logo-small
Funzionalità Prezzi
Notizie 0
Ultime notizie Visualizza tutti

Momentaneamente non disponibili. Torna in un secondo momento.

Visualizza tutti
Webinar 0
Prossimi webinar Visualizza tutti
Prossimi webinar

Spiacenti, non abbiamo trovato prossimi webinar previsti.

Vedi webinar registrati
Blog 0
Post recenti Visualizza tutti

Momentaneamente non disponibili. Torna in un secondo momento.

Visualizza tutti
William Sbarzaglia

Web Marketing di Natale: come ottimizzare la tua strategia

William Sbarzaglia
Web Marketing di Natale: come ottimizzare la tua strategia

Guida e spunti: come sfruttare il Natale per azioni di web marketing

Siamo a ridosso del Natale e moltissime aziende cercano di trarre profitto da questo momento particolare per attirare nuovi clienti o per ricontattare quelli già acquisiti.

Ma come approfittare del periodo natalizio? Quali azioni di web marketing di Natale possiamo intraprendere?

Un progetto ben organizzato ci consentirà di vendere di più, di farci conoscere e apprezzare da nuovi clienti e fidelizzare quelli con cui già contavamo.

L’uso dell’e-Commerce negli ultimi anni ha avuto un continuo crescendo, gli acquisti principali sono: 

⇒ abbigliamento e accessori,

⇒ informatica ed elettronica,

⇒ viaggi e cene.

Gli utenti, con una semplice ricerca e pochi passaggi, hanno tutto a portata di click.

Le festività sono il periodo dell’anno in cui il numero di post, condivisioni e commenti su Facebook, quindi interazioni tra gli utenti, è notevolmente superiore rispetto agli altri mesi.

Dati statistici di Google sugli acquisti online

(Infografica fonte Google)

I dati statistici di Google ci informano sul volume di acquisti on-line effettuati nel 2014 e dimostrano che proprio a Natale si osserva un picco.

Alcuni numeri:

  • 10 milioni di utenti hanno acquistato i regali di natale sul web, per un totale di 3 miliardi di euro;
  • 2,7 miliardi di euro sono le entrate registrate dai siti e-Commerce, grazie ai consumatori on-line, alla ricerca di doni originali;
  • 1,2 miliardi di persone hanno effettuato l’acquisto da smartphone.

Per promuovere un’attività o far conoscere il proprio marchio o prodotto, il Natale è sicuramente il momento giusto.

Ecco perché la necessitá di preparare un piano di web marketing di Natale. 

Troppo tardi

Non fare le cose per tempo é un classico, ma il Natale non perdona: se si arriva tardi e non preparati, si rischia di perdere delle opportunità e quindi vendite e fatturato.

Un conto è attivare tutte le attività, campagne e personalizzazioni grafiche nel momento giusto, un altro conto è non averle pianificate per nulla.

Il Natale è una stagionalità è può essere programmata, magari già da settembre, e poi attivata al momento giusto, che attualmente consiglio subito dopo il Black Friday, ovvero il quarto venerdì di novembre.

Questa tradizione, nata negli Stati Uniti, consiste in una giornata di sconti folli, subito prima del giorno del Ringraziamento.

Arrivato in Italia negli ultimi anni, ora anche da noi si sta sfruttando questo fenomeno di sconti e corse agli acquisti nello stesso giorno (vedi su Amazon), come prima strategia di web marketing di Natale.

Il comportamento

Oltre alle azioni web per il Natale, è importante avere il giusto comportamento durante questo periodo per ottenere dei risultati.

I nostri utenti sono alla ricerca del regalo perfetto: lo vogliono bellissimo, originale ed in particolare che arrivi in tempi rapidi, per essere sicuri di poterlo mettere sotto l’albero.

Quindi è fondamentale rispettare sempre i tempi di consegna comunicati al cliente: accertatevi che su ogni prodotto sia ben evidente il tempo di consegna e rassicurate il cliente sulla data esatta in cui arriverà il prodotto.

Più che il prezzo, in questo periodo è vincente il tempo di consegna, in particolare nel rush finale dei regali.

Suggerisco anche di sfruttare i commenti e i feedback dei clienti proprio in questo periodo: metteteli in evidenza per incentivare l’acquisto.

Consigliati anche:

pacco regalo con la confezione

biglietto personalizzato di auguri

coupon sconto da inviare agli amici

L’e-Commerce a Natale

Questo è il periodo più redditizio dell’anno per la maggioranza degli e-Commerce, sia in fatto di vendite e ricavi, sia per l’alto tasso di acquisti al minuto.

E-commerce: 10 regole da seguire per non sbagliare a Natale

Ecco i 10 punti da seguire per l’e-Commerce natalizio:

1. Pianificazione

La pianificazione non è solo cosa fare e quando, ma cercare di definire un determinato budget, fissare un obiettivo di fatturato (magari pianificandolo in funzione dell’anno precedente), infine prevedere gli sconti, le offerte e i prodotti adatti al periodo natalizio e quindi ai regali.

