it
English Español Deutsch Français Italiano Português (Brasil) Русский 中文 日本語
Vai al Blog
Amplia le tue conoscenze:
Amplia le tue conoscenze:
SEO per Ecommerce
Francesca Galasso

Google My Business: 10 best practice che devi conoscere

79
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Francesca Galasso
Google My Business: 10 best practice che devi conoscere

Negli ultimi tempi, in ambito SEO, si sente sempre più parlare di Google My Business.

Il servizio "My Business" di Google è una sorta di vetrina virtuale che permette ad aziende e professionisti di essere trovati facilmente sul web da clienti e fornitori, e che può dare una spinta all’attività commerciale.

Non conoscere Google My Business è un grandissimo spreco di risorse per chiunque abbia un’attività sul territorio e proprio sul territorio voglia promuoversi. Conoscere questo strumento e saperlo sfruttare al meglio, usando le best practice, è invece la soluzione perfetta per un business davvero ottimale che vuole partire col piede giusto.

Ma che cosa è in pratica Google My Business?

Prima di valutare come questo strumento vada utilizzato correttamente, cerchiamo di capire in modo più specifico di che cosa si tratta e come funziona. Google My Business consiste in un vero punto di riferimento per le aziende che vogliano farsi trovare online, non solamente sui motori di ricerca, ma anche su Google Maps. Questo strumento è una somma di informazioni davvero utili per il cliente e quindi permette di essere trovati più facilmente a livello locale.

In sostanza, My Business è lo strumento perfetto se vogliamo essere trovati da chi cerca una certa attività in un determinato territorio. 

Pensiamo al caso in cui si abbia una ferramenta, un albergo, una pizzeria o ristorante: si vuole ovviamente che se un potenziale cliente cerca un servizio che possiamo offrigli, e si trova nelle vicinanze, possa essere indirizzato verso di noi.

Google My Business permette di fare proprio questo, cioè serve a condurre i potenziali clienti verso la nostra attività. Inoltre fa anche molto di più: mette a disposizione degli utenti del web informazioni utili sull'attività commerciale cercata (orari, note, indirizzo, contatti e via dicendo) e tiene sotto controllo le statistiche e le performance delle schede aziendali.

Come funziona Google My Business?

Google My Business ti dà visibilità. Se ti sembra un concetto astratto guarda questo video che promuove la sua nuova app: spiega in modo semplice il funzionamento di My Business e come un'azienda locale può sfruttare il servizio per farsi trovare dai clienti. Approfondiremo ogni cosa nei prossimi paragrafi.

Quanto costa Google My Business?

La cosa più importante da sapere è che usare Google My Business non richiede alcun costo, perché questo servizio è del tutto gratuito. Google My Business permette di dare visibilità alle attività commerciali e di creare una vera e propria identità online in modo gratuito, facilitando l'accesso ai prodotti commerciali di Google.

Ma come si usa al meglio questo strumento? Quali sono le Best Practice per Google My Business? 

Vediamole assieme.

I criteri di Google My Business

I principi base per l'utilizzo di My Business per le aziende

Per poter utilizzare al meglio Google My Business è necessario capire quali sono i criteri che Google utilizza quando deve localizzare una attività e posizionarla poi nella ricerca dell’utente.

Capendo questi fattori è possibile migliorare concretamente il proprio posizionamento a livello locale. 

1. Pertinenza con la ricerca

La prima cosa che Google guarda è quanto effettivamente è pertinente una scheda aziendale con i risultati di ricerca dell’utente: ecco perché è bene che compili in modo chiaro e coerente la scheda della tua attività o negozio su Google My Business. In questo modo Google capisce al meglio di che cosa ti occupi e potrà mostrare la tua scheda a chi cerca il prodotto o servizio che offri. 

2. SEO locale

Maggiori info 4 modi per migliorare la tua SEO locale con SEMrush Post Valentina Pacitti  Ovviamente Google tiene conto anche delle evidenze che riesce a ottenere dal web e calcola tutti i dati e la SEO locale che concerne la tua attività. Se l’attività ha tanti feedback positivi si posiziona anche meglio su Google My Business, ecco perché la SEO locale è molto importante per sfruttare appieno questa funzionalità di Google. 

3. La distanza 

Google tiene conto anche del fattore distanza, che è fondamentale per determinare l’ordine del posizionamento. Se l’utente non specifica la sua posizione o località quando fa una ricerca è Google a valutare quanto lui si trovi distante dal tuo servizio e quindi a indirizzarlo o meno verso di te. 

Ottimizzare Google My Business: come si fa?

Come ottimizzare le schede aziendali di Google my Business

Google My Business è uno strumento davvero utile, quindi chiunque abbia un’attività sul territorio da sponsorizzare dovrebbe sfruttarlo – per di più è completamente gratis!

Abbiamo visto quali sono i principali criteri che Google utilizza quando si tratta di capire come mostrare i risultati di Google My Business.

Ma come si possono ottimizzare al meglio le schede aziendali e quindi sfruttare appieno tutto il potenziale di Google My Business? 

Ecco un esempio di scheda aziendale ottimizzata per Google My Business:

Scheda di un'azienda su Google My Business

Vediamo nel dettaglio ben 10 consigli per ottimizzare nel migliore dei modi gli elementi più importanti di una scheda My Business:

  1. Compila bene la scheda aziendale. Quando crei un account Google My Business devi cercare di scrivere bene, sin da subito, la tua scheda aziendale. Questo significa che dovrai compilare tutti i campi, da quello della dimensione aziendale, la descrizione – che deve essere chiara e semplice –, gli orari, i contatti, e via dicendo. In questo modo Google non farà fatica a reperire dati sulla tua attività quando dovrà cercare qualche informazione specifica. Non dimenticare di inserire la categoria e tutte le informazioni di contatto. 

