it
English Español Deutsch Français Italiano Português (Brasil) Русский 中文 日本語
Invia il post
Vai al Blog
Valentina Pacitti

9 modelli di report di marketing giornalieri, settimanali e mensili (da scaricare!)

32
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Questo post è in Italiano
Valentina Pacitti
Questo post è in Italiano
9 modelli di report di marketing giornalieri, settimanali e mensili (da scaricare!)

Fare report è un’attività complicata che può interrompere l'intero processo di marketing. Che tu stia preparando un report per il tuo cliente, il tuo capo o un collega, c'è sempre il rischio di annegare nei dati, trarre conclusioni errate e andare nella direzione sbagliata.

Ma ci sono buone notizie: un report adeguatamente elaborato può essere una risorsa davvero utile per te e il tuo team, molto più efficace di un normale PDF in stile "Tutto ok" inviato alla fine delle attività al cliente.

Noi di SEMrush abbiamo condotto un sondaggio tra i nostri clienti delle agenzie, chiedendo loro: "Quali sono le attività più importanti che vorresti automatizzare?" I report sono stati la scelta più popolare, lasciando tutte le altre opzioni molto indietro.

Il sondaggio di semrush all agenzie: quali attività vuoi automatizzare

Per andare incontro alle esigenze dei nostri clienti abbiamo reso ancora più utili e facili da usare i modelli dei report, che ora si possono automatizzare. Puoi leggere qui per approfondire.

Abbiamo raccolto 9 modelli di report di marketing per l'uso quotidiano, settimanale o mensile.

Scegli il modello di report che ti è più congeniale. Puoi scaricare gli esempi o copiare i template, senza dover lasciare le tue informazioni di contatto.

Inoltre, come bonus, abbiamo chiesto a diversi esperti del settore cosa distingue un buon report da un ottimo report. Non perderti i loro consigli!

Report di marketing generali

In media, sono necessari 6 punti di contatto su canali diversi affinché un visitatore si trasformi in un lead o cliente. Con questo in mente, quale canale dovrebbe essere la tua priorità nell’immediato? Come rimani focalizzato sul tuo obiettivo senza perdere di vista il quadro generale?

Se i report di marketing generali sono impostati correttamente, queste domande sono facilmente risolte e tu puoi prendere le decisioni giuste.

Report di marketing giornaliero

I report dell'attività giornaliera sono utilizzati per scopi interni, soprattutto quando si tratta di agenzie di marketing. L'obiettivo principale del report giornaliero è individuare cambiamenti o minacce il prima possibile e reagire immediatamente.

Un rapporto giornaliero adeguato ti consente di scoprire:

  • Prestazioni del sito Web e degli account social del cliente (o dell'azienda).

  • Se c'è qualcosa che richiede attenzione immediata (un calo organico del traffico, un'improvvisa crescita delle menzioni sui social media, un picco del traffico a pagamento, ecc.).

  • Se qualche annuncio di Facebook o Google non è stato approvato e deve essere rivisto.

  • Le ragioni dietro i cambiamenti e come agire su di essi.

Come ottenere questi dati: una dashboard personalizzata di Google Analytics ti darà una visione generale delle dinamiche del traffico (numero di visitatori, suddivisione delle fonti di traffico, metriche sul comportamento degli utenti, ecc.). Un rapporto GA predefinito, con la scheda "Utenti attivi in questo momento", è un altro ottimo modo per vedere la situazione attuale e i cambiamenti in atto in questo momento (anche se molti responsabili di marketing affermano che può diventare una distrazione).

