I 15 migliori strumenti di Link building per il 2020

Daryana Solntseva

Dec 11, 202012 min read
I migliori strumenti di Link Building

Quando si tratta di realizzare una campagna di link building, usare gli strumenti giusti può semplificare la vita.

Sebbene in commercio esistano centinaia di strumenti di link building per i SEO, i più efficaci ti aiutano a semplificare il processo, svolgendo quelle che altrimenti sarebbero attività manuali.

In questa guida, approfondiremo 10 strumenti di link building che devi conoscere, oltre a condividere con te un bonus davvero speciale: un elenco di cinque estensioni di Chrome che dovresti installare.

In particolare, esamineremo questi principali 15 strumenti per fare link building:

Una strategia di link building ha successo quando si progetta un processo funzionale per trovare opportunità di link e raggiungere un webmaster o un giornalista per convincerlo a linkare il proprio contenuto. Sebbene sia certamente possibile creare backlink senza utilizzare alcuno strumento, i tool SEO possono aiutarti a rendere i tuoi sforzi più efficaci.

Qui, abbiamo raccolto 10 dei migliori strumenti che possono aiutarti a creare link di valore per il tuo sito... 

1. Gap di Backlink di SEMrush

Fare un'analisi dei backlink mancanti è uno dei migliori punti di partenza per iniziare una campagna di link building, dato che si usano gli insights sulla concorrenza per identificare opportunità basate su siti che linkano apertamente chi compete nello stesso settore.

Usa lo strumento Gap di Backlink di SEMrush per confrontare il tuo profilo di link con quello dei tuoi concorrenti e scoprire opportunità di link building non sfruttate.

Inserisci il tuo dominio e fino a quattro concorrenti, poi clicca su "Trova prospetti". Vedrai opportunità basate sui domini che linkano i siti dei tuoi competitor ma non il tuo.

Se i tuoi concorrenti hanno un profilo di link più forte del tuo, una delle cose più efficaci che puoi fare è lavorare per colmare il "divario" basando la tua strategia sull'acquisizione dei link che non hanno. Tuttavia, puoi anche vedere quali backlink condividono per trovare obiettivi su cui concentrarti.

Per impostazione predefinita, vedrai i risultati dalla scheda "Migliori", ovvero quei domini che puntano a tutti i concorrenti che hai inserito, ma non a te. Puoi anche visualizzare il divario di link dei prospect in base a:

  • Deboli = Domini che puntano a te meno che alla concorrenza
  • Forti = Domini che puntano a te e a nessuno dei concorrenti inseriti
  • Condivisi = Domini che puntano a tutti i domini inseriti
  • Unici = Domini che puntano solo a un dominio

2. Ricerca Google (operatori di ricerca)

Quando si tratta di trovare opportunità di link, uno dei migliori strumenti a tua disposizione è Google stesso, insieme a un pratico elenco di operatori di ricerca.

Se non hai familiarità con gli operatori di ricerca, devi sapere che sono un modo efficace per eseguire una query di ricerca e rendere i risultati più mirati. In pratica, ti aiutano a trovare ciò che stai cercando più velocemente.

Sono un potente strumento che i link builder possono usare per trovare opportunità specifiche, tra cui:

  • Pagine di risorse
  • Raccolte di link
  • Guest post
  • Giornalisti
  • e molto altro ancora!

L'uso degli operatori di ricerca richiede di realizzare una ricerca in un modo particolare, aggiungendo comandi specifici alla query per restituire risultati specifici. Ecco alcuni esempi:

Trovare opportunità di guest post:

Parola chiave 1 intitle:"scrivi per noi" inurl:"scrivi-per-noi"

Esegue una ricerca per una parola chiave o una query all'interno del titolo o dell'URL di una pagina.

In questo caso, stiamo cercando di trovare pagine pertinenti a una parola chiave che includa "scrivi per noi" nel tag del titolo o nell'URL.

I risultati restituiti ti mostreranno le pagine web pertinenti alla tua parola chiave e la conterranno in uno di questi due elementi. Questi risultati potranno essere utilizzati per creare il tuo elenco di contatti.

Trovare opportunità nella pagina delle risorse:

Parola chiave 1(intitle:"resource" | intitle:"resources" | inurl:"resources")

Come sopra, qui stiamo cercando pagine correlate alla nostra parola chiave di destinazione che includano "risorsa" o "risorse" nel titolo della pagina o all'interno dell'URL. 

In pratica, otterremo qualcosa simile a questo:

Per saperne di più sulla differenza tra gli operatori di ricerca di Google che puoi utilizzare come generatori di link, dovresti controllare e tenere sempre a portata di clic il nostro Riassunto degli operatori di ricerca di Google.

