Che cos'è un'infografica? (E come crearne una)

Chiara Clemente

Aug 23, 20217 min read
cos'è un'infografica

Concentrarsi sugli elementi visivi è naturale per grafici e content marketer. Dopotutto, sanno meglio di chiunque altro che le persone amano le immagini. 

Usiamo le immagini ogni minuto della giornata, sia per visualizzare, riflettere o pianificare. Il subconscio risponde bene alle immagini e infatti sono uno strumento potente quando si vuole trasmettere un'idea in modo rapido ed efficace.

Per questo, quando i marketer hanno bisogno di condividere dei dati in modo incisivo, si rivolgono a uno strumento affidabile: l'infografica moderna. 

L'infografica nelle sue varie forme è oggi presente ovunque. In questa guida, faremo luce su cos'è un'infografica, come funziona e come iniziare a crearne una tua.

  • Che cos'è un'infografica?
  • Perché dovresti usare le infografiche?
  • Come funzionano le infografiche
  • Progettare un'infografica
  • Come creare un'infografica
    • Trova l'idea 
    • Scegli il design giusto
  • I migliori strumenti per creare un'infografica
    • Canva 
    • Google Charts
    • Kartograph
  • Best practice per la creazione di infografiche
  • Errori da evitare durante la creazione di un'infografica
  • Come promuovere la tua infografica
    • Conclusioni

Che cos'è un'infografica?

Il termine "infografica" è l'abbreviazione di "information graphic" o informazione grafica. Le infografiche aiutano a comunicare informazioni complesse e dettagliate in un formato visivo facilmente assimilabile.

Un'infografica ben costruita usa immagini, dati e testo per raccontare una storia avvincente e memorabile. 

Le infografiche possono aiutare ad attrarre i lettori presentando molte informazioni rapidamente. I lettori hanno il vantaggio di acquisire grandi quantità di dati molto più velocemente di quanto farebbero leggendo un blocco di testo. 

Perché dovresti usare le infografiche?

Ci sono molte ragioni per usare le infografiche nella tua strategia SEO, specialmente se tieni in conto che sono:

  • Più facili da condividere: grandi blocchi di testo e statistiche non solo sono difficili da leggere, ma hanno anche meno probabilità di essere condivisi online rispetto a un'infografica.
  • Più facili da leggere: la semplificazione dei dati attraverso l'infografica consente al lettore di cogliere il messaggio centrale a colpo d'occhio. Non solo, ci sono maggiori probabilità che le persone ricorderanno chiaramente il tuo messaggio poiché sarà più facile da capire. 
  • Marketing friendly: sebbene il branding non sia sempre lo scopo principale, un notevole vantaggio collaterale delle infografiche è la loro capacità di diffondere il tuo marchio e la tua identità . Un'infografica ben progettata e accattivante ti aiuta a importi come esperto nel tuo campo.
  • Una sintesi del contenuto: le infografiche convertono lunghi articoli, blog o report in "istantanee" di informazioni riassunte in modo conciso e visivamente migliorate.

Come funzionano le infografiche

Ci sono due tipologie di base di infografica: quella statica e quella interattiva (che condividono comunque molte similitudini).

Le infografiche statiche, solitamente costruite a partire da un modello, sono la soluzione più semplice per iniziare, soprattutto quando le informazioni e i dati rimangono relativamente invariati. 

Le infografiche interattive, invece, sebbene molto più complesse in termini di difficoltà di programmazione e di disegno, si distinguono dalla massa perché possono avere un aspetto molto più coinvolgente e dinamico per il pubblico di destinazione. 

Le infografiche interattive ti danno la possibilità di fornire al tuo pubblico dati in costante aggiornamento, mantenendo il tuo racconto principale nelle parti non interattive dell'infografica. 

Invitare a cliccare sui pulsanti di riproduzione, a guardare video o ad ascoltare un audio sono modi convincenti per attirare l'attenzione del pubblico e comunicare agli utenti i dettagli più avanzati della presentazione.