Modello report attività giornaliera da Google Analytics

Per il monitoraggio dei media e delle menzioni, sono disponibili numerosi strumenti. Esistono soluzioni gratuite come Google Alert o strumenti a pagamento più avanzati come Mention.com o Brand Monitoring, con funzionalità aggiuntive come l'analisi del sentiment e la portata stimata.

report giornaliero, dati da Brand monitoring di semrush

Suggerimento: per individuare annunci non approvati, imposta gli avvisi e-mail. È più conveniente ricevere notifiche da piattaforme diverse in un'unica casella di posta. Ecco come farlo in Google Ads:

Come impostare notifiche di Google ads per i tuoi report

Dopo essere passato a Preferenze, seleziona la scheda Notifiche nella parte in alto a sinistra:

come impostare notifiche per report google ads

Report di marketing settimanale

I rapporti settimanali vengono utilizzati per tracciare e analizzare i risultati delle tue attività di marketing a breve e medio termine. Ad esempio, possono essere necessari diversi giorni per accumulare statistiche su un nuovo post del blog, una campagna PPC appena lanciata, un grande lancio di e-mail, ecc.

I report settimanali costituiscono la base per l'analisi delle tendenze a lungo termine.

Statistiche: i report settimanali vengono inviati principalmente all'inizio della settimana di lavoro, poiché il 27% degli utenti di SEMrush li pianifica ogni lunedì.

Cosa puoi aspettarti da un report settimanale?

  • Un quadro generale delle dinamiche del traffico: se il traffico complessivo è aumentato o diminuito, quali canali hanno generato il maggior numero di visite, lead e conversioni e come la situazione è cambiata rispetto alla settimana precedente.

  • Un'idea del successo delle tue recenti campagne di marketing in termini di conversioni.

  • Una panoramica completa delle principali metriche dei social media (coinvolgimento e follower)

  • Ti aiuta a sviluppare un piano d'azione per le settimane successive.

Come ottenere questi dati: Google Analytics per tutto il traffico (visite, canali, comportamento degli utenti) e le conversioni (completamento degli obiettivi) e il confronto settimana per settimana. Per le statistiche sui social media, utilizza l'analisi interna di Facebook / Twitter / Instagram (o risparmia tempo analizzandoli tutti in un’unica dashboard in Social Media Tracker).

Un esempio di report di marketing settimanale:

Report settimanale, esempio 1 con SEMrush

Report settimanale, esempio e con SEMrush

Report settimanale, esempio 3 con SEMrush

Ottieni il modello del report di marketing settimanale (Google Drive)

Crea un report di marketing settimanale in I miei rapporti

Report di marketing mensile

Questo rapporto ti consente di vedere l'impatto di iniziative di marketing strategiche e progetti a lungo termine, come miglioramenti SEO, PR e campagne di content marketing. Il report mensile ti aiuta a capire come questi progetti influenzano le tue metriche principali.

Domande a cui può rispondere un buon report mensile:

  • Quali canali hanno registrato i risultati migliori (e i peggiori) in questo mese? Cosa deve essere cambiato? - Hai la panoramica del traffico del sito Web.

  • ROI e ROAS sono migliorati o diminuiti? Cosa bisogna fare per migliorare i risultati? - Hai le informazioni sul completamento dei tuoi obiettivi (acquisti, lead, download, ecc.).

  • Siamo riusciti a raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissati? In caso contrario, quali sono stati i motivi per cui non l’abbiamo fatto? - Hai una breve panoramica dei principali canali o campagne.

Come ottenere questi dati: una dashboard di Google Analytics con i tempi giusti per tutto ciò che riguarda il traffico e le conversioni. Analisi interne dei social media per tenere traccia dell'engagement social e dei follower. Qualsiasi altro strumento per canali e progetti specifici (mention trackers, email analytics, etc.)

Suggerimento: se operi in una nicchia con elevata stagionalità, il confronto con lo stesso mese dell'anno precedente può essere più pertinente del confronto delle statistiche mese su mese.

Ottieni il modello del report di marketing mensile (Google Drive)

Crea un report di marketing mensile in I miei rapporti

Report mensile di analisi della concorrenza

Questo è un tipo di rapporto separato (e spesso sottovalutato). Il bello dell'analisi competitiva è che può rispondere a molte importanti domande sui tuoi risultati:

  • Ti stai chiedendo perché il CPC nelle tue campagne a pagamento è aumentato negli ultimi mesi? Prova a controllare le dinamiche del traffico a pagamento dei tuoi concorrenti.

