it
English Español Deutsch Français Italiano Português (Brasil) Русский 中文 日本語
Vai al Blog
Debra Mastaler

Sempre meno utenti da Desktop: è la fine della Link Building? Forse no

82
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Debra Mastaler
Sempre meno utenti da Desktop: è la fine della Link Building? Forse no

Il calo nell’uso del Desktop porterà alla disfatta dei Link builder nel 2018? 

Fino a poco tempo fa ero sicura che anche nel 2018 i link in entrata avrebbero continuato ad avere un grande impatto sul modo in cui le pagine web si posizionano e passano il traffico. Considerando gli algoritmi e l’ormai prossimo mobile index, aveva senso ipotizzare che i link avrebbero continuato a svolgere un ruolo importante, data la natura di Internet, che è sempre stato votato alla connettività.

Ma ora non ne sono più così sicura.

L'uso prolifico degli smartphone e dei tablet significa che sempre meno persone utilizzano i dispositivi desktop, la modalità in cui è più facile linkare i contenuti.

Il minor utilizzo di un computer significa, logicamente, meno link generati, cosa che, in futuro, potrebbe influenzare il modo in cui il link graph viene utilizzato per classificare le pagine.

Le ricerche di SEMrush e di altre fonti mostrano una tendenza al ribasso nell'utilizzo del desktop e un aumento del mobile, che è una grande notizia per le persone che vendono smartphone, ma non tanto per i webmaster che investono nei contenuti come un modo per attirare link.

Ricerca SEMrush sui device. Quali problemi per i link nel 2018?

Gli studi dimostrano che gli utenti di smartphone spendono meno tempo sui siti e più sulle applicazioni, controllando le e-mail e i social network. Se il sito è lento a caricare o pieno di popup intrusivi, le persone sono meno propense a condividerlo, figurarsi linkarlo.

Hai mai provato a linkare una pagina web dallo smartphone? È più facile sbucciare un'uva.

In uno scenario del genere, dove le persone passano sempre meno tempo sui loro desktop e sempre di più sui dispositivi mobili, cosa può fare un link builder per ottenere link?

Fare link in un mondo mobile

Google sta avanzando con il suo indice mobile-first, anche se al momento sembra che stia prendendo tempo prima di renderlo operativo. Fa grande affidamento sulle entrate pubblicitarie, quindi è nel suo interesse fornire ottimi risultati sia per le ricerche da mobile che da desktop. Questo è probabilmente il motivo per cui vediamo un ritardo nel lancio: cattive visualizzazioni possono portare ad ads invisibili su cui nessun utente cliccherà mai, e nessun clic significa entrate perse per Google.

Ma questo tempo supplementare può essere un bonus per i webmaster, soprattutto per quanto riguarda la visualizzazione di contenuti su siti mobile. I contenuti attraggono i link, quindi è importante ottimizzare i siti web in modo che le persone non li rifiutino e sia così possibile realizzare un’azione di link building.

Ecco alcune buone idee per rendere il tuo contenuto una risorsa linkabile:

1. Migliora la velocità da mobile

Assicurati che le pagine web carichino rapidamente su smartphone e tablet, verificando le prestazioni del tuo sito tramite lo Strumento di ottimizzazione mobile e il Page Speed Insights di Google.

Google ama la velocità per cui cerca di andare forte!

Evita di utilizzare Flash e ancora di più il JavaScript, tieni i pop-up e le infografiche al minimo, cerca di ridurre i redirect e aggiungi la cache del browser. Se il video non è rilevante per l'articolo, riconsidera il suo utilizzo.

2. Ottimizza i tuoi contenuti

Mantieni titoli, descrizioni e URL al minimo, quando possibile: informazioni più brevi e concise sono preferibili per ottenere l'attenzione delle persone. Posiziona informazioni ad alta priorità e coinvolgenti nei primi paragrafi; aggancia i tuoi lettori il prima possibile, in modo che rimangano sulla pagina.

Tieni presente che le persone che utilizzano dispositivi portatili tendono ad essere loro stesse in movimento: esprimi i concetti più importanti all'inizio dell'articolo e utilizza immagini a supporto per mantenere alto l’interesse degli utenti.

3. Schema

Se desideri essere trovato nel "News carousel", il carosello di notizie di Google, includere i mark up di Schema nei tuoi contenuti è un must.

Quando cerchi un partner per la link building, assicurati che siano soddisfatti gli standard di velocità e di ottimizzazione.

4. Sii il migliore

Non dovrebbe neanche esserci bisogno di dirlo: il tuo contenuto deve essere buono, a prescindere dalla lunghezza. Devi avere ben chiaro in mente per chi stai scrivendo e creare contenuti che abbiano un’ampia risonanza.

Il tuo obiettivo è quello di creare contenuti così memorabili da rimanere nella mente delle persone, in modo che queste, una volta a casa o in ufficio, non potranno fare a meno di linkarle.

Includi messaggi come "Linkalo" o "Inviamelo per email" ai pulsanti di CTA alla fine dell'articolo, in modo che le persone ricevano il link alla propria casella di posta per ulteriori azioni. Prova formule diverse, come "Voglio collegarmi a questo post più tardi" sui pulsanti delle tue CTA e scopri quale funziona meglio per inserirla in tutti i tuoi articoli.

5. I ganci per la Link building

Dal momento che farsi linkare da un dispositivo mobile non è cosa facile, è importante fare coppia con siti ad alta visibilità che siano mobile-friendly e con una buona user experience.

Controlla i potenziali siti partner sul tuo dispositivo mobile prima di inviare loro contenuti: il sito è facile da leggere, offre una buona navigazione ed è libero da annunci fastidiosi? Utilizza linee guida con best practice per valutarli.

Tieni d'occhio chi mette like ai tuoi contenuti sui vari social network, sviluppa programmi di outreach e offri loro nuovi post. Aumenterai la base dei tuoi lettori e il numero di siti che ospiteranno i tuoi contenuti.

Se non ci sono più link, che succede?

Se il numero di link in entrata precipita a causa del minor numero di persone che si collegano da desktop, cosa avverrà ai segnali trasmessi dai link e all’impatto che questi avevano per determinare la posizione di una pagina?

Buona domanda. Google ha cercato di legare i fattori di fiducia agli autori dei contenuti ma non è andata bene (vedi Google+), quindi presumo che i clic di query e i fattori di qualità dei contenuti aumenteranno.

Ma… quando una merce diventa scarsa, il suo valore aumenta.

Che cosa ne pensi di questa previsione sul futuro della Link building?

Come ti comporti tu rispetto ai link quando navighi da mobile?

Debra Mastaler
Esperto

Offre preziosi consigli e dà profondità alla conversazione.

I am Debra Mastaler, President of Alliance-Link, a link marketing firm in business since 2001 and based in Northern Virginia.
Invia feedback
Il tuo feedback deve contenere almeno 3 parole (10 caratteri).

Utilizzeremo questa e-mail solamente per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Grazie per il tuo feedback!