it
English Español Deutsch Français Italiano Português (Brasil) Русский 中文 日本語
Vai al Blog
Cristina Skarabot

Come scrivere un Cornerstone Content e usarlo per fare SEO

84
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Cristina Skarabot
Come scrivere un Cornerstone Content e usarlo per fare SEO

Cornerstone Content: cos'è?

La traduzione del termine dall'inglese è "pietra angolare" ed è sufficiente questa immagine a spiegare bene il concetto che c’è dietro questa strategia SEO di posizionamento particolarmente apprezzata dai motori di ricerca.

che cos’è cornerstone content

La prima volta che fu utilizzato il termine Cornerstone Content fu nel lontano 2007 in un post di Brian Clar. Un contenuto di questo tipo rappresenta l’indice per tutti gli altri contenuti che trattano lo stesso argomento: si tratta di una sorta di articolo ampio e strategico a cui sono collegati tanti articoli satellite.

Mettiamo il caso di un blog che parla di cucina: è un argomento davvero ampio, che chi fa SEO può suddividere in macrocategorie. Primi, secondi, contorni e dolci sono un esempio e per ogni categoria è possibile creare un contenuto Cornerstone, che sarà linkato a tutti gli altri post che trattano nel dettaglio la tematica. 

Per esempio, tra i primi piatti avremo le ricette di pasta o risotti, per i secondi la carne e il pesce e così via.

Il Cornerstone Content è fondamentale nel definire la struttura del sito e del blog e raccoglie in un'unica pagina i contenuti migliori, quelli che vuoi far leggere al lettore durante la navigazione.

Il mio consiglio è quello di rendere il Cornerstone Content raggiungibile da più parti del sito web e inserirlo anche nel menù di navigazione.

Quali caratteristiche ha un contenuto Cornerstone?

requisiti per scrivere un contenuto cornerstone

Dato che non si tratta del tipo di contenuto classico, il cornerstone deve avere alcune caratteristiche particolari, che analizziamo ora nel dettaglio.

Lunghezza

I cornerstone sono più lunghi degli altri articoli del blog. Generalmente la lunghezza ideale di quelli che compaiono sulla prima pagina di Google è di circa 1.900 parole, ma la media va da 2.000 a 10.000 parole.

Keyword

Prima di realizzare il contenuto vanno studiate attentamente le keyword per cui posizionarlo, tra quelle capaci di raggiungere una nicchia o quelle che hanno il potenziale di traffico più alto.

La Keyword Research è più facile

Con Keyword Magic tool di SEMrush

Please specify a valid domain, e.g., www.example.com

Ti sarà utile leggere questo approfondimento: Gap dei competitors: trova le lacune e sfruttale a tuo vantaggio.

Aggiornamenti e freschezza dei contenuti

Il cornerstone article deve essere sempre aggiornato nel tempo e non presentare contenuti obsoleti.

Link interni

La caratteristica che porta al successo questo contenuto è la presenza di link interni, dato che la link building è uno dei principali fattori SEO. Tutti i post sul tema dovrebbero essere linkati al cornerstone di riferimento.

Non commettere questi errori di Link building interna (studio SEMrush).

Quali vantaggi offre un Cornerstone content per la SEO?

Perché creare un cornerstone content

Gli algoritmi di Google lavorano per fornire il migliore risultato possibile su un argomento e per questo il motore di ricerca cerca contenuti scritti da veri esperti.

Creare Cornerstone content ti permetterà di diventare un’autorità in un determinato settore e posizionare il tuo sito web come fonte autorevole.

Vediamo nel dettaglio i vantaggi di questo contenuto:

  • È più apprezzato dall’utente perché offre veramente valore;
  • Viene condiviso più facilmente sui social media;
  • Attrae in modo naturale backlink da siti e blog che si rivolgono alla stessa nicchia di mercato;
  • Viene scansionato un numero maggiore di volte dai crawler e permette di offrire al motore di ricerca una chiara mappa del sito;
  • Si tratta della tipologia di articoli che genera il maggior traffico e che diventa subito strategica per un business che fa web marketing.

Come si crea un Cornerstone content?

Il numero ideale di cornerstone content per un sito monotematico è di circa 4 o 5, mentre se gli argomenti trattati sono diversi può essere una buona idea realizzare un contenuto simile per ogni categoria.

Ricordo anche che la creazione di questo contenuto richiede uno sforzo notevole e ci potrebbero volere giorni o settimane per portare a termine tutta l'operazione.