  • Hai perso posizioni per più parole chiave? Vedi se il tuo rivale ha preso le tue posizioni con alcune mosse SEO aggressive.

  • Ti chiedi se ha senso fare pubblicità su Facebook o Quora? Vedi se altri brand nella tua nicchia lo stanno facendo e quanto traffico ottengono.

Le metriche da tracciare con il report di analisi della concorrenza sono:

  • Traffico del sito Web ed engagement dei visitatori - come è cambiato in un determinato periodo di tempo e se c'è qualcosa di insolito.

  • Performance di ricerca organica - per capire se le tattiche SEO dei competitor meritano attenzione.

  • Prestazioni delle attività di link building rispetto ad altri concorrenti.

  • Strategia pubblicitaria: ricerca a pagamento e annunci display (con alcune idee creative da prendere in prestito).

  • Content marketing e performance delle PR.

  • Performance sui social media.

Come ottenere questi dati: strumenti di analisi della concorrenza come Analisi traffico automatizzano il processo di raccolta dei dati, ma offrono anche approfondimenti esclusivi (come metriche sul traffico e sul coinvolgimento) che non è possibile trovare esaminando manualmente SERP e account social.

Un esempio di report di analisi della concorrenza:

modello di report di analisi della concorrenza di semrush

modello report confronto competitor

esempio di report delle attività social dei competitor in un mese

Suggerimento: per ulteriori approfondimenti e tutte le istruzioni per impostare i report, leggi Automatizza il monitoraggio e i report sui competitor con SEMrush.

Ottieni il modello del report mensile sull'analisi della concorrenza (Google Drive)

Crea un report di analisi della concorrenza mensile in I miei rapporti

Report SEO

La SEO è considerata un settore con una evoluzione relativamente lenta, rispetto alla pubblicità a pagamento o al social media marketing. Può richiedere un anno (o anche più) per posizionarti nella Top 1, anche per un team di professionisti. Questo può essere il motivo per cui i report SEO giornalieri non sono una pratica comune. Da quello che vediamo nello strumento I miei report di SEMrush, gli utenti preferiscono inviare relazioni su base settimanale o mensile (rispettivamente il 69% e il 35%); solo l'8% degli utenti utilizza report SEO giornalieri.

Report SEO globale

Questo report aiuterà te (o il tuo cliente) a rispondere alle seguenti domande:

  • Come sta cambiando il traffico del mio sito Web?

  • In che proporzione cambia il traffico organico rispetto ad altre fonti di traffico?

  • Da quali paesi provengono i miei visitatori?

  • Qual è la percentuale di traffico branded rispetto a quello no branded?

  • Quali parole chiave portano i visitatori al mio sito Web?

  • Quali funzionalità SERP sono attivate da queste parole chiave?

  • Le mie classifiche organiche sono migliorate o diminuite?

  • Il numero di backlink al mio sito web è aumentato o diminuito?

  • Ci sono problemi tecnici sul mio sito Web che minacciano i miei risultati SEO?

Come ottenere questi dati: Google Analytics per tutto il traffico, Google Search Console per le metriche sulla visibilità organica, backlink e informazioni sui problemi tecnici, SEMrush per le funzionalità SERP (e tutte le altre metriche, se stai analizzando un sito web senza accesso alla sua GA e GSC).

Un esempio di report SEO:

modello di report SEO con la sintesi del traffico organico

Report di panoramica del traffico:

Report SEO sulle fonti di traffico (esempio)

Report seo sulle keyword

modello di report seo dei backlink

Report di performance SEO tecnica:

un esempio di report seo sulle prestazioni generali di un siti (site audit)

Ottieni il modello del report SEO globale (Google Drive)

Crea un report SEO globale in I miei rapporti

Report di backlink

Sebbene sia difficile da costruire e facile da distruggere, un profilo backlink è vitale per la SEO.

Individuare link innaturali e reagire rapidamente può salvarti da una penalizzazione automatica o manuale. Ecco perché se ispezioni regolarmente il tuo profilo backlink risparmierai ore di lavoro e telefonate con i clienti.

