Torna ai giochi

Come velocizzare WordPress in soli 9 step

47
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Ulteriori informazioni

Come velocizzare WordPress in soli 9 step

Up-SEO
Come velocizzare WordPress in soli 9 step

Vuoi velocizzare il tuo sito WordPress, vero? Chiedi a qualsiasi consulente SEO se la velocità di un sito web è importante. Un caricamento rapido migliora l'esperienza dell’utente, aumenta le visualizzazioni e aiuta il tuo posizionamento SEO.

Le prestazioni di un sito web incidono sul comportamento dei visitatori di un sito, sul suo traffico organico e sulle vendite aziendali. Il tempo di caricamento è particolarmente importante in un mondo sempre più mobile in cui i visitatori caricano un sito web su una connessione mobile 4G.

In questo articolo, ti dico i più utili suggerimenti di ottimizzazione della velocità per aumentare le prestazioni dell tuo sito WordPress. La velocità si riferisce essenzialmente al periodo di tempo in cui le pagine Web o il contenuto multimediale vengono scaricati dai server di hosting e visualizzati sul browser Web richiedente.

Come funziona il caricamento di un sito?

Ci sono 3 attori nel processo di caricamento di un sito web:

1.“Cliente” è il browser di un visitatore, come Chrome, Firefox, Safari o Internet Explorer.

2.“Pipe” sono i file che portano informazioni al Cliente.

3.“Server” è il tuo account di hosting, rappresenta lo spazio in cui il tuo sito web "vive".

Quando qualcuno inserisce il nome del tuo dominio nel suo Client (browser), il Pipe indirizza la richiesta al Server. Il server dice "Ahh - vuoi questi file" e li rimanda al client tramite il Pipe. Il cliente quindi organizza i file in modo che il visitatore veda un prodotto finito: un sito Web.

Perché la velocità è importante per un sito web?

In questo mondo frenetico, a nessuno piace aspettare, specialmente ai tuoi visitatori. Quindi, se il tuo sito web richiede un po' di tempo per essere caricato, le persone potrebbero premere il pulsante 'Indietro'. Questo aumenta la tua frequenza di rimbalzo e alla fine Google ti penalizza, facendo cadere il tuo ranking.

Classifica inferiore significa meno visitatori, meno vendite, ricavi più bassi e la lista continua.

Fai un speed test veloce

Esistono alcuni strumenti online che è possibile utilizzare per verificare la velocità di caricamento del tuo sito. Eccone tre che potresti utilizzare:

  1. Pingdom 

    Consigli per rendere più veloce WordPress: Pingdom

  2. PageSpeed di Google 

    Tool per testare velocità di caricamento di un sito WordPress: PageSpeed

  3. GTmetrix 

    Devi velocizzare il tuo sito WordPress? Testalo su GTMetrix

    Alcune delle cause più comuni per un tempo di caricamento lento:

  • Web hosting. Un server web configurato male può avere un impatto sulla velocità del tuo sito web.
  • Immagini non ottimizzate. Le immagini non ottimizzate possono rendere il tuo sito molto lento.
  • Script esterni. Troppi script esterni di font, librerie JS (JavaScript) e annunci possono danneggiare il tempo di caricamento del tuo sito web.

Come velocizzare un sito web WordPress

1. La scelta dell'hosting

Se hai un server di hosting lento i tempi di caricamento del tuo sito web non saranno mai ottimali. La qualità dell'hosting Web può avere un impatto significativo sulle prestazioni del tuo sito.

Se ti affiderai a soluzioni economiche, alla fine ne pagherai il prezzo in termini di prestazioni. 

Molte società di hosting hanno soddisfatto la domanda offrendo pacchetti di hosting specifici per WordPress. Dai loro un'occhiata, consulta le recensioni degli utenti online e scegli la soluzione più affidabile, anche se dovesse essere leggermente più cara: consideralo un investimento per garantirti guadagni futuri.

Un hosting condiviso in una buona società può essere un ottimo punto di partenza quando si effettua l'investimento iniziale.

[Leggi il post Come scegliere il miglior provider di web hosting].

2. Ottimizza le tue immagini

Le immagini sono uno degli elementi di contenuto più importanti quando si tratta di coinvolgimento degli utenti. Ma se non le ottimizzi prima di caricarle sulle tue pagine WordPress, puoi avere degli effetti negativi.

La stessa immagine può avere dimensioni di file diverse a seconda del formato del file e del metodo di compressione. JPEG, PNG e GIF sono i formati standard utilizzati in tutto il web.

Puoi utilizzare Photoshop o qualsiasi altro software di modifica per ottimizzare le tue immagini.

[Puoi approfondire l'argomento leggendo il post Immagini e SEO: come ottimizzare le immagini per Google].
 

3. Caching: sfrutta i plugin giusti

CDN sfrutta la tecnologia di caching per servire i tuoi contenuti più velocemente. Allo stesso modo, puoi anche sfruttare il caching tramite alcuni plugin. W3 Total Cache e WP Super Cache sono entrambe ottime opzioni. Questi componenti aggiuntivi nascondono una copia degli elementi statici e servono il contenuto più velocemente. In media, la memorizzazione nella cache può rendere un sito 2-5 volte più veloce.

4. Minimizza file CSS e JS

Minimizzare CSS e JS può ridurre il tempo di caricamento del tuo sito riducendo le dimensioni del file.

