it
English Español Deutsch Français Italiano Português (Brasil) Русский 中文 日本語
Invia il post
Torna ai giochi

Nuove estensioni dominio: quali sono e come le legge Google?

49
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.

Nuove estensioni dominio: quali sono e come le legge Google?

Vincenzo Abate
Nuove estensioni dominio: quali sono e come le legge Google?

L'aspetto più affascinante dell'innovazione tecnologia-digitale è che, grazie a essa, è possibile personalizzare i propri progetti definendone aspetto, funzionalità e struttura nel modo che si preferisce (o meglio, nella maniera più indicata a seconda del tipo di attività).

Se si hanno a disposizione tanti nuovi strumenti e software, perché restare ancorati alle soluzioni ormai "sorpassate"?

Ragionando in quest'ottica, possiamo prendere in considerazione tutta una serie di soluzioni che ci permettono di innovare i nostri progetti web, fornendo loro una "veste" nuova, fresca, dinamica, al passo coi tempi; una serie di aspetti che aiuteranno un Brand (o un singolo professionista) ad attirare un maggior numero di utenti. 

Pronti dunque a "innovarvi"? 

Reputare per innovare

Prendere in considerazione le nuove estensioni dominio a disposizione

Nel momento stesso in cui si decide di lanciare un nuovo progetto digitale, bisogna tener presente che la base di partenza è sempre il dominio web

Che cos'è un dominio? Semplicemente un codice numerico (tradotto in lettere dai DNS) che rende un indirizzo web raggiungibile dagli utenti. Ovviamente è necessario che a questo indirizzo corrisponda una casa, ovvero un sito web su cui atterrare... ma questa è un'altra storia (che riguarda la scelta dell'hosting).

Ma in che modo un dominio può tracciare la strada verso l'innovazione?

Per rispondere a questa a questa domanda, bisogna prendere in considerazione il concetto di reputazione. La parola reputazione deriva dal latino reputare, che significa computare... ovvero valutare. Bisogna quindi fare i conti con la valutazione, ma fatta da chi? Dagli utentiche navigano su internet.

Riuscire a conquistare una buona reputazione online è il primo passo per costruire una presenza digitale "diversa" e stabile. Il dominio internet è il primo tassello su cui costruire un progetto in grado di differenziarsi dalla concorrenza.

Cosa si dice di te online?

scoprilo con Brand Monitoring di SEMrush

Please specify a valid domain, e.g., www.example.com

Come distinguersi con un dominio? Puntando su un nome insolito e... innovativo!

Domini con le nuove estensioni, trova il nome giusto per il tuo business online

Quando pensiamo ai domini internet, siamo portati a immaginare (quasi come un riflesso automatico) indirizzi web che finiscono per .IT o .COM, al massimo .NET. Si tratta quasi di una forma mentis e, in quanto tale, davvero difficile da poter scardinare dal nostro cervello.

Se vogliamo però abbattere gli stretti confini della tradizione, e guardare verso un futuro fatto diprogresso e innovazione, dobbiamo cominciare a riflettere su soluzioni alternative. Le nuove estensioni dominio rappresentano proprio questo: un nuovo passo verso un'attività online in grado di definire se stessa con ogni singolo elemento, a cominciare dal nome.

I nuovi gTLD ci permettono di personalizzare al massimo i nostri progetti, etichettandoli a seconda del settore di riferimento in cui operiamo. 

Estensioni dominio personalizzate: dai al tuo progetto un nome creativo

Quali sono le nuove estensioni dominio disponibili

Prima di analizzare il discorso posizionamento sul motore di ricerca con i nuovi gTLD, mettiamo in evidenza il fatto che con queste nuove soluzioni è possibile dar spazio alla propria creatività

Sempre più aziende e professionisti decidono di puntare su internet per espandere i confini dei propri progetti. Questo cosa comporta? Un intasamento del mercato e una crescita esponenziale della concorrenza, con i diversi settori ormai ingolfati sotto il peso di un vastissimo numero di aziende in grado di "fare miracoli". 

