it
English Español Deutsch Français Italiano Português (Brasil) Русский 中文 日本語
Invia il post
Torna ai giochi
Amplia le tue conoscenze:
Contenuti interrattivi

10 tool per creare contenuti interattivi

58
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.

10 tool per creare contenuti interattivi

Bernardo Mannelli
10 tool per creare contenuti interattivi

Vuoi diversificare il tuo piano editoriale? Crea contenuti interattivi

Il 2017 è stato un anno veramente speciale per il content marketing. Molte aziende hanno capito ormai che devono investire in questo settore ma il mercato dei contenuti statici sta diventando piano piano saturo. Tutto ciò significa che bisogna diversificare i propri contenuti e renderli più coinvolgenti per gli utenti, una delle possibilità è quella di creare contenuti interattivi.

I contenuti interattivi sono quelli in cui gli utenti audience sono in grado di eseguire un’azione diretta dentro i contenuti nel tuo sito web o sui tuoi canali social, per esempio quiz, sondaggi, piccoli giochi.

Ma cosa li rende così performanti? 

Intanto catturano l’immaginazione del lettore e lo spingono ad interagire, poi aumentano il tempo di permanenza sul sito, riescono a far assumere una forma diversa a contenuti che già sono stati pubblicati, infine rendono semplice ottenere feedback dai propri lettori.

I 10 migliori tool per creare contenuti interattivi

Oggi voglio presentarti 10 tool per creare contenuti interattivi che possono aiutarti a diversificare il tuo piano editoriale. Tutti i tool sono utilizzabili senza avere conoscenza di codice o di design ed hanno costi tutto sommato accessibili.

1.Qzzr

Qzzr, come suggerisce il nome, è un tool che ci permette di creare quiz online in modo rapido. Possiamo utilizzare alcuni piccoli set di domande per ottenere lead o veicolare particolari promozioni. Per esempio appena un visitatore ha completato il quiz, può essere rediretto verso un’offerta in target.

All'interno si possono inserire numerosi contenuti diversi come immagini, testi, GIF e video.

Qzzr: crea quiz online

Prezzo:

Qzzr ha un prezzo di 24,99$/mese per singola licenza e 499$/mese per licenza multipla.

2. Genial.ly

Genial.ly è un tool nato per creare contenuti visuali interattivi con cui puoi creare immagini, infografiche, presentazioni, micrositi, cataloghi, cv, etc.

Puoi arricchire i tuoi contenuti con animazioni, effetti interattivi, o contenuti esterni per creare esperienze memorabili. Grazie ai template disponibili il processo di creazione è guidato e non necessita di particolare competenze di programmazione. Tra i servizi che puoi integrare in Genial.ly ci sono Spotify, Google Maps, i social media, Amazon, YouTube e molti altri.

Crea contenuti interattivi con Genially

I contenuti creati possono essere condivisi via e-mail, Whatsapp oppure via social, oppure embeddati direttamente nel tuo sito web. Genial.ly possiede anche una vasta sezione di analytics per tenere sotto controllo le performance dei tuoi contenuti e misurarne l’effetto sulla tua audience.

Prezzo:

Free, Pro (9,99$/mese), Master (39,90$/mese), Team (99,50$/mese).

3. Thinglink

Se sei alla ricerca di un tool semplice che gestisca esclusivamente le immagini, Thinglink è certamente il migliore. Il tool permette di inserire dei piccoli spot interattivi all’interno di immagini, testi, altre immagini, link, video e contenuti audio, anche in immagini 360°.

Il funzionamento è molto semplice, basta fare upload di un’immagine (oppure inserire la url per l’import) e inserire i tag nella posizione desiderata. A questo punto si apre un menu delle opzioni disponibili. Terminato l’editing si può salvare l’immagine e condividerla anche embeddando il contenuto nel sito web.

Come creare contenuti dinamici e interattivi con Thinglink

Prezzo:

Il profilo free include l’editor base e fino a 10.000 visualizzazioni dell’immagine, successivamente si hanno il piano Professional a 20$/mese con 100.000 visualizzazioni e funzioni aggiuntive e il piano Premiuma 125$/mese per 1.000.000 di visualizzazioni e editing per foto 360°.

