it
English Español Deutsch Français Italiano Português (Brasil) Русский 中文 日本語
Vai al Blog
Amplia le tue conoscenze:
Amplia le tue conoscenze:
Sicurezza web
Valentina Pacitti aggiornato

Come simulare un indirizzo IP di un altro Paese

47
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Valentina Pacitti aggiornato
Come simulare un indirizzo IP di un altro Paese

Accedi a offerte limitate e riservate a utenti di altri Paesi cambiando il tuo IP

Se navighi in Internet, anche tu hai un indirizzo IP!

Si tratta di un numero (in realtà 4 terzine di numeri, separate da un punto, ognuna delle quali va da 0 a 255, del tipo 190.120.017.017) che identifica in modo univoco il tuo computer e la tua connessione. Indirizzo IP sta per Internet Protocol address e, come un indirizzo di casa, fornisce l’indicazione esatta di un dispositivo connesso alla rete attraverso il protocollo Internet. Tutti i dati che vengono scambiati sulla rete di Internet passano, infatti, da un indirizzo IP ad un altro.

Ma perché dovresti essere particolarmente interessato a questo numero?

Bè, innanzitutto perché comunica la posizione del tuo computer, smartphone o tablet (e quindi la tua) a tutti gli altri computer della rete e, per varie ragioni, tra cui la tutela della tua privacy, potresti non voler fornire questa indicazione a computer sulla cui affidabilità non investi particolari speranze. La seconda ragione, strettamente connessa alla prima, è che potresti essere interessato a simulare un indirizzo IP diverso da quello reale per comunicare ad un determinato server che ti trovi in uno Stato piuttosto che in un altro.

Se non hai ancora ben chiaro perché dovresti utilizzare un indirizzo diverso dal tuo, ti spiego subito per che cosa potrebbe esserti utile.

  1. Accedere a offerte e servizi online limitati. Alcuni siti web offrono gratuitamente alcune funzionalità solo per un periodo di tempo limitato. Per accertarsi che un utente non superi il tempo concesso, i siti fanno riferimento all’indirizzo IP, calcolando su di esso il tempo di connessione.
  2. Visualizzare un video o scaricare dei contenuti riservati a utenti localizzati in una determinata area geografica. È una situazione che si verifica molto spesso con i siti di streaming web: se ad esempio, per un motivo o per un altro ti trovi fuori dall’Italia, potresti incorrere in queste restrizioni geografiche e vederti bloccato l’accesso a determinate pagine solo perché ti trovi all’estero. Questi siti infatti, attraverso il tuo indirizzo IP, sanno esattamente dove ti trovi. Immagina poi di poter vedere le serie di Netflix, HBO o i contenuti esclusivi della BBC di altri Paesi senza spostarti da casa tua, in Italia.
  3. Tutelare la tua privacy quando navighi in rete. Il tuo numero IP fornisce diverse informazioni su di te, sul provider che utilizzi e sulla tua posizione. Se vuoi proteggere i tuoi dati quando navighi con un Wifi pubblico, soprattutto quando quando compi transazioni economiche, se vuoi essere sicuro che gli hacker non possano rubarti le password o il numero della tua carta di credito devi esser sicuro di navigare su Internet in modalità protetta e magari anonima.
  4. Alcune offerte sono riservate a utenti che risiedono in determinati Paesi. Devi sapere, ad esempio, che le compagnie aeree analizzano il tuo indirizzo IP e modificano le offerte di volo a seconda della tua posizione. La blogger Liliana Monticone, esperta di viaggi low cost, ha testato come la geolocalizzazione sia un fattore decisivo per le agenzie di viaggio. Stai pensando di andare in crociera alle Bahamas? Prova a simulare un indirizzo IP di Miami, vedrai quanto risparmierai!

Allora, sei convinto dei vantaggi che potresti avere adottando questa soluzione? Se vuoi sapere come puoi simulare un indirizzo IP di un altro Paese per vedere ovunque film in streaming, navigare in sicurezza e avere accesso alle offerte più vantaggiose della rete, senza che la tua posizione ne comprometta il risultato, continua a leggere questo post! 

Perché simulare l'indirizzo IP di un altro Paese: ecco i vantaggi

Per prima cosa, puoi verificare i dettagli del tuo indirizzo IP consultando il sito http://www.whatismyip.com. Ora passiamo alle risorse disponibili in rete per offrire una diversa informazione riguardo il tuo numero IP. Esistono 3 soluzioni per simulare un indirizzo IP di un altro Paese:

  1. Passare attraverso un WebProxy
  2. Utilizzare un VPN
  3. Scaricare un software Tor

1# Proxy web

Utilizzare un proxy significa far passare la connessione attraverso un computer remoto che ci “presterà” il suo indirizzo IP. Sarà infatti il suo, il numero IP che vedrà il computer a cui vogliamo collegarci. È una soluzione piuttosto pratica, che non richiede download di file perché tutto avviene online. In rete si possono trovare molti siti che offrono gratuitamente questa funzione. Eccone alcuni:

Hide.me

Simulare un indirizzo IP di un altro Paese attraverso i proxy è molto semplice. L’unico inconveniente è che generalmente i proxy web sono lenti, quindi te li sconsiglio se stai pensando di utilizzarli per lo streaming video o per scaricare file di un certo peso. Sono invece l’ideale per nascondere o cambiare la propria posizione geografica sui social o navigando in rete. Hide.me è un proxy web gratuito che ti permetterà di accedere facilmente a siti bloccati e ti garantirà l'anonimato nelle tue ricerche e attività online. Puoi sfruttare il piano gratuito se non hai bisogno di grandi trasferimenti e se ti basta connettere un solo dispositivo.