Progettare un'infografica

La scelta del design della tua infografica è direttamente collegata al tipo di informazioni che vuoi comunicare o chiarire. I tipi di infografica più usati sono:

  • Liste: queste infografiche devono essere lette in un certo ordine. Questo permette al lettore di accedere rapidamente ai dettagli importanti. 
  • Comparazioni: queste infografiche confrontano e contrappongono argomenti importanti. Possono essere usate quando uno studio comparativo mette a confronto due soggetti affini. 
  • Geografico: forniscono una rappresentazione visiva di dati regionali, ad es. statistiche del censimento, mercati target o eventi climatici.
  • Statistico: questi tipi di infografica usano i grandi numeri che evidenziano il punto principale di una questione per attirare l'attenzione del lettore. 
  • Informativo: mostrano dei concetti in modo efficace, senza dati.
  • Visualizzazione dei dati: in caso di grandi quantità di dati, grafici e tabelle possono trasmettere informazioni in una forma rapidamente assimilabile. 
  • Linea temporale: queste infografiche rappresentano una storia in ordine cronologico. Quando le date e gli eventi sono importanti, usa questo tipo di rappresentazione per rendere le informazioni facili da leggere e da seguire. 
  • Interattivo: puoi usare questo tipo di infografica per sollecitare il coinvolgimento dell'utente con popup, domande e lettori video o audio.

Quando elabori la tua infografica, scegli il tipo di rappresentazione che ti permette di trasmettere meglio le tue informazioni. Hai bisogno di una mappa? La tua infografica dovrebbe essere interattiva? Meglio un piktochart o un grafico a linee? Queste domande possono aiutarti a capire meglio come presentare le tue informazioni al tuo pubblico. 

Come creare un'infografica

Prima di iniziare, assicurati di aver chiaro ciò che speri di ottenere creando la tua infografica. 

Identificare ciò che il tuo gruppo target deve capire è il passo successivo. Se non riesci a comunicare il tuo obiettivo in una frase o due, l'infografica non funzionerà. 

Ecco alcuni suggerimenti per sviluppare la tua infografica:

Trova l'idea 

Dopo aver individuato l'argomento e lo scopo della tua infografica, ora devi definire le domande a cui vuoi che la tua infografica risponda.

La domanda principale (nota anche come "il problema scottante") è molto importante, quindi non aver paura di dedicarle del tempo per inquadrarla nel modo corretto. La tua infografica dovrebbe essere in grado di rispondere alle domande del tuo lettore con fatti e rappresentazioni. 

Scegli il design giusto

Una volta selezionato dal precedente elenco il tipo di infografica che userai, la scelta del formato di progettazione più idoneo dipenderà dalla natura delle domande poste e dalle risposte offerte.

L'infografica che hai in mente si basa sui dati o è concettuale? Stai facendo una dichiarazione o esplorando delle possibilità?

Grafici in tutte le loro forme, mappe, timeline, elenchi... va bene tutto: l'importante è che il tuo layout corrisponda a ciò che stai cercando di conseguire.

Puoi scegliere un modello o basare il tuo design sulle migliaia di esempi disponibili su Internet. Ci sono anche una miriade di tutorial disponibili che ti aiutano a iniziare.

I migliori strumenti per creare un'infografica

Canva 

Canva rimane uno degli strumenti di progettazione online più popolari per la creazione di contenuti di marketing, dalle brochure agli annunci, alle presentazioni e altro ancora. Il suo strumento per la creazione di infografiche, in particolare, ti può essere utile per costruire la tua infografica.

Approfitta dei suoi elementi di design gratuiti e a pagamento, come font, immagini e palette di colori per il tuo design. 

Google Charts

Proprio come Canva, Google Charts è un altro ottimo strumento per sviluppare e condividere infografiche. A differenza di Canva, con Google Charts puoi creare e condividere infografiche interattive sul tuo sito web. Questo strumento per la creazione di infografiche è completamente gratuito e piacevole da personalizzabile.

Kartograph

Questo strumento gratuito per la creazione di infografiche basate su mappe ti permette di realizzare mappe interattive e visive senza bisogno di connetterti a servizi di mappatura di terze parti. 

Con molti tipi di mappe disponibili, è facile presentare e condividere dati geografici, in particolare grazie alla libreria Python e agli strumenti JavaScript di Kartograph.

