Invia il post
Torna ai giochi

Web design: Come scegliere i colori giusti per il tuo sito

50
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Ulteriori informazioni

Web design: Come scegliere i colori giusti per il tuo sito

Alessandra Maino
Web design: Come scegliere i colori giusti per il tuo sito

Web design: la psicologia del colore per gli abbinamenti migliori

La prima impressione è quella che conta. Lontano dall’essere solo un vecchio detto, questa affermazione racchiude una fonte di verità. Uno studio dell’università di Princeton risalente al 2006 ha rivelato che il cervello umano impiega solo una frazione di secondo per farsi un’opinione su una persona durante il primo incontro. Lo stesso vale per i siti web.

Un altro studio, questa volta condotto da Google nel 2012 e dal titolo The role of visual complexity and prototypicality regarding first impression of websites: Working towards understanding aesthetic judgments (“Il ruolo della complessità visiva e della prototipicità nelle prime impressioni sui siti web: verso la comprensione dei giudizi estetici”) ci dice che un utente impiega meno di 50 millisecondi per formarsi un’opinione su un sito web. In altre parole: dopo soli 0.05 secondi l’utente medio ha già deciso se continuare la navigazione di un sito oppure abbandonare la sessione e tornare ai risultati di ricerca.

La prima impressione che un utente si fa di un sito web dipende da diversi fattori, come ad esempio la struttura del sito, l’organizzazione dello spazio bianco, il font e, senza dubbio, i colori e gli accostamenti cromatici utilizzati sulla pagina.

Che cos’è la psicologia del colore?

Non solo l’occhio, ma anche il cervello umano gioca un ruolo importantissimo nella percezione dei colori. Infatti, anche se si tende a considerare il colore un oggetto fisico, in realtà si tratta di un fenomeno psicologico: in sintesi si tratta di un’elaborazione generata dai segnali nervosi che i fotorecettori presenti sulla retina inviano al cervello.

Il rapporto tra i colori e il cervello umano è di natura complessa. Non solo i colori vengono percepiti nella corteccia celebrale, ma essi a loro volta influenzano profondamente la nostra psiche. Infatti, la nostra mente collega ad alcuni colori sensazioni, sentimenti e specifiche associazioni sociali e culturali. Questo influsso che i colori hanno sulla nostra è il tema fondamentale della psicologia del colore.

La psicologia del colore si basa su una combinazione di nozioni scientifiche, psicologiche e culturali. Di fatto, il modo in cui la nostra mente reagisce a determinati colori è determinato sia da tratti evolutivi universali che dal nostro specifico background culturale. Da un lato, alcune associazioni sono il risultato del processo evolutivo. Per esempio, pochissime persone sceglierebbero il marrone come colore preferito a causa della sua associazione con materiali in decomposizione. Altre associazioni sono invece determinate dal nostro bagaglio culturale. Nascendo e crescendo in un certo Paese con una certa cultura, si impara ad associare determinati colori con certi sentimenti e pensieri. Ad esempio, nel mondo occidentale le spose si vestono di bianco e il nero è il colore del lutto, mentre in Sud Africa il colore del lutto è il rosso e in India le spose indossano Sari vivaci e colorati.

Che cosa significano i colori

Come conseguenza sia dei processi evolutivi che del nostro background culturale, il mondo occidentale ha associato i colori primari con le seguenti idee e emozioni:

  • Rosso: il colore rosso rappresenta la vitalità, l’energia, la passione e l’amore. Tuttavia, il rosso può anche essere associato con aggressività e rabbia.
  • Verde: è il colore della vita e della natura ed evoca sentimenti positivi nell’osservatore, quali calma e speranza. Inoltre, il colore verde rappresenta la generosità, la sicurezza, l’armonia e la crescita.
  • Giallo: è il colore del sole. Ispira gioia e felicità e simboleggia cordialità, apertura e libertà. Il colore giallo è conosciuto per la sua capacità di migliorare l’umore dell’osservatore.
  • Blu: il blu è rilassante. È il colore del cielo e del mare e simboleggia la pace, la fiducia e la sicurezza.