Come emergere in un contesto così saturo? Una buona soluzione potrebbe essere l'uso delle nuove estensioni gTLD per i propri domini, per dotarsi di un'etichetta digitale in grado di emergere rispetto ai competitor, che resti ben impressa nella mente degli utenti già al primo sguardo.

Quali sono le nuove estensioni dominio a tua disposizione?

Facciamo qualche esempio di nuova estensione:

  • Sei un fotografo professionista e vuoi aprire il tuo blog? L'estensione .PHOTOGRAPHY è quella che fa al caso tuo.
  • Sei il titolare di una galleria d'arte? Perché non optare per il .ART per il tuo sito vetrina?
  • Agenzia di comunicazione in cerca di clienti? Punta sul .AGENCY
  • Lavori nell'ambito del Social Media Marketing? Bene, allora con il .SOCIAL sarai in grado di far emergere subito il tuo sito nel tuo settore professionale.
  • Sei un imprenditore e vuoi creare un sito eCommerce per vendere i tuoi prodotti direttamente online? Opzioni come il .STORE o il .SHOP potrebbero fare al caso tuo. 

I nuovi gTLD non incidono sulla SEO... sarà vero? 

Le estensioni diverse da .com, .it, .net che impatto hanno sul posizionamento in Google?

Dopo aver sottolineato quanto sia conveniente puntare sui nuovi gTLD, almeno per quel che riguarda un discorso legato alla Brand Identity, passiamo al punto focale della nostra discussione odierna:

Le nuove estensioni dominio garantiscono dei vantaggi per la SEO? 

Per rispondere a questa domanda occorre fare un passo indietro, tornando al momento in cui le nuove estensioni hanno iniziato a diffondersi e su cui si è fatta inizialmente tanta confusione in merito ai presunti benefici per la SEO.

Il lancio di tante nuove estensioni, nello spazio di poco tempo, ha contribuito a creare il gran subbuglio che ha dato vita a tante diverse teorie in merito alla convenienza sull'uso dei nuovi gTLD. 

Come abbiamo detto precedentemente, le nuove estensioni dominio ora disponibili garantiscono vantaggi per quel che riguarda la reputazione online. Per quel che riguarda la SEO, invece, la situazione sembra essere molto meno chiara, addirittura ambigua. 

La verità è che per Google non c'è alcuna differenza tra estensioni classiche e nuovi gTLD.

Mettendo da parte il .COM, che resta l'estensione più richiesta e maggiormente considerata, tutte le altre estensioni hanno ugual valore, se non teniamo in considerazione il discorso fatto in precedenza in merito all'identità digitale. 

Se stai dunque pensando di registrare il tuo dominio con una nuova estensione, lascia da parte l'idea che grazie a questa mossa avrai dei vantaggi nel posizionamento in SERP.

Vantaggi e svantaggi dell'utilizzo delle nuove estensioni per domini web

Come evidenziato qualche anno fa da Bill Hartzer sul sito Search Engine Journal, l'uso dei nuovi gTLD non incide particolarmente sul tasso di conversione della campagne AdWords (ora Ads).

Nuovi gTLD - SEOEsperimento SEO con nuovi gTLD.

Questo per quel che riguarda la cosiddetta SEM, nel quale possiamo notare come (con il passare degli anni) i nuovi gTLD abbiano rosicchiato pian piano dei punti percentuale in più per quel che riguarda il tasso di conversione.

Per quel che riguarda invece il traffico organico, cuore pulsante della disciplina conosciuta come SEO, mister Hartzer suggerisce che (contrariamente a quanto hanno sempre sostenuto molti SEO Specialist) le nuove estensioni non portino nessuno svantaggio e, anzi, potrebbero alla lunga dare anche qualche beneficio.

