Invia il post
Torna ai giochi

Tattiche social per promuovere rapidamente i tuoi contenuti

75
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Ulteriori informazioni

Tattiche social per promuovere rapidamente i tuoi contenuti

Lukasz Zelezny
Tattiche social per promuovere rapidamente i tuoi contenuti

Aumenta la tua visibilità sui social utilizzando LinkedIn Pulse e Twitter 

In questo articolo voglio consigliarti alcune tattiche che ho personalmente sperimentato, con esiti positivi, per raggiungere rapidamente nuovi potenziali clienti, migliorando la visibilità dei miei contenuti sui social grazie ad alcuni tool in grado di semplificare le normali azioni di social media marketing.

Questo post ti aiuterà a:

  • Stimolare l’engagement degli utenti tramite la piattaforma LinkedIn Pulse;

  • Amplificare i tuoi contenuti attraverso il tool Viral Content Bee;

  • Raggruppare follower dagli account Twitter;

  • Inviare messaggi automatici tramite Twitter.

Premessa

Il mondo dei social media è un affascinante fenomeno sociale e culturale. Può essere più immersivo del mondo di Warcraft. 

Se lavori nel social media marketing sai che purtroppo i giorni non sono flessibili e il tempo "normale" a nostra disposizione è sempre solo di 24 ore, che spesso si dimostra essere troppo poco per portare a termine tutto quello che si vorrebbe fare.

Voglio mostrarti un paio di tattiche che negli ultimi anni ho implementato nei miei metodi di comunicazione su LinkedIn e Twitter e che mi hanno permesso di risparmiare molto tempo, rendendo più efficaci le mie azioni sui social.

Come migliorare l’engagement dei tuoi contenuti utilizzando Linkedin Pulse

Nella premessa ho citato LinkedIn. Io lo trovo una finestra globale di opportunità. La comunicazione tramite il sistema di messaggistica incorporato in questo social è spesso molto più efficace degli account di posta elettronica. Nel caso di LinkedIn non ci sono newsletter, spam e altre informazioni indesiderate, che spesso ci distolgono da ciò che è urgente e importante.

LinkedIn è anche un ottimo canale per raggiungere un cliente. Per convincere il cliente a ricordarti, è una buona idea utilizzare la piattaforma di blog incorporata: LinkedIn Pulse.

Si tratta di una piattaforma semplice ma molto efficace che ti consente di condividere contenuti sia con i tuoi follower che con gli utenti che visitano il tuo profilo per la prima volta. È importante selezionare la lingua che utilizzi per comunicare con i lettori del tuo contenuto. Se ti rivolgi a persone del tuo stesso paese, è meglio utilizzare l’italiano come lingua di base. Se l'idea, il prodotto o il marchio di cui parli possono interessare anche utenti che si trovano al di fuori dei confini nazionali, l'inglese sarà più adatto.

Un'altra cosa da non sottovalutare per stimolare l’engagement degli utenti di LinkedIn è la scelta del titolo. Su Internet puoi trovare diversi strumenti che ti saranno di grande aiuto per sceglierne uno davvero efficace. I due che uso io sono:

Immagina di scrivere un articolo sui social media. Di seguito, ci sono titoli di esempio dagli strumenti sopra riportati. Quello che può essere problematico è che gli strumenti ti forniscono solo idee in inglese. Una buona opzione è quella di generare un titolo in inglese e tradurlo in seguito in italiano.

Tattiche social: genera titoli efficaci con Portent contentTitoli generati con Portent content

Tattiche per i social: trova titoli efficaci con HubspotTitoli generati con il tool di Hubspot

I titoli suggeriti sono di natura diversa, troviamo ad esempio le liste. Gli articoli come le Top10, Top12 e così via sono contenuti cardine di editori come Buzfeed, Mashable o Lifehacker. È importante assicurarsi che l'elenco non sia troppo lungo. Ti faccio un esempio: quando stavo viaggiando per Budapest, ho chiesto a Google che cosa valeva la pena vedere in città. Uno dei risultati ha indicato un articolo intitolato "1001 posti da vedere a Budapest ... questo fine settimana". Il lettore può sentirsi sopraffatto da un tale overflow di informazioni. Per questo motivo raccomando di non utilizzare più di 20 elementi in una lista.

