Invia il post
Torna ai giochi

Gli errori più comuni nell’implementazione dell’Hreflang

59
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.

Gli errori più comuni nell’implementazione dell’Hreflang

Questo post è in Italiano
Elena Terenteva
Questo post è in Italiano
Gli errori più comuni nell’implementazione dell’Hreflang

Sito multilingua: gli errori più comuni nell’implementazione dell’Hreflang

La presenza di errori di SEO tecnico su un sito web può causare non solo una cattiva user experience, ma influire negativamente anche sul posizionamento, la visibilità online e il traffico del sito. Quando si tratta di SEO internazionale, e di siti web con versioni in due o più lingue, sono gli errori di implementazione dell’hreflang ad essere particolarmente dannosi. E voglio dimostrartelo sottoponendoti la nostra nuova ricerca sui più comuni errori di implementazione del tag hreflang.

Anche se ci aspettavamo i risultati che sono emersi dallo studio, allo stesso tempo ci siamo anche molto sorpresi.

Se hai già avuto a che fare con l’hreflang, sai che è necessario considerare ogni dettaglio e che devono essere analizzate tutte le pagine del sito. Durante la nostra ricerca, abbiamo scoperto che il sito multilingue medio ha circa sette versioni linguistiche, quindi stiamo parlando di siti web con una grande quantità di pagine. Per questo motivo, ci aspettavamo che la densità di errori sarebbe stata elevata.

Ma ciò che veramente ci ha sorpreso è che il numero di errori hreflang fosse così alto! L'anno scorso, il team di SEMrush ha condotto una ricerca sugli errori di SEO on-site più comuni, che ha suscitato un sacco di dibattiti:

“Ha importanza quante volte commetto un piccolo errore sul mio sito - per esempio la mancanza di un attributo ALT - se questo non influisce in alcuna misura sul mio posizionamento?”

OK, un tag ALT mancante può essere perdonato, ma gli errori nell’hreflang, non importa quanto 'piccoli' siano, non si possono lasciar correre! Senza una corretta implementazione dell’hreflang, non puoi indicare chiaramente a Google quale pagina indicizzare e visualizzare per un particolare Paese.

Ed è abbastanza sorprendente vedere che la percentuale di siti web multilingua con il semplice errore di implementazione hreflang "Codice Area geografica errato nel valore hreflang" è la stessa dei siti in cui manca almeno un tag ALT su una pagina! Ma le conseguenze di questi errori sono drammaticamente diverse.

Quindi ci auguriamo che questa ricerca richiami la tua attenzione sui problemi di implementazione dell’hreflang, aiutandoti a capire e stimare il potenziale pericolo che rappresentano per il tuo sito. Inoltre, vogliamo darti un suggerimento su quali errori devono essere risolti con la massima priorità.

Come abbiamo raccolto questi dati?

La nostra ricerca si basa su 20.000 siti web multilingua, che sono stati analizzati utilizzando il tool Site Audit di SEMrush in base a circa 50 parametri. Questo tool offre ben 13 controlli specifici per la verifica dell'implementazione dell’hreflang. Abbiamo raccolto in una pratica infografica tutti i dati rilevati nel nostro studio sulle problematiche dei siti web multilingue relative all’hreflang.

Infografica:

Infografica: siti web multilingua con errori relativi all’hreflang

1# Conflitti all’interno del codice sorgente della pagina

In questa sezione abbiamo raccolto i problemi più complicati riguardo l’implementazione dell’hreflang nei siti web multilingua. Si tratta di errori difficili da individuare manualmente, in quanto per la loro identificazione va esaminato l'intero codice della pagina, non solo la singola riga o il valore hreflang. Abbiamo riscontrato quest’errore nel 58% dei siti web analizzati.

Il 58% dei siti web multilingue analizzati presentano conflitti all’interno del codice sorgente della pagina

Manca l'hreflang autoreferenziale

Questo è l’errore più comune di questa sezione. Abbiamo riscontrato che se un sito web multilingue presenta un conflitto all’interno del codice sorgente di pagina, nel 96% dei casi si deve al fatto che la pagina non contiene un hreflang autoreferenziale nel suo set di attributi hreflang. Questo significa che questi attributi possono essere ignorati o interpretati in modo errato. Per evitare questa problematica ricorda di includere sempre l'URL della pagina e il codice della lingua nel set di attributi dell’hreflang.