    Esempio di come compilare una scheda su Google My Business

  2. Verifica la sede dell’attività, se vuoi che Google My Business possa mostrarti al meglio ai tuoi potenziali clienti. 
  3. Scegli le giuste foto per Google My Business. Le fotografie sono un fattore che dà fiducia all’utente che effettua la ricerca, e che permette anche di orientare meglio la scelta. Seleziona 4-5 foto rappresentative e di buona qualità, scattate dall’interno e dall’esterno della tua azienda o negozio, in modo che il cliente possa farsi un’idea della tua struttura. Opta per foto che possano ispirare simpatia, fiducia e che possano colpire il cliente. Ricorda: non lasciare che vengano aggiunte su Google My Business delle foto non autorizzate o scattate dai clienti, se non rientra nei tuoi desideri. Tieni sempre a mente che, a parità di vicinanza e recensioni fra attività, le foto possono fare una concreta differenza, quindi non sottovalutare mai questo importante fattore per posizionarti bene su Google My Business.
  4. Gestisci con cura i feedback dei clienti perché Google ne tiene conto quando crea una colonna di risultati da mostrare all’utente. Cerca quindi di tenere sotto controllo la tua reputazione online e di gestire le recensioni sia positive che negative. L’ideale sarebbe un punteggio delle recensioni fra 4 e 5, che è indice di qualità per Google My Business. 

    Una buona pratica su Google my business è quella di curare le recensioni

  5. Non perdere tempo e crea quanto prima la scheda della tua azienda: una scheda Google My Business più vecchia avrà più risonanza di una nuova. 
  6. La descrizione deve essere il più possibile completa, accattivante, ma anche semplice e sincera, ricca delle parole chiave che potranno attirare l’attenzione di Google sulla tua attività e che permetteranno a Google My Business di capire che sei quello che i clienti stanno cercando. 

    La Keyword Research è più facile

    Con Keyword Magic tool di SEMrush

    Please specify a valid domain, e.g., www.example.com
  7. Post di Google: i post inclusi in Google My Business offrono ai proprietari di attività commerciali la possibilità di scrivere post di blog brevi, annunciare nuovi prodotti, elencare notizie sulla società e così via. I titolari delle aziende dovrebbero utilizzare questa funzione insieme a immagini o video per attirare l'attenzione del cliente. I post possono avere una lunghezza compresa tra 100 e 300 parole e possono contenere qualsiasi tipo di contenuto – e puoi anche collegarli al sito web dell'azienda. Un link di tracciamento interno dà un'idea sull'interesse che il post sta generando tra gli utenti.

    Una buona pratica per migliorare il tuo account su Google My Business: usa i post

  8. Prenota un appuntamento: la funzione "Appuntamento" consente ai clienti di contattare l'azienda per un incontro direttamente dalla scheda di Google My Business.  Maggiori info Perché le Landing page sono fondamentali per il tuo business? Post Raffaella Sansoni Questa funzione è importante perché facilita le cose al cliente, eliminando i passaggi intermedi. Il proprietario dell'azienda dovrebbe utilizzare questa funzione per aumentare il coinvolgimento del cliente aggiungendo un URL che porta l'utente interessato ai servizi/prodotti che offre direttamente a una pagina di destinazione. La pagina di destinazione dovrebbe consentire al cliente di prenotare un appuntamento senza problemi.

    Sfrutta le funzioni di appuntamento sulla scheda aziendale di My Business

  9. Funzione Domande e Risposte: questa funzione consente ai clienti di porre domande a un imprenditore direttamente sull'elenco Google My Business. Il proprietario dell'azienda può far in modo che le buone domande, con le loro risposte, appaiano per prima nel profilo dell'attività. Dare risposte informative e mostrare un'attenzione particolare per i quesiti dei clienti è uno dei modi migliori per trarre vantaggio dalla funzione "Domande e Risposte" di My Business.

    Fai per primo una domanda su Google My Business

  10. Chat: My Business ha una funzione di chat che può essere attivata e collegata a un numero di telefono. I titolari di aziende possono selezionare questa funzione per ricevere le domande tramite SMS. La funzione consente ai proprietari di aziende di rispondere quasi istantaneamente alle domande. Il tempo di risposta viene visualizzato sul profilo.

    La chat su Google My Business per rispondere alle domande dei clienti

La dashboard del profilo Google My Business consente al proprietario di accedere alle funzioni sopra menzionate. Dalla dashboard, gli imprenditori possono personalizzare il profilo della loro attività o negozio per farlo risaltare tra i suoi concorrenti. 

Hai anche tu un'attività che vuoi promuovere online?

Dimmi come utilizzi Google My Business e se gli dedichi le cure che merita.

Aspetto i tuoi commenti qui sotto!

Francesca Galasso
Guru

Sa tutto del marketing digitale.

Si occupa prevalentemente di realizzazioni Siti Web e SEO. Aiuta aziende e liberi professionisti ad avviare il loro business online. Gestisce anche l'aspetto social e grafico dei clienti. Sviluppa inoltre E-commerce con la relativa consulenza.
Amplia le tue conoscenze:
SEO per Ecommerce
Invia feedback
Il tuo feedback deve contenere almeno 3 parole (10 caratteri).

Utilizzeremo questa e-mail solamente per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Grazie per il tuo feedback!