Hide.me: proxy web per navigare anonimo con un altro indirizzo Ip

2# VPN

L’acronimo VPN sta per Virtual Private Network e indica la possibilità di usufruire di una comunicazione sicura attraverso una rete sita in remoto. Con una VPN il tuo indirizzo Ip viene nascosto e sostituito da uno della rete privata virtuale creata dal provider. In questo modo puoi accedere a contenuti soggetti a geolimitazioni e a offerte migliori per prodotti o servizi che ti interessano, scegliendo l'Ip di un Paese che gode di migliori condizioni d'acquisto.

Se ti colleghi attraverso un sistema di VPN, la posizione geografica che il sito di destinazione vedrà sarà quella della rete, non la tua. Se vuoi utilizzare l’IP di un’altra nazione, puoi quindi ricorrere a un VPN che sfrutti una rete di quel Paese. Rispetto alla soluzione precedente, quella che prevedeva l’utilizzo di un web proxy, questa risulta più affidabile. 

I proxy VPN più sicuri ti proteggono anche da malware, eseguendo un controllo sull'url a cui ti colleghi. 

In generale, per utilizzare un servizio VPN è necessario scaricare il client sul proprio pc(ma si può fare anche su smartphone) e a quel punto sarà già possibile cominciare a navigare con l’indirizzo IP del Paese che si preferisce.

Come vedi i vantaggi di collegarsi a Internet utilizzando un Virtual Private Network o VPN sono tanti. Ma quale scegliere? Quali sono le opzioni davvero sicure? Ecco i 4 provider considerati i migliori del mercato:

1. NordVPN 

A livello di sicurezza e privacy è forse la migliore opzione disponibile, offre infatti un alto livello di crittografia e per connessioni da OS X e iOS ha un protocollo con base IKEv2 di ultima generazione. Ed è uno dei pochi proxy che sblocca Netflix! Costa 6,99$ al mese se acquisti un piano annuale, e solo 3,29$ mensili col piano triennale. La VPN non tiene registri dell'attività dell'utente.

2. ExpressVPN 

Anche in questo caso la crittografia è ai massimi livelli (256 bit) ed è un'ottima opzione sia se cerchi un proxy per PC, Mac, Iphone o Ipad (al momento per gli utenti iOS è disponibile una prova gratuita di 7 giorni!). Supporta Apple TV, Fire TV, Smart TV, Android TV box e PlayStation. Il servizio clienti funziona bene e cerca di rispondere davvero nel più breve tempo possibile. Ha 25.000 indirizzi Ip e server in 94 Paesi. Costa 6,67$ al mese con il piano di 15 mesi. Neanche questa VPN tiene registri di attività.

3. CyberGhost

Facile da usare ed economico. Nelle classifiche delle migliori VPN è sempre ai primi posti. È rapido, sicuro (usa una crittografia a 128 bit, che diventa a 256 se si passa al piano Premium) e grazie alla sua rete di 200 postazioni server in 17 Paesi del mondo (per un totale di oltre 2700 server in linea) garantisce il massimo anonimato e una connessione che non si interrompe (è un'ottima opzione per seguire eventi sportivi in streaming!). CyberGhost è disponibile con una versione gratuita ma in questo caso non si possono collegare più dispositivi. La VPN a pagamento costa 2,75€ al mese con il piano per 18 mesi. Non registra la tua attività.

4. SAFERVPN

Davvero semplice da utilizzare: scarichi il software, scegli il server del Paese che preferisci e ti colleghi subito a una rete ampia, veloce e con banda illimitata. È perfetto per vedere programmi in streaming senza buffering. Se stai cercando un modo per simulare un altro indirizzo Ip per sbloccare siti internet come Netflix, HBO o BBC, SAFERVPN ti consente di farlo. È disponibile un periodo di prova per testare gratuitamente la rete, e se decidi di acquistare questa VPN ha un costo di 2,50$ al mese con il piano triennale. Non tiene traccia delle tue attività.

3# Tor

L’ultima opzione che ti permette di simulare un nuovo indirizzo IP è quella che prevede l’utilizzo di un software libero, multipiattaforma, che si scarica attraverso un pacchetto dati. Il software Tor è un’ottima soluzione per proteggere la tua privacy e la tua sicurezza quando navighi su Internet perché questo sistema ti fa entrare in una rete anonima e utilizzare il server del Paese di cui vuoi simulare l’indirizzo IP, così la tua navigazione sembrerà partire esattamente da lì. Se vuoi sapere di più sul progetto Tor, questo è il link.

Il progetto Tor: una valida alternativa per simulare un diverso indirizzo IP

Queste sono le tre soluzioni per adottare un indirizzo IP di un altro Paese e per navigare in anonimato nella rete.

E tu hai mai utilizzato uno di questi sistemi? Che cosa ne pensi?

Anteprima: L’analisi definitiva per il vostro sito con SEMrush

È necessario controllare con regolarità la salute e il benessere del proprio sito web. Eseguire l’analisi però può diventare molto stressante. Questa guida vi fornirà tutte le informazioni sul perché siano emersi i problemi e come superarli. Tutti i problemi presenti nel PDF sono divisi in tre categorie in base alla criticità, proprio come all’interno di SEMrush Site Audit.

Ottieni il PDF gratuito

Valentina Pacitti
Leggenda

Arrivare fin qui non è affatto semplice.

Esperta di digital marketing e contenuti, blog editor di SEMrush Italia.
Aiuto piccole e grandi aziende a creare le migliori strategie di contenuti per raggiungere il loro pubblico ideale. Con l'obiettivo di fare la differenza.
Amplia le tue conoscenze:
Sicurezza web
Invia feedback
Il tuo feedback deve contenere almeno 3 parole (10 caratteri).

Utilizzeremo questa e-mail solamente per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Grazie per il tuo feedback!