Ecco cosa devi fare per creare un cornerstone content di valore:

  1. Conosci il tuo pubblico: non puoi scrivere senza sapere per chi stai scrivendo o senza conoscere gli articoli che hanno attirato i maggiori consensi nel tuo settore. Per farlo ti consiglio di analizzare il tuo sito con Google Analytics e analizzare ciò che fa la concorrenza, così da trovare le domande a cui il tuo pubblico cerca di dare risposta. 

    Scopri le keyword dei tuoi competitor

    con Gap di keyword di SEMrush

    Please specify a valid domain, e.g., www.example.com
     
  2. Cerca le keyword migliori: sono quelle per cui dovrai ottimizzare il tuo contenuto, ma soprattutto devono essere le keyword che generano il maggior numero di visite anche se la competizione sarà elevata. La parola chiave principale verrà valorizzata da una strategia di link building interno, basato su una serie di siti satellite e una lista di keyword long tail, ovvero parole chiave composte da più parole;
  3. Diventa esperto sull'argomento: si tratta sicuramente della fase più lunga del processo di creazione di questo contenuto e la ricerca di informazioni deve essere certosina. Chi scrive per il web deve conoscere tutto sull’argomento in questione ancora prima di scrivere la prima riga, per non limitarsi a un collage delle risorse già presenti in rete. Quello che dà valore al cornerstone content è il parere personale, l’aggiunta della propria opinione e punto di vista, ma anche di esempi pratici.
  4. Scrivi il contenuto: tenendo a mente tutte le regole della scrittura per il web e formattando il testo con H1, H2, paragrafi e grassetti. Ricordati di scrivere frasi brevi e usare un linguaggio semplice, pensato per l’immediata comprensione da parte non solo dell’utente, ma anche del motore di ricerca.
  5. Integra il testo con tutte le informazioni utili, mantenendo tuttavia il focus sull’argomento centrale ed evitando di essere troppo statico. Un valido contenuto è ricco di immagini, infografiche, tabelle, citazioni e video per renderlo accattivante per gli utenti. Per aggiungere valore puoi inserire un link a una risorsa autorevole, che rappresenta un buon segnale anche per la SEO.
  6. Fai SEO e promuovi il cornerstone content, ma solo quando sei sicuro al 110% del contenuto realizzato. L’attività di ottimizzazione SEO sul contenuto, infatti, deve essere svolta a posteriori (esistono online tanti corsi e articoli per apprendere le tecniche più efficaci di SEO copywriting). Dopo l’ottimizzazione on page del contenuto ti consiglio di divulgarlo sui social media e su altri blog di settori, arricchendolo con i pareri degli esperti e con alcune testimonianze di valore. Si tratta di azioni che aumenteranno la tua credibilità agli occhi degli utenti.

Perché creare un Cornerstone content?

Lo ripeto, questa tipologia di contenuto permette di raggiungere vari obiettivi, tra cui la generazione di una elevata mole di traffico, dato che sono contenuti di valore e che affrontano il tema con precisione. Tra i motivi per cui ti consiglio di inserire un cornerstone content nella tua strategia di content marketing:

  • Ottenere autorevolezza nel tuo settore;
  • Costruire una efficace campagna di link building;
  • Ottenere elevati volumi di traffico se la pagina è studiata in ogni dettaglio;
  • Facile condivisione sui social media ed elevata viralità del contenuto, che viene commentato e condiviso dagli utenti interessati al tema principale della pagina.

Sicuramente creare un Cornerstone Content richiede lavoro, impegno e fatica, ma i risultati che permette di raggiungere valgono la fatica della sua creazione.

Conclusioni

Come vedi la creazione di un cornerstone content è un lavoro complesso che richiede studio e preparazione, oltre che la conoscenza approfondita delle tecniche per lavorare con il Content Marketing. Posizionarsi come esperti, raggiungere l’utente, ottenere visibilità e aumentare le conversioni sono solo alcuni degli obiettivi di un cornerstone content e, se vuoi, ti aiuterò a crearlo.

Fai le tue domande nei commenti, sarò felice di risponderti!

Cristina Skarabot
Leggenda

Arrivare fin qui non è affatto semplice.

Comunicare Social Media nasce nel 2014 per affiancare i liberi professionisti e le aziende di ogni dimensione nel difficile compito di farsi conoscere e vendere online. Una vera passione per tutto ciò che si muove sul Web mi ha spinta a specializzarmi in content e social media marketing ed ogni giorno lavoro con la stessa passione al fianco di professionisti e aziende.
Da novembre 2018 sono Content Marketing Certified e dal 2020 Social Media Certified e Inbound Marketing Certified by Hubspot.
Invia feedback
Il tuo feedback deve contenere almeno 3 parole (10 caratteri).

Utilizzeremo questa e-mail solamente per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Grazie per il tuo feedback!