Il Tag canonical della pagina punta ad un URL in una lingua diversa

Quando utilizzi un tag canonical sul tuo sito web insieme agli attributi hreflang, assicurati di specificare un tag canonical autoreferenziale.

Specificato più di un URL in uno stesso valore hreflang

Se in un attributo viene specificato più di un URL per la stessa lingua e area geografica, i motori di ricerca li ignoreranno tutti. Per risolvere il problema rimuovi tutti gli URL contrastanti nell’hreflang e assicurati di avere un solo URL specificato per una particolare lingua e Paese nel tuo hreflang.

2# Errori causati da link errati nell’Hreflang

Il secondo gruppo di errori più comuni nei siti multilingua è legato ai link contenuti nell’attributo hreflang. È fondamentale indicare a Google la giusta direzione da seguire, in modo che possa indicizzare tutte le tue pagine. Se nell’hreflang indichi una pagina che non esiste (e restituisce un codice di stato HTTP 4xx), con un redirect o con un URL relativo al posto di un URL assoluto, il motore di ricerca lo considererà un errore.

Il 37% dei siti multilingue presenta errori causati da link errati nell’hreflang

L’Hreflang punta ad una pagina con redirect

Se nell’attributo hreflang è indicato un URL che presenta redirect, la nuova pagina non potrà essere indicizzata, né comparire nei risultati di ricerca. Modifica l'URL nell’attributo hreflang con l'URL della nuova pagina, o elimina il redirect.

Link rotto nell’Hreflang

Se l’URL contenuto nell’hreflang restituisce un codice di stato HTTP 4xx o 5xx, l’attributo hreflang sarà ignorato dai motori di ricerca.

Indirizzamento relativo

Gli URL relativi possono venir interpretati in modo scorretto da Googlebot e per questo non essere indicizzati. Cerca di evitarlo dando ai crawler il percorso corretto da seguire.

3# Hreflang potenzialmente mancanti

Quando si ha un sito multilingua, è molto facile dimenticare di specificare la lingua per alcune delle pagine.

Abbiamo notato che circa il 32% dei siti web ha diversi set di lingue per pagine diverse. Siamo consapevoli che alcuni hreflang non vengono specificati deliberatamente, ma questo non è vero in tutti i casi in cui il tag della lingua risulta mancante. Se vuoi assicurarti che tutte le pagine abbiano gli hreflang richiesti, devi effettuare un controllo manuale.

Tuttavia, il report International SEO di SEMrush ti permette di controllare il tuo sito web con un solo colpo d'occhio.

4# Errore di abbinamento Lingua nell’Hreflang

Quando si specifica la lingua di una pagina nell’hreflang, può capitare di commettere un errore di battitura o di utilizzare un codice lingua errato, dando così a Google un segnale sbagliato. Ad esempio, se si scrive "fi" invece di "fr", Googlebot penserà che questa pagina (scritta in francese) deve essere mostrata agli utenti che parlano finlandese.

Nel corso della ricerca, abbiamo visto che nel 21% dei casi analizzati, il valore relativo alla lingua è diverso dalla lingua rilevata sulla pagina web (almeno su una pagina di un sito multilingua).

5# Problemi con i valori di Hreflang

L’utilizzo dei valori hreflang sembra essere la parte più facile. Tutto quello che devi fare è semplicemente usare il formato ISO 639-1 per il codice lingua e quello ISO 3166-1 Alpha 2 per il codice relativo all’area geografica. Anche in questo caso, però, è possibile commettere degli errori, per lo più per distrazione: anche se si è molto esperti nell’implementazione dell’hreflang, nessuno è immune da un errore di battitura.

Per evitare errori, puoi utilizzare il generatore di tag hreflang di Aleyda Solis.

Problemi con i valori di hreflang compaiono nel 15% dei siti web multilingua

Esistono vari tipi di codici e, quindi, di possibili errori, così abbiamo deciso di dividerli in 5 diverse categorie:

Codice Lingua sconosciuto

Il codice Lingua che inserisci come attributo hreflang nelle pagine del tuo sito multilingua deve essere nel formato ISO 639-1. In caso contrario, Google lo ignorerà. Le abbreviazioni, che siamo abituati a utilizzare di continuo nella vita quotidiana, qui non funzionano. Ad esempio, usare “eng” invece di “en” nel valore di hreflang è un errore.