3. Scrapebox

Scrapebox è uno strumento che può essere davvero potente se usato con specifici operatori di ricerca di Google.

In passato, questo strumento era uno dei preferiti dai SEO black hat (veniva spesso utilizzato per automatizzare i commenti sui blog a larga scala); può aiutarti a raccogliere i risultati delle SERP in pochi secondi.

Invece di compilare manualmente un elenco di potenziali URL, puoi usare Scrapebox per raccogliere questi risultati ed esportarli. Questo ti aiuta a risparmiare tempo prezioso nel setacciare i risultati. Un po' del tempo che avrai recuperato in questo modo potrai usarlo per contattare potenziali clienti e convincerli a linkare i tuoi contenuti.

4. Google Alert

Se pensiamo a strumenti di link building, raramente la nostra mente si rivolgerà a Google Alert.

Ma questa piattaforma gratuita è in realtà uno strumento davvero potente con cui ogni link builder dovrebbe avere familiarità, dato che può aiutarti a:

  • Ricevere un avviso ogni volta che qualcuno menziona il tuo brand online, mostrando opportunità di contatto che puoi provare a trasformare in link.
  • Scoprire quando un contenuto relativo alle tue parole chiave principali viene pubblicato online, offrendoti un modo semplice per trovare nuovi giornalisti o blogger a cui rivolgerti e argomenti di tendenza.
  • Sapere quando i tuoi concorrenti vengono menzionati online, per saperne di più su chi ne parla e, forse in modo più utile, perché. 

Anche Google Alert è estremamente semplice da configurare:

Riceverai gli avvisi che avrai impostato direttamente nella tua casella di posta, poi toccherà a te decidere come agire sui risultati mostrati. 

Pensa a Google Alert come a una piattaforma di scoperta per opportunità di link. Sebbene non sia uno strumento specifico per la link building, può aiutarti in modo efficace a trovare nuovi potenziali clienti e ottenere via e-mail informazioni sulla concorrenza.

5. HARO

Ogni giorno, i giornalisti cercano aziende di qualità come la tua da citare nei loro articoli. Questo per supportare eventuali commenti, dichiarazioni o consigli con le fonti corrette.

Uno dei posti a cui i giornalisti si rivolgono per le fonti è HARO. HARO è una piattaforma che li collega alle fonti inviando una serie di tre e-mail ogni giorno della settimana. Registrati come fonte e riceverai le richieste dei giornalisti direttamente nella tua casella di posta.

Clicca su una di queste e vedrai la richiesta specifica del giornalista che lavora al pezzo.

Se c'è una richiesta che è in linea con le tue conoscenze o competenze, invia la tua risposta all'e-mail indicata, rispondi chiaramente a tutte le domande che sono state poste e giustifica il motivo per cui tu o il tuo cliente dovreste essere considerati come fonte.

Fai solo attenzione a non presentare argomenti irrilevanti che non si allineano correttamente con la tua attività e concentra i tuoi sforzi solo sulla risposta agli argomenti in cui sei un vero esperto. 

6. Link Building Tool di SEMrush

Il Link Building Tool di SEMrush è lo strumento perfetto per lanciare e gestire una campagna di outreach.

Il Link Building tool è stato progettato per aiutarti a trovare e acquisire backlink di altissima qualità nella tua nicchia. Scopri centinaia di opportunità di backlink nella scheda Opportunità. Utilizza modelli di email personalizzabili per le tue strategie di outreach. Dopo aver guadagnato un backlink, inizia a monitorarne lo stato.

Ma diamo un'occhiata a ciò di cui è capace lo strumento e come configurarlo per aiutarti con il tuo flusso di lavoro.

Vai allo strumento e "Aggiungi nuovo progetto" se non ne hai impostato uno prima o clicca su "Configura" se vuoi impostarlo in un progetto che hai già caricato.

Vediamo il caso in cui hai già un progetto in corso e devi configurare lo strumento di link building per la prima volta.

Clicca sul pulsante "Configura" accanto al nome del tuo progetto. Nella prima schermata ti verrà data la possibilità di aggiungere le tue parole chiave di destinazione.

Dopo averle aggiunte, fai clic sulla scheda "Competitor" per aggiungere i principali concorrenti del tuo sito.

Clicca su "Avvia link building" e lo strumento troverà tutta una serie di opportunità di link building da esplorare.

Nella maggior parte dei casi, la scheda "Tutte le opportunità" è il punto migliore per iniziare la tua campagna, poiché ti mostrerà il numero più alto di opportunità.