2. Il tema grafico natalizio

Non possiamo pensare di far arrivare i nostri utenti su un e-Commerce NON natalizio: deve essere di impatto, con colori e immagini a tema.

3. Offerte speciali

Siamo in una stagionalità e le persone si aspettano di trovare la soluzione al loro problema. Diamogliela! L’offerta speciale non deve essere solo uno sconto, ma deve essere una soluzione, un’idea che soddisfi le esigenze degli acquirenti.

4. La strategia sui social

I social vi devono aiutare a comunicare quello che si è e quello che si offre. Attraverso Facebook, in particolare, si può entrare maggiormente in contatto con le persone, ascoltarle per avere le informazioni da sfruttare per essere più reattivi.

5. Un po’ di soldi su ADV

Oltre a poter targettizzare il nostro audience con gli annunci a pagamento su Facebook Ads ed intercettare le ricerche con Google Adwords, fare le campagne a pagamento significa puntare sulla tempestività: fornire la strada più veloce agli utenti per risolvere il loro problema, che spesso è proprio il poco tempo a disposizione.

6. Ricordiamo agli utenti che è Natale

Non diamo per scontato che le persone siano organizzate e stiano pensando ai regali.

Può risultare molto utile una buona azione di email marketing, attraverso la quale creare un contatto, mandare suggerimenti e creare il famoso “senso di urgenza”.

7. Camminiamo sulle uova

Non dobbiamo commettere errori in questo periodo, quindi stiamo attenti a non mostrare prodotti non disponibili, foto errate o a sbagliare il tempo di consegna.

E’ un momento di opportunità molto delicato, quindi cerchiamo di non sbagliare.

8. Hai l’app? Il sito è ottimizzato per mobile?

Anche se non hai l’app del tuo store online, fai almeno in modo che sia responsive il tuo e-Commerce per potersi adattare al dispositivo mobile e permettere gli acquisti anche restando comodamente seduti di sera sul divano.

9. I ritardatari

Il business sui ritardatari è da cogliere ma allo stesso tempo da gestire: occorre essere ancora più chiari negli ultimi giorni rendendo chiaro il tempo utile dell’ordine per avere la consegna nei tempi indicati.

10. Non solo questo Natale 

Il Natale è una grossa opportunità per trovare nuovi clienti, ma bisogna poi coltivarli e mantenere un contatto con loro per incentivarli agli acquisti anche al di fuori del periodo natalizio.

Google Shopping: ottimizza le campagne di Natale

Google Shopping è il motore di ricerca di Google per agli acquisti online che mostra, oltre ai classici risultati organici e agli annunci sponsorizzati, anche un’area di risultati provvisti di foto, nome del prodotto, prezzo e nome del venditore.

Nonostante i grandi marketplace come Amazon e Ebay, i potenziali acquirenti usano molto  i motori di ricerca, ed essere su Google Shopping significa un’opportunità in più per vendere.

Per approfondimenti vi consiglio questo post sul mondo Google Shopping:

Sfruttare google Shopping per una strategia di Natale

Email marketing: offri spunti personalizzati

Le campagne di email marketing possono essere un’arma strategica proprio in questo periodo.

Pianifica una campagna di email marketing per Natale

(Fonte immagine: mailerlite.com)

Ecco alcuni consigli:

1. Il tempismo

Impostiamo o ideiamo un funnel per creare un flusso temporale che possa portare gli utenti ad acquistare. Per farlo occorre:

“informare” che fra poco sarà Natale, 

offrire ai potenziali clienti idee e spunti per i regali, 

arrivare alla call-to-action sull’email per portarli all’acquisto.

2. Il calendario editoriale

Occorre farlo, pianificare gli invii e -perché no- automatizzare il tutto con un processo di follow up automatico ed efficiente per mantenere il contatto con il cliente.

3. Messaggi dedicati e personalizzati

E’ bene profilare gli utenti e inviare newsletterpersonalizzate in base agli interessi e cercare di personalizzare il più possibile il messaggio, tenendo conto dello storico di quelli inviati in precedenza.

4. Non esageriamo

Va bene il clima natalizio, ma non esageriamo con musiche o animazioni troppo invadenti!

5. Guardiamo i concorrenti

Diamo un’occhiata ai competitor e iscriviamoci a quante più newsletter possiamo, sia per prendere spunto, sia per cercare di offrire qualcosa in più o di diverso.

6. Veloci e disponibili

Ogni email inviata potrebbe innescare un’azione e quindi occorre essere pronti, reattivi, veloci e disponibili col possibile acquirente.