Un report di backlink ti permetterà di scoprire:

  • Il numero di link e domini che si collegano al tuo sito Web e come questo numero è cambiato in un determinato periodo di tempo.

  • Se hai guadagnato o perso dei backlink (prestare attenzione se c'è qualcosa di insolito).

  • Il punteggio di tossicità complessivo (e se c'è bisogno di un'azione urgente).

  • La proporzione di link tossici, potenzialmente tossici e "sani" del tuo sito Web.

  • Il numero di collegamenti follow vs. no-follow.

  • I testi di ancoraggio più utilizzati (e se ci sono testi potenzialmente pericolosi).

  • Il confronto tra le tue prestazioni e quelle dei tuoi principali concorrenti.

Come ottenere questi dati: Google Search Console per tenere traccia del numero di backlink, Google Analytics per i siti Web di collegamento principali, strumenti di controllo dei backlink esterni per valutare la tossicità dei link, testo di ancoraggio e altre informazioni preziose.

Un esempio di report di backlink:

modello report backlink

un esempio di come fare un report per i backlink

Ottieni il modello del report di backlink (Google Drive)

Crea il report di Backlink in I miei rapporti

Report SEO tecnico

La SEO tecnica è la spina dorsale di un sito Web. Esistono circa 200 problemi che possono potenzialmente danneggiare le prestazioni del tuo sito Web; trovarli tutti manualmente sarebbe impossibile, specialmente quando un sito Web ha migliaia di pagine.

Utilizzando questo report puoi vedere esattamente cosa impedisce a Google di indicizzare il tuo sito.

È un problema di crawlability? Problemi di contenuti duplicati? Errori 5XX e 4XX? O si deve alla velocità di caricamento?

Come ottenere questi dati: Google Search Console fornisce molti dati su velocità del sito, usabilità da mobile, AMP e altri tipi di problemi. Tuttavia, per ottenere un quadro più completo dei problemi tecnici del tuo sito puoi usare strumenti di controllo SEO esterni.

Un esempio di report SEO tecnico:

il modello di semrush per fare il report seo

Compilare un report con dozzine di controlli tecnici SEO può essere un compito davvero scoraggiante, per questo motivo ti consigliamo di generare report direttamente nel tuo strumento di audit.

Crea un report SEO tecnico in I miei report

Ottieni un esempio di report SEO tecnico esteso (90 pagine)

Report per Social Media e PR

A differenza della SEO, sui social media, le cose accadono molto rapidamente.

Il tuo post può diventare virale e portarti centinaia di nuovi follower e commenti, oppure la tua azienda può essere colpita da una recensione negativa (vedrai molti commenti anche in questo caso, ma questo è il tipo di engagement social che nessuno vuole ottenere).

Questo è il motivo per cui il monitoraggio dei social dovrebbe idealmente essere effettuato su base oraria, poiché il 64% degli utenti di Twitter si aspetta che le loro domande ricevano risposta entro un'ora.

Tuttavia, puoi scoprire se la tua strategia social ha avuto successo o meno solo analizzando il quadro generale. Ecco le metriche e i report che ti aiuteranno:

Report sulle prestazioni dei Social Media

Il report sul rendimento dei social è necessario se vuoi sapere:

  • Come va la tua base di follower: sta crescendo o diminuendo? Come sta cambiando nei dati demografici e negli interessi?

  • Quanto è stato attivo il tuo brand sui social media in un determinato periodo?

  • Quali dinamiche di coinvolgimento e quali giorni, formati e segmenti di pubblico si sono rivelati i migliori in termini di Mi piace, repost e commenti?

  • Come competere con i principali concorrenti.

  • Quanto traffico e quante conversioni hai ottenuto dai canali social.

Come ottenere questi dati: strumenti di social tracking (Social Media Tracker) per tracciare il tuo account e quelli dei tuoi concorrenti, Google Analytics per il monitoraggio del traffico referral.