L'importante, dice Bill Hartzer, è effettuare una migrazione (dal dominio con estensione classica alla versione con nuova estensione) completa e corretta di tutti gli elementi del sito.

Per sapere come si fa una migrazione SEO in sicurezza puoi vedere il video: Migrazione SEO: Gli aspetti tecnici e strategici.

Lo stesso Hartzer pone un esempio che chiarisce ogni possibile dubbio, ovvero quello del sito StlMotorcars.com e il successivo passaggio all'estensione .CARS. L'analisi dei dati, fatta tramite Analytics e SEMrush, non ha evidenziato nessun peggioramento ma anzi una crescita di alcune parole chiave importanti per il sito in questione.

stlmotorcars-domain-new-gtld.jpgSt. Louis Motorcars new gTLD

In particolar modo, l'esperimento mette in mostra una crescita (di circa il 7%) di nuove sessioni apertedopo il passaggio al nuovo gTLD. Inoltre, ci informa Hartzer, attraverso la Search Console non è stato riscontrato alcun calo nel traffico organico, in particolar modo per quel che riguarda impression e click.

Il sunto finale di questo esempio (ma Hartzer ne cita molti altri per corroborare la sua tesi) è che per Google non c'è nessuna sostanziale differenza tra estensioni classiche e nuovi gTLD.

Nessun vantaggio, zero svantaggi. 

Insomma, gli elementi che contano maggiormente sono sempre gli stessi: qualità dei contenuti, struttura e performance del sito, ottimizzazione di ogni elemento presente nelle pagine web. 

Scegliere nomi dominio con parole chiave

Nome dominio: usa parole chiave

Oltre alle considerazioni fatte sui nuovi gTLD, bisogna dare risposta anche a una secondo considerazione fatta da chi è intento a registrare nuovi domini.

Il quesito è il seguente: Meglio puntare su un nome dominio composto da una keyword precisa, oppure optare per il nome del proprio Brand?

Potremmo definirlo un dubbio amletico che, per tirar fuori dal tenebroso pantano dell'incertezza, va chiarito una volta per tutte.

Gli Exact Match Domain sono per l'appunto i domini che includono una parola chiave ben precisa come nome. Se a un primo impatto può sembrare un'idea geniale, il mio consiglio è quello di allontanarti da tale "tentazione" per puntare su un nome dominio che rappresenti la tua reale identità.

Leggi i l post: Come scegliere il nome di un sito web o blog?

Un dominio composto da una parola chiave potrà darti vantaggi nell'immediato ma, con il trascorrere del tempo, potresti incappare in diverse problematiche di non poco conto, come ricevere pesanti penalizzazioni da parte del motore di ricerca.

Per concludere

Siamo giunti dunque alla fine dell'articolo, e come degna conclusione sintetizziamo il tutto in due concetti semplici e diretti: 

  1. I nuovi gTLD non incidono né in positivo né in negativo sulla SEO, tutto conta dalla qualità dei tuoi contenuti e sull'ottimizzazione degli stessi.
  2. Se ti viene in mente l'idea di registrare un nome dominio con una parola chiave, perché magari ti pare un'idea figa... mettila subito da parte. 

Leggi il post: Come scegliere un dominio web.

E tu cosa ne pensi in merito all'uso dei nuovi gTLD?

Scrivimi nei commenti la tua opinione e discutiamone insieme. 

Le strategie dei tuoi competitor?

Scoprile nel dettaglio con Analisi dominio

Please specify a valid domain, e.g., www.example.com

Vincenzo Abate
Superstar

Sa tutto... o quasi.

Vincenzo è un blogger freelance, copywriter e social media strategist. Gestisce il blog del Provider KeliwebSRL, azienda che si occupa della vendita di servizi hosting.
Condividi il post
o

Commenti

2000

Invia un feedback

Your feedback must contain at least 3 words (10 characters).

Useremo questa email solo per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Thank you for your feedback!