7. Newsletter ottimizzata per mobile

Fondamentale è che l’email sia ottimizzata su mobile per permettere una facilità di lettura in particolare su smartphone: ricordiamo che l’obiettivo non è solo avvisare, ma fornire tanti spunti ed idee, quindi non abbiate paura di mandare email ricche di contenuti.

Real time marketing: pianifica il Natale in tempo reale

Si, lo so, sono fissato con il real time marketing...ma siamo proprio in uno dei casi in cui possiamo prevedere e pianificare un evento ed un comportamento degli utenti, quindi perché non sfruttarlo?

Vediamo come fare.

Real time marketing: pianifica il Natale in tempo relae

(Fonte Instagram)

1. Il giusto naming e hashtag

Per intercettare un pubblico occorre creare interesse, essere originali ma anche rivolgersi al target desiderato.

Facciamo un esempio nel settore del turismo: molte persone approfittano delle ferie natalizie per concedersi una vacanza in montagna, per cui una possibile ricerca sarà mirata alla località, sperando di incontrare offerte proprio per il Natale.

Quindi una buona idea e un buon hashtag potrebbero essere #nataleinaltoadige dove, per esempio su Twitter, si parla di argomenti che vanno dal menù, alle decorazioni, fino ai consigli, eventi e richiami alle strutture ricettive e quindi agli hotel.

Web marketing di Natale: crea un hastag ad hoc

2. Essere reattivi: “in tempo reale”

Il real time marketing presuppone che ci sia un’analisi del comportamento degli utenti in tempo reale e quindi una risposta all’utente, che diventa un’opportunità di business.

Quindi dotatevi degli strumenti adatti al real time analytics, per poi mettere in atto le dinamiche che vi consentiranno di catturare i clienti.

3. Real time uguale right time

Essere presenti sì ma al momento giusto, quindi cerchiamo di fornire la soluzione al problema nel minor tempo possibile. La gente cerca regali e offerte di viaggio? Dobbiamo essere pronti a fornire chiarimenti e dettagli per chiudere l’affare prima che lo faccia un concorrente.

In conclusione, per essere bravi e pronti e fare bene il web marketing a Natale, questa deve essere la tua strategia:

essere coscienti che ci sono i numeri

non è mai troppo tardi ma...cerchiamo di pianificare con almeno 3 mesi di anticipo

fondamentale l’e-Commerce in tutti i suoi aspetti, dal proprio store ai marketplace

creare offerte speciali

usare i social per essere più vicini agli utenti

email marketing e processo di follow up

un pizzico di campagne advertising

guardare i casi studio

infine, per essere alla moda, il real time marketing

Foto (Christmas): Shutterstock

E tu cos’hai pianificato per la tua strategia di web marketing di Natale?

Mi occupo di web dal 2000, ho iniziato con progetti di e-commerce, fino ad appassionarmi al mondo della SEO. Mi sono avvicinato a realtà importati come Lamborghini, Parlamento Europeo, Istat. Il mio percorso mi ha portato al web marketing fino alla web analytics e recentemente al real time marketing. Negli ultimi anni ho intrapreso anche attività di public speaking, formazione e webinar su vari argomenti tra i quali SEO, web marketing e web analytics.

2000 simboli rimanenti
Posicionamiento Web Alicante
Posicionamiento Web Alicante
Fue realmente bueno el Congreso SEOPLUS 2015, muy revelador y variado. Con ganas de ver el próximo SEOPLUS 2016. Enhorabuena a los organizadores desde http://www.digital-nature.com Proveedor de la WiFi en SEOPLUS2015
Fernando Angulo
Posicionamiento Web Alicante
Fue muy bueno el wifi del evento, enhorabuena por vuestro servicio que es altamente recomendable!
Jon C. Mujika
Jon C. Mujika
Si consigues estas 5 cosas te convertirás en el SEO King:

1/ Mantener tráfico creciente por keywords en el top 20 (visualicese en Semrush)
2/ Gestionarse Deep Links a páginas optimizadas
3/ Reducir el número de errores / issues / warnings al mínimo
4/ Cuidar el metaetiquetado de cada página como si fuese la mismísima home (por más que se diga que los metas están out, no es lo que yo veo)
5/ Decir muchos anglicismos, llevar gafas de pasta y un bigote molón
Guillermo Vega
Guillermo Vega
Hola, varios Seos coiniden en el valor que aportan estas métricas: TF / CF de las páginas (con la herramienta Majestic.com). El problema en el que me encuentro, es que esto no responde a la realidad en páginas con mucha visibilidad en SEO. ¿A Qué se debe esto? Gracias de antemano
Rubén Alonso
Muy bueno Nicolás!
Vaya lista de cracks dando grandes consejos :-)
Nicolas  Ferretti
Rubén Alonso
Gracias Rubén, me alegra que te haya gustado el post!, tú también eres crack :)
Have a Suggestion?