Un esempio di report sui social media:

esempio di report di marketing per l’attività social

come fare un report per le attività social, esempio

Ottieni il modello del report sul rendimento dei social media (Google Drive)

Crea un report sul rendimento dei social media in I miei rapporti

Report sulla reputazione del brand

Il Report sulla reputazione del brand ti aiuta a rispondere alle seguenti domande: 

  • La visibilità del tuo brand è aumentata o diminuita nel periodo analizzato?

  • Quali menzioni hanno contribuito maggiormente alla visibilità del tuo brand in termini di traffico referral, awareness o copertura?

  • Qual è stato il sentimento delle menzioni del brand? È migliorato o no?

Come ottenere questi dati: strumenti che tracciano le menzioni (ad esempio, Brand Monitoring) con l'analisi del sentiment.

Un esempio di report sulla reputazione del brand:

report di marketing sulla reputazione del brand

Ottieni il modello del report sulla reputazione del brand (Google Drive)

Crea un report sulla reputazione del brand in I miei rapporti

Suggerimenti per creare report sbalorditivi e distinguersi dagli altri

Bree Case

Bree Case

Analytics & SEO Manager, Yokel Local

Un buon report cliente comunica i dati in un formato di facile lettura e comprensione.

Un ottimo report fa un ulteriore passo avanti e racconta la storia di tali dati in un determinato periodo di tempo in relazione a un obiettivo. Abbiamo raggiunto l'obiettivo o siamo sulla buona strada per raggiungerlo? Perché o perché no?

Il report deve presentare i dati giusti per rispondere a queste domande in modo che il cliente comprenda cosa sta accadendo e non sia sopraffatto. Grafici, tabelle, icone e colori ben distinguibili sono un ottimo modo per raccontare visivamente una storia con una rapida occhiata. Infine, un ottimo report dovrebbe essere in grado di parlare da solo, senza la necessità di un incontro di persona in ogni momento.

Roman Zelvenschi

Roman Zelvenschi

Owner, RomanZ Media Group Inc.

Mi occupo sia dei report che mi vengono inviati sia di quelli che devono essere consegnati al cliente. Penso che ci sia un po’ di differenza.

Dal lato cliente:

Oltre a far guadagnare soldi ai clienti, ci preoccupiamo anche di renderli felici. Come sai, i buoni numeri non garantiscono sempre un cliente, ma quelli cattivi ti faranno sempre licenziare.

Ai clienti non importa molto delle metriche; la maggior parte di loro non le capisce o si aggrappa a quei numeri che non influenzano i loro obiettivi di marketing.

Anche se hai a che fare con un grande responsabile marketing, lui dovrà ottenere l'approvazione per il budget da qualcuno che non conosce la differenza tra tasso di rimbalzo e tasso di uscita.

Ecco perché un ottimo report per un cliente, nella nostra prospettiva:

  • Ha un riepilogo di mezza pagina che include ciò che è accaduto questo mese e perché. Il nostro piano per il mese scorso ha funzionato e quali sono i nostri piani futuri?

  • Idealmente, mostrerà al cliente come hai influenzato direttamente il risultato finale.

  • Deve raccontare una storia che continua ogni mese ed essere coerente. Non possiamo adattare la nostra interpretazione per far apparire bene i numeri. Quindi, non possiamo dire un mese, "Il traffico organico è in calo, ma i lead sono in aumento e sono l'unica cosa importante" e il mese successivo "Bene, i lead sono in calo, ma guarda tutto questo traffico organico ".

  • Fornisce tutte le statistiche per supportare il riepilogo all'inizio.

  • I clienti apprezzano le metriche che ritengono importanti. Spesso, hanno zero rilevanza per la loro attività ma tu inserisci anche quelle nel report.

  • Includi qualcosa di formativo: non importa quante volte ripeterai una cosa ai clienti, loro la dimenticheranno, quindi dovrai ripetere le stesse cose molte volte. Ad esempio, "Questa crescita a doppia cifra non è sostenibile, nel quarto trimestre ci concentreremo sulla protezione delle posizioni delle parole chiave e il mantenimento del traffico".

Sui report del mio staff:

In questi tipi di report ho bisogno di una comprensione molto chiara di ciò che sta realmente accadendo con la loro attività. Se stiamo andando bene, o dobbiamo mettere più risorse su un cliente, o il report mensile sarà negativo.