Best practice per la creazione di infografiche

  1. Familiarizzati con il tuo pubblico di destinazione. Il tono di voce che usi è importante, così come l'uso di design che soddisfano la vista e la scelta di argomenti che stimolano i tuoi lettori a interagire.
  2. L'originalità è il re: il cyberspazio è pieno di contenuti, per questo è importante che la tua infografica sia unica e chiaramente attribuibile a te e al tuo brand.
  3. L'organizzazione è la regina: presenta le tue informazioni con ordine, inserendo quelle più importanti in alto. Guida il lettore lungo l'infografica e assicurati che i possibili elementi di confusione siano ridotti al minimo. Soprattutto, attieniti al tuo argomento principale.
  4. Il colore è altrettanto importante: aiuta a comunicare concetti e indirizza lo spettatore verso dati o testi importanti.
  5. Trova un buon equilibrio tra testo ed elementi visivi. Usa icone, illustrazioni o immagini per sostituire i titoli e spezzare i blocchi di testo. Usare font diversi è un must in ogni buon layout.
  6. Considera l'uso di elementi interattivi. Oggi le infografiche più popolari attirano l'attenzione con funzionalità interattive e animazioni. Anche se tecnicamente potrebbero essere un po' più difficili da realizzare, vale la pena fare uno sforzo extra.

Errori da evitare durante la creazione di un'infografica

Sebbene non ci sia una regola ferrea quando si tratta di progettare infografiche, ci sono alcune problematiche da tenere a mente. La tua infografica non avrà lo stesso impatto o efficacia se: 

  • Sembra uguale a tutte le altre: i contenuti online sono visibili a tutti ed è facile fare paragoni— anche per questo, copiare il lavoro di qualcun altro è molto rischioso. 
  • È mal progettata: colori che non si abbinano bene e caratteri illeggibili renderanno la tua infografica meno accattivante. 
  • C'è troppo testo o è troppo lunga: ricorda sempre che il testo che fornisci è lì per arricchire e migliorare le immagini. Assicurati che la tua infografica sia pertinente e sintetica. 
  • Il contenuto è edulcorato: troppe informazioni tolgono efficacia a una buona infografica. Assicurati di includere le informazioni più importanti per i i tuoi lettori. 
  • Le informazioni non sono corrette: non solo i tuoi contenuti dovranno essere accurati, ma dovranno anche essere attendibili. Quando presenti fatti o dati, assicurati di includere le tue fonti da qualche parte nell'infografica. 

Come promuovere la tua infografica

Una volta completata la tua infografica, apporta gli ultimi ritocchi, assicurandoti che il disegno finale sia della dimensione corretta per la visualizzazione. Non è un problema se la tua infografica è di dimensioni maggiori o di qualità più alta: questo sarà utile per i lettori che vorranno ingrandire l'infografica per leggere il testo o visualizzare i dati.

Rendi disponibile un'immagine a piena risoluzione dell'infografica tramite un link facilmente condivisibile. Quando condividi l'infografica sui social media, scegli come target il tuo pubblico e come piattaforma quella su cui genererà più interesse.

Diventare virali è sempre l'obiettivo, ma ci si può accontentare di suscitare un forte interesse, che è un obiettivo più realistico. Non dimenticare di utilizzare il Social media Toolkit di Semrush per monitorare i risultati della tua promozione sui social media.

Pubblicazioni specifiche, blog e influencer che condividono un interesse per il tuo argomento, prodotto o servizio possono essere canali vitali per condividere e promuovere i tuoi contenuti.

Conclusioni

Le infografiche svolgono ancora un ruolo importante nella diffusione del tuo messaggio. Sono popolari perché funzionano.

I progressi nell'animazione e lo sviluppo di elementi interattivi hanno portato l'infografica in nuovi regni. Questo campo è in costante evoluzione, quindi siamo certi che le infografiche continueranno a essere presenti e condivise. 

Le infografiche ti permettono di trasformare la tua creatività in Mi piace e in traffico — e in credibilità presso i lettori in cerca di informazioni utili e accurate.

Non aver paura di sperimentare diversi tipi di infografiche e di design, così come nuove forme di promozione. Con il tempo, imparerai a capire come presentare al meglio i dati di cui il tuo pubblico ha bisogno nel formato che preferisce.

Author Photo
Chiara ClementeA digital marketer with a real passion for videos. I found my dimension in Semrush by creating engaging video content that helps digital marketers all over the world develop their online visibility with actionable advice.
Subscribe to learn more about SEO per Principianti
By clicking “Subscribe” you agree to Semrush Privacy Policy and consent to Semrush using your contact data for newsletter purposes