Codice Area geografica sconosciuto

Per indicare l’Area geografica nel tag hreflang si utilizza un altro formato, l’ISO 3166-1 Alpha 2. Usi “UK” per indicare la pagina del tuo sito destinata agli utenti che vivono nel Regno Unito? Stai commettendo un errore! Il codice che devi inserire nell'attributo hreflang della pagina è GB. Se non sei sicuro di quale codice usare fai un controllo.

Utilizzo dell’Underscore

Separare lingua e area geografica con un underscore nell’attributo hreflang non è considerato valido. Sviluppatori e webmaster utilizzano questo simbolo molto spesso, ma nel caso dell’hreflang devi usare obbligatoriamente un trattino.

Indicare solo l’Area geografica

Secondo le regole di Google, quando si indica il codice di un Paese si deve anche fornire il codice della lingua. Specificare solo il codice Area geografica non è consentito.

Ordine valori hreflang non valido

Grazie a questa ricerca effettuata sui siti web multilingua, abbiamo scoperto anche che in alcuni casi i valori nell’hreflang venivano indicati in ordine inverso. Il codice Lingua deve sempre precedere quello dell’Area geografica. Non sempre si tratta di un errore di battitura, a volte non sono stati intesi correttamente i requisiti indicati da Google per implementare correttamente il tah hreflang. Fortunatamente, non è un errore che viene commesso spesso.

Conclusione

Come si può vedere, la maggior parte degli errori connessi all’hreflang ha conseguenze abbastanza gravi: possono portare i motori di ricerca ad un vicolo cieco, confonderli e far sì che non indicizzino pagine e anche gruppi di URL.

Ci auguriamo che questi dati ti aiuteranno a migliorare la tua strategia di SEO internazionale e ad evitare di commettere nuovi errori in futuro. Mantieni il tuo sito web in buona salute e non dimenticare di eseguire periodicamente un site audit!

Ci piacerebbe sapere la tua opinione su quali sono gli errori di implementazione hreflang con cui hai avuto più a che fare!

Quali causano i problemi più difficili da risolvere?

Condividi con noi la tua esperienza!

Diventa Globale!

Effettua una International SEO audit con SEMrush!

Please specify a valid domain, e.g., www.example.com

Elena Terenteva, Product Marketing Manager at SEMrush. Elena has eight years public relations and journalism experience, working as a broadcasting journalist, PR/Content manager for IT and finance companies.
Bookworm, poker player, good swimmer.
Condividi il post
o
2000 simboli rimanenti
Newcomer

Either just recently joined or is too shy to say something.

Ciao Elena,
come mai nella versione inglese di questa stessa pagina (https://www.semrush.com/blog/the-most-common-hreflang-mistakes-infographic/) non c'è un hreflang che indichi la versione italiana (https://it.semrush.com/blog/sito-multilingua-errori-piu-comuni-hreflang/)? C'è solo il rimando alla versione "es" ed "en" (autorefenziale).

Ti ringrazio anticipatamente per l'eventuale risposta. Saluti

Invia un feedback

Your feedback must contain at least 3 words (10 characters).

Useremo questa email solo per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Thank you for your feedback!

Community Ranking System

Our SEMrush community rank reflects the level of your professional recognition in our community. We value quality contributions, so highly ranked members will get valuable incentives. Take part in discussions, write posts and speak on webinars, be friendly and helpful, and you will eventually get to the top of the ladder.

  • Newcomer
    Either just recently joined or is too shy to say something.
  • Enthusiast
    Occasionally takes part in conversations.
  • Helper
    An experienced member who is always happy to help.
  • Master
    A veteran community member.
  • Pro
    Asks great questions and provides brilliant answers.
  • Expert
    Provides valuable insights and adds depth to the conversation.
  • Guru
    A bearer of digital marketing wisdom.
  • Superstar
    Knows everything… well, almost.
  • Legend
    Getting here is not easy at all!