  • Ho bisogno di un report giornaliero su cose sbagliate (come annunci non approvati o parole chiave) e su cosa è stato fatto per risolverle.

  • Report settimanali su dove siamo questo mese rispetto all’anno precedente per le principali metriche. Quindi una spiegazione di ciò che sta spostando i numeri con il backup dei dati. Ad esempio, "il traffico organico è in calo, principalmente a causa di questa parola chiave. Siamo nella stessa posizione, ma il volume è diminuito, quindi non c'è nulla che possiamo fare". Per farlo, devono incrociare SEMrush, Google Search Console, Analytics e un sistema CRM per assicurarsi con i numeri che ciò che pensano stia accadendo sia correlato.

  • Segnaliamo inoltre internamente metriche diverse in ogni fase del funnel di marketing. In questo modo, non stiamo solo guardando i lead del traffico e provando a indovinare cosa sta succedendo nel mezzo. Tiriamo leve diverse per aumentare ogni fase dell'imbuto. È un report troppo granulare per i clienti e, di nuovo, il più delle volte è al di sopra delle loro aspettative.

Kathleen Gier

Kathleen Gier

Director of Content Strategy, BuilderDesigns

In che modo un ottimo report differisce da un buon report? L'elemento più importante di una buona relazione è l'approccio. Deve riflettere sia ciò che più interessa i tuoi partner, colleghi o clienti, che il loro livello di conoscenza, presentando le informazioni che vogliono vedere senza travolgerli.

Come fare un report per un cliente (o un capo) che si distingue da tutti gli altri? Divertendoti a crearlo!

Personalizza il tuo report con i segni distintivi del tuo brand e aggiungi un po' di colore per rendere i dati un po' più interessanti. A noi piace anche aggiungere alcune didascalie sotto ogni grafico per evidenziare ciò che riteniamo importante e spiegando perché i risultati contano. 

Michela Marzoli

Michela Marzoli

SEO & SEM Manager, Club del Sole

Credo che un ottimo report dovrebbe concentrarsi su tre caratteristiche: target, azione e visualizzazione dei dati.

Target: KPI e dashboard dovrebbero riflettere le esigenze degli utenti finali. Ciò significa concentrarsi solo su Macro-KPI (come ROI, LTV e costo per acquisizione) se gli utenti sono al top management. A tale report, aggiungere i processi (come percorsi di conversione e modelli di attribuzione) per gli utenti del Middle Management. A quel rapporto, aggiungere Micro-KPI (come CTR, CPC, cambi di posizione), se indirizzato a specialisti.

Azione: ogni report dovrebbe essere significativo. Ciò vuol dire che devi dare ai lettori suggerimenti pratici su cosa fare per migliorare i KPI. Anche solo una breve frase alla fine di ogni dashboard, come ad esempio: "investire più budget pubblicitario sui dispositivi mobili, che portano i migliori tassi di conversione". Ciò rende il ruolo dell'analista più pragmatico e orientato ai risultati.

Visualizzazione dei dati: trasforma i dati in informazioni visive, cercando un compromesso tra creatività e semplicità. Non andare contro le convenzioni di visualizzazione - quelle che gli utenti si aspettano - come le convenzioni sui colori (rosso = pericolo, ...) mentre racconti una storia avvincente, mirata al tuo utente finale.

E tu come affronti la creazione dei report di marketing, per il tuo capo o i tuoi clienti?

Raccontaci la tua esperienza qui sotto e se i modelli di esempio che ti abbiamo dato ti sono utili.

Risparmia tempo e sforzi

Con il template dei report mensili di SEMrush.

Please specify a valid domain, e.g., www.example.com

Valentina Pacitti
SEMrush

Dipendente di SEMrush.

Responsabile del Blog italiano di SEMrush.
Invia feedback
Il tuo feedback deve contenere almeno 3 parole (10 caratteri).

Utilizzeremo questa e-mail solamente per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Grazie per il tuo feedback!