Nel processo Minify più file sono combinati in uno, quindi il server non deve chiamare da molte aree diverse. Questo rende il tuo sito più veloce.

WordPress ha alcuni plugin come Better WordPress Minify e W3 Total Cache (che funziona anche per questo scopo).

5. Rimuovi i plugin non necessari

I plugin possono moltiplicare le funzionalità del tuo sito WordPress ma possono anche causare molti problemi di prestazioni se non sei selettivo e attento a ciò che scegli di installare.

Non tutti i plugin sono creati uguali e sono affidabili: ce ne sono tanti buoni, ma ce ne sono altri che sono mal codificati.

Fai molta attenzione quando decidi di implementare un componente aggiuntivo sul tuo sito o blog WordPress: più plug-in si installano, più è probabile che si verifichino problemi di compatibilità.

Per verificare i programmi installati e rimuovere plugin non necessari ti basta andare sul tuo pannello di controllo: Dashboard >> Plugins >> Installed Plugins

6. Preferisci un design pulito e minimale per l'homepage

La tua home page è una delle pagine più importanti del tuo sito web perché la maggior parte dei visitatori arriverà qui. Qualunque tema tu scelga, assicurati che la tua homepage sia molto chiara e minimale. Troppe funzioni non solo distraggono i lettori, ma diminuiscono anche la velocità di caricamento della pagina.

7. Abilita la compressione GZIP

Se non hai familiarità con la compressione GZIP, sappi che è fondamentalmente un altro modo per comprimere Javascript, CSS e pagine web. Controlla se la compressione GZIP è già abilitata usando Check GZIP compression.

Ottimizzare WordPress: GZIP compression

8. Utilizza CDN

Come ho detto prima, è importante scegliere un provider di hosting affidabile e veloce, ma dovresti anche tenere a mente che non risolverà tutti i tuoi problemi. Per i visitatori globali questo è un grande ostacolo perché, ogni volta che proveranno ad accedere al tuo sito, questo dovrà essere scaricato tutto, in tutto il mondo, quindi i tempi di caricamento risulteranno molto lenti. 

Per migliorare la velocità di caricamento del tuo sito web in WordPress ti consiglio di utilizzare una rete di Content Delivery (CDN).

Con un CDN, i tuoi dati vengono archiviati su server (POP) in tutto il mondo quindi, ogni volta che un visitatore globale controllerà il tuo sito Web, il contenuto verrà prelevato da un server locale anziché dal tuo server web.

9. Correggi i tuoi link non funzionanti (broken)

I collegamenti esterni interrotti potrebbero non rallentare direttamente il tuo sito, ma causano un'esperienza utente negativa. Inoltre, i link non funzionanti nei tuoi JavaScript, CSS e URL di immagini possono rendere il tuo sito Web molto più lento.

Dovresti usare qualcosa come Sitebulb. Ha una prova gratuita di 2 settimane che sarà sufficiente per svolgere il lavoro.

Questo è il processo esatto che ho usato per aumentare notevolmente la velocità e le prestazioni del sito di Up SEO. Segui la procedura in 9 passaggi riportata in questo post e anche i tempi di caricamento del tuo sito WordPress miglioreranno, permettendo un'esperienza utente finalmente soddisfacente.

C'è qualcosa che non ti è chiaro? Non riesci a migliorare le prestazioni del tuo sito WP?

Puoi trovare ulteriori dettagli nel post Come velocizzare un sito web lento. Se hai ancora qualche dubbio sull'ottimizzazione di un sito su WordPress scrivi qui nei commenti il tuo problema e cercherò di aiutarti a risolverlo.

Ti piace questo post? Seguici su RSS e leggi tanti altri post interessanti:

RSS
Come Consulente SEO, offro servizi di SEO Audit e di ottimizzazione e posizionamento dei siti in SERP, il cosiddetto risultato di ricerca Google.
Condividi il post
o
2000 simboli rimanenti
Up-SEO
Grazie! Una rete di distribuzione dei contenuti (CDN) funziona per accelerare quasi tutti i siti Web memorizzando nella cache i suoi file nei server di tutto il mondo. Cloudflare è un servizio di consegna di contenuti estremamente popolare che combina facilità d'uso e funzionalità a livello di esperti.
Lorenz Crood
Up-SEO
Ottimo allora, volevo sapere il parere di altri colleghi: anch'io consiglio CloudFlare combinato con Siteground (https://www.lorenzcrood.com/come-velocizzare-wordpress), però ultimamente sto testando KeyCDN e si sta rivelando altrettanto valido. In futuro vorrei testare anche MaxCDN, recensito molto bene da molti blogger, solo che bisogna rimanere diffidenti visto che c'è un'affiliazione per niente male in ballo. Hai qualche esperienza a riguardo?
Up-SEO
Lorenz Crood
CloudFlare va bene...
Lorenz Crood
Up-SEO
Tranquillo, volevo solo chiedere il tuo parere, magari avevi eseguito dei test.
Up-SEO
Lorenz Crood
Esere sincero nn uso CDN. Come io offro consulenza SEO a Milano, ho il sito su un server in Milano.
Mirko Cuneo
Up-SEO
io mi trovo bene con MaxCDN
Lorenz Crood
Mirko Cuneo
Grazie del feedback.
Lorenz Crood
Ottima guida, ma mi sarebbe piaciuto se fosse stata più approfondita... Che CDN consigli per esempio?