinazione di title, URL e description. Tutti e tre questi elementi sono sicuramente importanti per indirizzare l'utente verso un risultato o verso un altro, ma probabilmente la meta description è quella che più degli altri riesce a convincere al clic

Più coinvolgente e interessante risulta la description, più sarà alto il tasso di conversione. E il CTR (clic-through rate) è sì un fattore di ranking. Perciò, una meta description curata contribuisce attraverso il CTR a migliorare il posizionamento della pagina.

 Eppure, questo elemento della pagina non viene sempre curato come dovrebbe. In molti casi è completamente assente. 

Quando puoi evitare di scrivere una meta description 

A questo punto forse ti starai chiedendo se devi scrivere una meta description per tutte le pagine del tuo sito. La risposta migliore che si possa dare a questa domanda è dipende

Dipende innanzitutto dal tipo di sito e dal tipo di pagina. Come suggerimento generale, la meta description va sicuramente scritta per la home page e per le pagine principali del sito, quelle che portano il maggior traffico e le pagine più importanti. 

Nelle pagine in cui la meta description è assente, Google estrae in automatico una porzione di testo, cercando di estrapolare le parole che ritiene più rilevanti per la query dell'utente.

Può trattarsi delle prime parole del testo, se introducono adeguatamente l'argomento, oppure di parole prese da uno o da più punti della pagina, dove sono presenti le parole contenute nella query. A volte Google sostituisce la description indicata con una parte del testo estratto dalla pagina, se ritiene che risponda meglio alla ricerca dell'utente. 

In alcuni casi è meglio lasciare che sia Google a scegliere quali siano le parole più rilevanti per una particolare ricerca. È il caso, ad esempio, di pagine ottimizzate per più chiavi di ricerca o di siti composti da migliaia di pagine, per i quali creare manualmente una description per ognuna sarebbe troppo dispendioso. In questi casi concentrati sulle pagine a cui hai assegnato la priorità e lascia che Google faccia il resto.

Come personalizzare la meta description per aumentare il CTR 

Quando si è alle prese con la scrittura della description della pagina, la sfida è quella di scrivere untesto che sia allo stesso tempo ottimizzato per i motori di ricerca e accattivante per gli utenti. 

Si tratta di tirar fuori tutte le proprie capacità di copywriting e scrivere un testo che si fa notare in SERP e che ti aiuta a vincere la competizione all'interno della pagina dei risultati dei motori di ricerca. 

Una buona description: 

  • è coerente con il contenuto della pagina: la sua funzione è proprio quella di introdurre l'utente al contenuto, è una sorta di assaggio che lo aiuta a farsi un'idea di che cosa troverà una volta selezionato quel risultato;
  • è unica: puoi verificare la presenza di description duplicate nella Search Console;
  • non contiene virgolette o caratteri speciali;
  • contiene la parola chiave principale e, se sono rilevanti per l'utente e riflettono il contenuto effettivo della pagina, anche parole chiave secondarie o correlate alla sua ricerca. 

Anche se la description non viene considerata da Google ai fini del posizionamento, quando nel tag è presente la parola chiave digitata dall'utente questa viene evidenziata. È in questo senso che ottimizzare la description è cosa buona e giusta. 

Queste sono indicazioni generali da rispettare per scrivere una buona description, ma spesso non basta. Occorre fare uno sforzo in più e creare una descrizione magnetica, capace di attirare più clic di tutte le altre.

Lascia che ti dia qualche suggerimento per riuscirci. 

Per prima cosa, studia le SERP per le quali vorresti posizionarti. Osserva le pagine, leggi le descrizioni dei tuoi concorrenti e chiediti in che modo puoi differenziarti da loro. Approfittane per distinguerti, per dare informazioni migliori e più rilevanti rispetto a loro e per dimostrare agli utenti che scegliendo i tuoi contenuti riceveranno le risposte che stavano cercando. Scegliendo con attenzione le parole da usare nella costruzione della description dimostrerai di avere cura dei tuoi futuri lettori.

Fa' in modo che la meta description rifletta il tono di voce che utilizzi nella tua comunicazione. Se usi un tono leggero e spiritoso nei tuoi testi, lascia che questo traspaia anche nella descrizione della pagina. 

Se stai scrivendo descrizioni per un e-commerce o per pagine di vendita, sfrutta questo campo per riportare dati e informazioni che possono essere rilevanti per chi sta cercando proprio quel prodotto.

Se offri uno sconto o le spese di spedizione gratuite oltre un certo limite di spesa indicarlo nella description è una buona idea.

Stai promuovendo un prodotto nuovo o poco conosciuto? Usa la description per presentarlo e per chiarire qual è il suo beneficio principale

Puoi anche decidere di costruire la meta description sotto forma di domanda. In questo modo solletichi la curiosità di chi scorre la pagina dei risultati e agganci da subito l'attenzione dell'utente. 

Infine, se ritieni che possa essere utile ad aumentare i clic e se è coerente con il contenuto che promuove, inserisci nella meta description una call to action

[Per approfondire l'argomento puoi leggere anche: Scrivi Headings, Title e Meta Tag Description efficaci!]

Hai altri suggerimenti su come rendere irresistibile questo microcontenuto della pagina?

Lascia un commento!

Luana Galanti
Pro

Fa ottime domande e dà risposte brillanti.

Sono web writer e web content editor freelance. Ogni volta che creo un nuovo contenuto scelgo con cura le parole da usare, perché solo così posso dar vita a testi capaci di comunicare l'unicità e il valore delle aziende e dei professionisti con i quali collaboro. Nel mio blog www.luanagalanti.com scrivo di web writing, content marketing e comunicazione online.
Invia feedback
Il tuo feedback deve contenere almeno 3 parole (10 caratteri).

Utilizzeremo questa e-mail solamente per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Grazie per il tuo feedback!