Di ogni potenziale opportunità presentata potrai approfondire la qualità aprendo il menu a discesa "Ranking" e vedrai anche il Punteggio di autorità del dominio.

Spunta le opportunità che desideri perseguire (colonna di sinistra) e clicca sul pulsante "Vai a In corso". Qui potrai scegliere come classificare la tua strategia di outreach.

Le opportunità selezionate verranno quindi spostate nella scheda "In corso", dove sarai in grado di inviare la tua email di outreach, monitorare i progressi dei tuoi sforzi di link building e ricevere promemoria per tutte le opportunità a cui devi dare seguito.

Il Link building tool è il modo perfetto per trovare rapidamente nuove opportunità di backlink, inoltre ti aiuta a inviare le email di contatto ai proprietari dei siti e a tenere traccia del successo dei tuoi sforzi. 

7. Hunter

Hai mai faticato a trovare un indirizzo email per una potenziale opportunità di link building? Ci siamo passati tutti.

Può essere davvero scoraggiante quando sei sicuro che la persona apprezzerebbe i tuoi contenuti, ma non riesci a trovare il suo indirizzo email, non importa quanto cerchi sul suo sito o su Google.

Hunter è lo strumento perfetto per aiutarti in questa situazione.

Inserisci il nome di un dominio o un'azienda e clicca su "Trova indirizzi email" per visualizzare un elenco di email delle persone presenti sul sito Web o sulla pubblicazione. 

Anche senza un account potrai vedere lo schema di email più comune per il dominio, il che ti renderà molto facile indovinare l'indirizzo email di un giornalista se sai anche solo il suo nome. Ma vedrai anche un elenco di fonti accanto ai risultati restituiti, confermandoti l'indirizzo o il formato email corretto. 

Se vuoi usare lo strumento al massimo delle sue capacità, puoi registrarti per un account gratuito e ottenere 50 ricerche al mese e la possibilità di filtrare i risultati e scaricare CSV. Hunter ti aiuta a ridurre le lunghe ricerche dell'indirizzo email di qualcuno, lasciandoti più tempo per trovare ulteriori contatti da raggiungere. 

8. GroupHigh

I grandi contenuti meritano di essere distribuiti e i link builder più astuti sanno bene che più persone leggono un pezzo pubblicato, maggiori sono le possibilità che questo raccolga link in modo naturale. 

E sapere a chi affidarti per distribuire i tuoi contenuti è uno dei modi più rapidi per raggiungere il successo.

GroupHigh ha creato il database di blog online più grande, ricco e aggiornato al mondo. Puoi usarlo per trovare nuovi potenziali contatti e identificare influencer e altre persone che potrebbero amplificare ulteriormente i tuoi contenuti.

Il numero di blogger presenti nel loro database è attualmente di oltre 15 milioni.

Secondo le loro stesse parole, "GroupHigh rende facile trovare post di blog, tweet, post di Instagram e video di YouTube relativi alla tua campagna, facendoti risparmiare un sacco di tempo per analizzare i risultati".

9. Fogli Google

I Fogli di Google sono il migliore amico di tutti i link builder. 

Sebbene non si tratti tecnicamente di uno strumento di link building, è il modo perfetto per pianificare e gestire l'intero flusso di lavoro. I Fogli Google possono essere utilizzati per:

  • Analizzare web scrapes per trovare potenziali contatti
  • Memorizzare elenchi di potenziali contatti e monitorare i progressi
  • Registrare i link acquisiti con successo

Soprattutto, è il modo perfetto per far collaborare più persone diverse del tuo team di link building con un solo foglio per progetto. Centralizzare il lavoro aiuta a semplificare i tuoi processi e Fogli di Google è sia versatile che abbastanza stabile da permetterti di costruire il tuo flusso di lavoro. 

10. Brand Monitoring Tool di SEMrush

Se il tuo brand viene menzionato online, ma senza link al tuo sito, c'è un'opportunità per contattare e convincere il giornalista o il webmaster ad aggiungere un link.

Per un'attività commerciale, realizzare una campagna per recuperare le menzioni di brand senza link è spesso un modo rapido per rendere più efficaci gli sforzi di PR.

Puoi usare il Brand Monitoring Tool di SEMrush per trovare le menzioni del tuo brand online e utilizzare il filtro "Link al sito Web" dello strumento per vedere quelle che non lo linkano.

Scegli l'intervallo di date che ti interessa e potrai visualizzare un elenco di menzioni su cui lavorare per ottenere un link, e sfruttare così il valore che questi segnali rappresentano per i motori di ricerca.

In fin dei conti, hai fatto tutta questa fatica per ottenere copertura. Ora devi solo convincere il giornalista o il webmaster ad aggiungere un link al tuo sito.