4.Riddle

Riddle è il tool che ti permette di creare e condividere quiz interattivi per coinvolgere la tua audience e ottenere preziosi lead. La forza di Riddle sta nella sua semplicità: è infatti possibile creare e embeddare sondaggi o quiz in pochi minuti ed ottenere da subito un coinvolgimento diretto degli utenti, un tempo di permanenza più alto sul sito e preziosi feedback.

Puoi personalizzare il layout del tuo contenuto tramite un semplice pannello e inviare i lead raccolti direttamente ad altri servizi per esempio Mailchimp.

Riddle: crei un contenuto interattivo e raccogli lead

Se non sei il solo a creare questo tipo di contenuti, puoi aggiungere collaboratori e attribuire singoli permessi. Per esempio qualcuno può creare i contenuti ma solo tu pubblicarli.

Prezzo:

I profili disponibili sono tre: “Basic” a 9$/mese, “Pro” a 49$/mese e “Enterprise” a 249$/mese.

5.Playbuzz

PlayBuzz nasce come piattaforma per creare quiz e piccoli questionari online ma presto è diventato uno dei tool migliori per fare storytelling interattivo. PlayBuzz infatti ti permette di creare:

  • liste di contenuti;

  • sondaggi;

  • quiz di personalità, in formato gallery e con sistema di voto via swipe;

  • flip cards, immagini che rivelano altro contenuto se capovolte;

  • piccoli Trivia Game;

  • classifiche, in cui gli utenti possono votare per far salire gli elementi;

  • conversazioni in stile chat;

  • storytelling tramite immagini, testi, video e contenuti dai social

Playbuzz: contenuti interattivi per fare storytelling

L’interfaccia di PlayBuzz è semplice e intuitiva, per creare un contenuto è sufficiente selezionare il template e il sistema ci guiderà passo passo nella creazione, suggerendo anche le dimensioni migliori delle immagini da utilizzare. Le opzioni per la personalizzazione sono veramente moltissime e le analytics a disposizione forniscono tutti i dati necessari: visite, tempo speso, coinvolgimento, etc.

Prezzo:

Free.

6. Brackify

Brackify è un tool che permette di creare pagine web interattive in cui votare tra due scelte. Ad ogni voto il pannello si aggiorna e, come se fosse un girone eliminatorio, viene escluso un elemento in favore di un altro. Ogni contenuto di Brackify può essere personalizzato fino ai dettagli: font, colori, immagini, branding.

La caratteristica che differenzia Brackify dagli altri tool simili è che una modalità d’interazione di questo tipo è molto più coinvolgente dei sondaggi o semplici quiz, perché gli utenti non solo sono incentivati a discutere, interagire, passare più tempo sul sito web, ma, cosa più importante, sono spinti a condividerne il contenuto.

Anche Brackify possiede un modulo di statistiche che mostra numero utenti voti totali medi per utente e per “round”.

Brackify: la modalità di interazione più coinvolgente

Prezzo:

Brackify ha piani molto diversi fra loro: se il Free ha alcune limitazioni soprattutto per quanto riguarda il branding, il piano a pagamento (1.500$ una tantum), è indubbiamente costoso ma garantisce la raccolta delle mail dei partecipanti, funzione non da poco se vogliamo fare lead generation.

7.Mapme

Mapme è un tool che ti aiuta a fare storytelling in modo diverso, utilizzando mappe, immagini, video e parole. Sostanzialmente puoi creare mappe interattive 3D con immagini e video che ti aiutano a guidare il lettore in un percorso. Gli utenti possono anche aggiungere propri luoghi alle mappe e far aumentare così l’engagement.

Utilizzare Mapme è semplice: scegli la tipologia di mappa, personalizzi il look and feel, crei categorie o filtri, tutto senza utilizzare codice.

Tool per creare contenuti interattivi: MapMe

Prezzo:

Mapme viene offerto in tre piani: 19$/mese per 30 luoghi, 29$/mese per 100 e 49$/mese per 500.