La psicologia del colore nel Web design

Nella progettazione di un sito web, la usability e la struttura del sito sono sicuramente elementi importantissimi, ma non sono sempre sufficienti per raggiungere una conversion rate ottimale.

Infatti, le scelte cromatiche giocano un ruolo centrale nella creazione di un sito web di successo. Generalmente, i colori neutri come il nero, il bianco e il beige sono utilizzati come sfondo, mentre i colori più vivaci sono utilizzati per gli elementi in primo piano. I trend più recenti vedono però i colori neutri assumere un carattere dominante nell’economia della pagina web. La loro funzione in questo caso è molto simile alla funzione del cosiddetto white space, ovverosia consentono al lettore di prendersi una pausa, digerire le informazioni lette e priorizzare il contenuto della pagina. Inoltre, i colori neutri, grazie al loro carattere minimalista, sono considerati alla moda, e vengono spesso associati con alta qualità, progresso e nuove tecnologie.

La scelta degli abbinamenti nel web design: i colori neutriEsempio di un utilizzo prominente dei colori neutri in un sito web

I colori caldi come il rosso, il giallo e l’arancione hanno un carattere forte e possono essere utilizzati per attirare l’attenzione dell’utente su elementi specifici. Tuttavia, se usati troppo spesso su una singola pagina, essi perdono la loro connotazione positiva e possono addirittura evocare sentimenti negativi, di aggressività e costrizione.

Al contrario, un effetto calmante viene ottenuto con la combinazione di diverse tonalità di verde e di blu. Inoltre, il blu trasmette fedeltà e sicurezza, e per questo motivo viene spesso utilizzato per siti web di banche, assicurazioni e studi medici.

Web design e psicologia del colore: l'effetto del colore bluEsempio dell'utilizzo del colore blu nel sito web di un dentista

La percezione di un colore dipende anche da quale tonalità dello stesso viene utilizzata. Ad esempio, le tonalità più delicate non possono essere usate per l’attenzione degli utenti, però possono aiutare a trasmettere un senso di armonia e equilibrio.

Design e Colori di un sito web: i Buttons

Uno studio pubblicato sul Journal of Business Research ha rivelato che vi è il 15% in più di probabilità che un cliente ritorni in un negozio arredato sulle tonalità del blu rispetto che sull’arancione, dimostrando così che i colori influenzano non solo i nostri pensieri e sentimenti, ma anche le nostre azioni. Consciamente o inconsciamente, tutti gli utenti sono influenzati dai colori utilizzati su una pagina web e spesso agiscono in base alle associazioni inconsce che essi provocano. Per questo motivo, cambiare il colore del pulsante di una call-to-action (CTA) può risultare in un significativo miglioramento della conversion rate.

Un call-to-action button è costituito da cinque elementi, che, nella migliore delle ipotesi, dovrebbero coesistere in armonia tra loro e con il design del sito. Tali elementi sono:

  • forma;
  • dimensioni;
  • call-to-action;
  • posizione;
  • colore.

Tutti e cinque gli elementi influenzano in diversa misura la conversion rate. Tuttavia, diversi studi hanno dimostrato che il colore ricopre un ruolo centrale nel miglioramento dei KPIs. In uno studio effettuato da Maxymiser, ad esempio, un’azienda è stata in grado di incrementare i click verso il checkout dell’11% solo cambiando i colori della propria pagina web.

I colori caldi come il rosso, l’arancio e il giallo hanno le conversion rate migliori.

Web design: CTA colore rossoEsempio dell'utilizzo del colore rosso per far risaltare i CTA buttons in un sito e-commerce

Anche il verde rappresenta un’ottima alternativa, in quanto la maggior parte degli utenti associa il verde con la luce verde del semaforo, e quindi con la sensazione di fare la cosa giusta.