Puoi inviare tutte le opportunità che vuoi approfondire al Link building tool per aiutarti a gestire i progressi dei tuoi sforzi e a raggiungere più facilmente il sito web o il giornalista. 

Oltre a usare il giusto set di strumenti per fare link building, ci sono anche alcune estensioni di Chrome che possono aiutarti a rendere alcune attività più facili o veloci da realizzare. Come bonus, ecco 5 estensioni di Chrome che ogni link builder deve conoscere:

  • 1. Check My Links
  • 2. Nofollow
  • 3. Scraper
  • 4. Linkclump
  • 5. SEOquake

11. Check My Links

Check My Links è un'estensione semplice ma potente che esegue la scansione di una pagina Web e verifica la presenza di link interrotti.

Per gli sviluppatori web è un modo di ricontrollare che non ci siano link rotti sulle loro pagine. Per i SEO, invece, è un modo per trovare opportunità per campagne di broken link building.

 Fonte dell'immagine: Chrome Web Store

Puoi facilmente verificare la presenza di link interrotti su pagine Web e siti su cui stai cercando di ottenere un link mentre utilizzi l'estensione per assicurarti che il tuo sito non si colleghi (anche internamente) a pagine morte.

12. Nofollow

Nofollow può trovare link nofollow su una pagina web per te, il che significa che non devi visualizzare il codice sorgente di una pagina o ispezionare un elemento per vedere se all'ultimo link che hai ottenuto è stato applicato l'attributo rel="nofollow".

 Fonte dell'immagine: Chrome Web Store

Questo può aiutarti a risparmiare tempo e velocizzare il report sul link.

13. Scraper

Scraper ti aiuta a raccogliere dati dalle pagine web come un foglio di calcolo. Come strumento di link building, è un modo efficace per fare scraping sulle SERP e trovare opportunità di link o compilare studi di dati per PR digitali con cui aiutarti a estrarre dati.

Puoi usare lo strumento in modo simile a Scrapebox, che abbiamo visto sopra, ma utilizzandolo come una pratica estensione di Chrome. 

 Fonte dell'immagine: Chrome Web Store

Nota: devi comprendere come utilizzare XPath per usare l'estensione Scraper.

14. Linkclump

Una delle cose più frustranti quando si verificano potenziali opportunità di link building direttamente dalle SERP è l'apertura di pagine web in una nuova scheda cliccando con il tasto destro del mouse e selezionando ciascun risultato.

Linkclump può aiutarti a risparmiare qualche secondo su ogni pagina mentre cerchi opportunità di collegamento, semplicemente consentendoti di aprire o copiare più link contemporaneamente. È davvero facile: devi solo trascinare la casella di selezione attorno ai link che vuoi usare.

 Fonte dell'immagine: Chrome Web Store

Potrebbe non sembrare molto, ma risparmiare anche un secondo su ogni potenziale contatto può sommare rapidamente centinaia o migliaia di opportunità in una settimana, mese o anno. 

15. SEOquake

SEOquake è "Un potente toolbox SEO per il tuo browser" e può aiutarti a svolgere molte attività SEO direttamente dal tuo browser.

 Fonte dell'immagine: Chrome Web Store

Di seguito sono riportate solo alcune delle attività per le quali l'estensione può esserti di aiuto:

  • Visualizzazione rapida di tutte le principali metriche SEO 
  • Analisi delle SERP ed esportazione come CSV
  • Stima della Keyword Difficulty per una query di ricerca
  • Svolgere un'audit SEO completa di una pagina web
  • Esaminare i link interni ed esterni

È un'estensione estremamente versatile e utile che siamo abbastanza sicuri che adorerai, perché ti aiuterà a svolgere attività fondamentali per portare le prestazioni del tuo sito a un livello superiore in tempo reale.


Gli strumenti di link building non sono lì per fare il lavoro al posto tuo; piuttosto, ti aiutano a rendere il tuo flusso di lavoro più efficiente. Combina gli strumenti giusti con la capacità di scrivere email di outreach convincenti e sarai nella posizione perfetta per creare link che ti permetteranno di competere anche sulle SERP più difficili. 

Buona link building!

Author Photo
Daryana SolntsevaDaryana is a PR manager at Semrush, she is responsible for product studies launch and coverage. Being an expert in public and international relations she takes inspiration from all possible cases to improve her work. She loves her profession because here you need to study and update your knowledge literally every day.
Subscribe to learn more about Link Building
By clicking “Subscribe” you agree to Semrush Privacy Policy and consent to Semrush using your contact data for newsletter purposes