8. Infogram

Uno dei tool più conosciuti per creare contenuti interattivi è certamente Infogram, con cui puoi creare bellissimi report, mappe, infografiche e rappresentazioni dinamiche di dati in modo veloce e senza grandi sforzi.

Infogram mette a disposizione oltre 20 temi (ma puoi crearti un tuo standard brandizzato) e un database di 1.000.000 d’immagini e icone royalty free. L’interfaccia è completamente drag&drop e i dati possono essere importati da più fonti come Dropbox, Excel, Google Sheets o OneDrive.

I contenuti possono essere esportati in png, PDF, JPG, Gif e HTML.

Infogram: il tool più conosciuto per creare contenuti interattivi

Infogram può essere molto utile alle aziende per presentare i propri dati in una forma più coinvolgente e meno statica.

Prezzo:

I piani di offerta variano dal profilo free fino al Team a 119$/mese.

9.Apester

Apester è un tool per creare qualsiasi tipologia di contenuto interattivo come test della personalità, sondaggi, quiz, e video. Il suo utilizzo è molto immediato e ti permette di embeddare il contenuto sul tuo sito web per aumentare engagement e conversioni.

Nella modalità quiz, una volta che l’utente ha risposto, Apester fornisce anche i dati di quanto ci si è discostati dalla media dei partecipanti.

Apester: il tool per contenuti interattivi come sondaggi, quiz, etc...

Prezzo:

Free.

10 Votion

Anche Votion appartiene alla categoria dei tool “complessi” per creare contenuti interattivi, cioè fornisce molti strumenti per ingaggiare i lettori. Tra questi:

  • Pannelli da torneo interattivi, con la possibilità di avere più round, inserire un login e raccogliere indirizzi mail.
  • Coppie di immagini per ottenere feedback su varietà di prodotto e ottenere traffico grazie alle call to action personalizzabili.
  • Sondaggi, singoli o multipli, con opt in per fare lead generation.
  • Liste interattive con la possibilità di inserire fino a 100 oggetti

Con la funzionalità “Campaign builder” puoi condividere esperienze interattive direttamente sui social e avere statistiche dettagliate di ogni canale.

Crea contenuti interattivi e coinvolgenti con il tool Votion

Prezzo:

Votion parte da 49$/mese (fino a 10.000 azioni-utente) e 249$/mese fino a 100.000.

Per concludere

I contenuti interattivi offrono alle aziende e ai marketer una modalità molto efficace per ottenere engagement e brand awareness, anche se a prima vista ci si può sentire spaesati di fronte a così tanta scelta.

Il consiglio che mi sento di darti è di partire dai contenuti statici che già hai prodotto e di rivalutarli in un’ottica interattiva.

Oltre a questo puoi ottenere feedback fondamentali per capire dove dirigere i tuoi sforzi di business o su quali prodotti concentrare le tue forze.

E tu cosa fai per migliorare il coinvolgimento dei tuoi lettori sui tuoi contenuti?

Conoscevi già alcuni di questi strumenti? Ne vuoi segnalare altri? Scrivilo nei commenti!

Bernardo Mannelli
Pro

Fa ottime domande e dà risposte brillanti.

Classe 1976, mi occupo di comunicazione integrata off e on line, strategie di comunicazione digitale, social media, web marketing e multimedia in Confindustria Firenze.
Aiuto le startup nell'user experience di prodotto, nella market validation, nel modello di business.
Ho un blog in cui prendo in esame i tool digitali più recenti per PMI, startup, freelance.
Amplia le tue conoscenze:
Contenuti interrattivi
Condividi il post
o

Commenti

2000
Cristina Skarabot
Leggenda

Arrivare fin qui non è affatto semplice.

Ciao, complimenti per l'articolo. Ti segnalo anche Snip-ly per aggiungere una call to action sotto forma di banner ai post del blog e alle pagine del sito web.

Invia un feedback

Your feedback must contain at least 3 words (10 characters).

Useremo questa email solo per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Thank you for your feedback!