Abbinamenti giusti nel web design: colore verde per le CTAEsempio dell'utilizzo del colore verde per attirare l'attenzione dell'utente sulle CTAs

I colori più scuri come nero, grigio e marrone hanno invece conversion rate molto basse e non sono adatti per buttons e CTAs.

In conclusione, considerando la grande influenza che i colori hanno sulla nostra psiche e sulle nostre decisioni, la scelta delle tonalità cromatiche si rivela un passo fondamentale nella progettazione di un sito web professionale. Alcune nozioni derivate della teoria psicologica del colore possono aiutare sia designer che imprenditori non solo a prendere le giuste decisioni durante la fase di progettazione di un nuovo sito, ma anche ad ottimizzarne uno già esistente.

Quali sono i colori del tuo sito web?

In base alla teoria psicologica del colore che ti ho illustrato in questo post credi di aver fatto la scelta giusta? Raccontami la tua esperienza.

Ti piace questo post? Seguici su RSS e leggi tanti altri post interessanti:

RSS
Alessandra Maino lavora come Digital Marketing Manager a 99designs, la piattaforma di graphic design più grande al mondo. Nata e cresciuta in Italia, Alessandra vive a Berlino da più di quattro anni. Insieme a marketing, design e branding, le sue passioni includono nutrizione, viaggi e letteratura.
Condividi il post
o
2000 simboli rimanenti
Ciao Alessandra, potresti aiutarci nella creazione di un logo per una Nutrizionista? In molti ci hanno provato ma creano dei loghi comuni, che non fanno la differenza. Grazie.
Ciao Alessandra, potresti aiutarci nella creazione di un logo per una Nutrizionista? In molti ci hanno provato ma creano dei loghi comuni, che non fanno la differenza. Grazie.
Maria
Ciao Alessandra, molto utile il tuo articolo. Vorremmo cambiare qualcosa nel nostro sito http://www.latuabellezza.it/ circa appunto i colori e grafica, ti va di suggerirci qualcosa?
Grazie
Maria
Alessandra Maino
Maria
Ciao Maria! Certo, molto volentieri. Ho dato un'occhiata al vostro sito e mi sembra che abbia una bella grafica, molto pulita. Se fossi in voi però cambierei il nero del menù in un colore più chiaro (ad esempio bianco con scritte nere e dettagli azzurri come il logo) e sicuramente cambierei il colore dei buttons per comprare i prodotti (quelli con il carrello, per intenderci). Infatti, mentre trovo l'idea di utilizzare l'arancione del logo per gli sconti molto buona (essendo l'arancione un colore vivo e vicino al rosso, che viene tipicamente usato per sales e offerte), penso che cambiare il colore dei buttons in, ad esempio, verde, li renderebbe più visibili grazie al contrasto e migliorerebbe la CTR.
Roberto Iozzo
Ciao Alessandra complimenti per il tuo articolo, non ho studiato psicologia e tanto meno la psicologia dei colori ma grazie al tuo post mi sono fatto un idea corretta di come utilizzare i colori sul mio sito web: https://www.preventivo-siti-web.it/
Volevo chiederti un parere riguardo ai colori che ho utilizzato sulla home del mio sito, forse devo cancellare alcune sezioni troppo colorate in home! tu cosa mi consigli ? grazie per la tua attenzione nel leggere il commento fino a qui ;-)
Alessandra Maino
Roberto Iozzo
Ciao Roberto! Grazie a te per il commento. Allora, sicuramente i colori sono tanti, però mi sembra che tu li abbia utilizzati molto bene Il sito è chiaro e le call-to-action ben visibili. Se dovessi cambiare qualcosa, magari ridurrei l'utilizzo dei colori a tre (ad esempio, i due colori che hai nel logo, e magari il blu dell'icona "graphic design") più i colori neutri (bianco e nero).

Invia un feedback

Your feedback must contain at least 3 words (10 characters).

Useremo questa email solo per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Thank you for your feedback!