Quando il titolo è pronto, dovremo considerare l'aspetto call-to-action. Pensa ai modi in cui l'articolo condiviso su LinkedIn può aiutarti nelle azioni aziendali. Di seguito sono elencati alcuni esempi:

  • Pubblicando un frammento abbastanza grande di un articolo su LinkedIn, puoi incoraggiare un lettore interessato a esplorare il resto del testo visitando un sito web esterno.

  • Descrivendo i prodotti online, punta a siti esterni con link di affiliazione.

  • Non dimenticare la sinergia tra gli account: puoi aggiungere un video di YouTube o una presentazione di SlideShare al tuo testo.

  • Aggiungi pulsanti grafici (funzionano meglio nel formato PNG) che portano a siti esterni.

Se l'articolo è scritto in modo interessante, esiste una buona probabilità che tu sia selezionato su LinkedIn Pulse come “Featured article”. Questo consente la moltiplicazione di nuovi lettori, in particolare quelli che non hanno ancora sentito parlare di te, della tua azienda o dei prodotti e servizi che offri.

Ho già detto che LinkedIn Pulse è anche un ottimo canale per raggiungere i clienti. Dalla mia esperienza, posso vedere che realmente si possono raggiungere tali clienti attraverso questa piattaforma, così come attraverso un’altra similare, che è Medium.

Amplifica i tuoi contenuti con Viral Content Bee

http://viralcontentbee.com/

Costo: $19.95 / $49.95 al mese

ViralContentBee.com è uno strumento interessante che, sebbene progettato per il mercato inglese, vale la pena menzionare per il suo approccio unico.

In precedenza abbiamo visto l’importanza di utilizzare LinkedIn Pulse. Fatto ciò, ovvero pubblicato il tuo contenuto, avrai bisogno di uno strumento che ti permetta di aumentare le possibilità di raggiungere un potenziale nuovo lettore e cliente. Viral Content Bee è una piattaforma che raggruppa persone che desiderano condividere i loro contenuti o promuovere il contenuto di altri. Le piattaforme coinvolte sono Twitter, Facebook, Pinterest e StumbleUpon.

Le azioni, la preparazione e la configurazione delle campagne sono abbastanza semplici. Devi fornire l'URL dell'articolo (se stai promuovendo articoli che si trovano sul tuo blog o sul sito aziendale, è consigliabile utilizzare tag UTM per una migliore l'analisi del traffico generato). Inserisci quindi un titolo e una breve descrizione e scegli le categorie in cui rientra il tuo post.

L'ultimo passo è quello di assegnare punti al progetto. Nella versione Pro del tool (con un prezzo di 49 USD al mese) ne abbiamo a disposizione 500. La distribuzione appropriata dei punti dovrebbe mostrare quali sono i progetti più importanti e quali desideriamo promuovere più di altri.

E finalmente avviene ciò che abbiamo atteso fin dall’inizio: i link al nostro contenuto iniziano a comparire sui profili di altri utenti di Viral Content Bee. Di seguito trovi due esempi, uno da Facebook e l'altro da Twitter.

Tattiche social: raggiungi potenziali clienti con ViralContentBee

Tattiche social: aumenta la visibilità dei contenuti che pubblichi su Twitter

I vantaggi principali di Viral Content Bee sono:

  • Raggiungere gli utenti che non ci seguono e che spesso non sono neanche consapevoli dell'esistenza del nostro profilo;

  • Raggiungere gli utenti che seguono le persone che condividono i nostri contenuti;

  • Aumentare il traffico attraverso la promozione di contenuti con link ad articoli;

  • Un costo di utilizzo della piattaforma piuttosto basso.

Tweepi and Twitter: Come raggruppare gli utenti

https://tweepi.com

Costo: $12.99 / $24.99 al mese

Dopo aver promosso il tuo contenuto attraverso LinkedIn Pulse e amplificato la sua portata attraverso Viral Content Bee, potresti avere l'impressione che c’è ancora qualcosa che puoi fare per trovare utenti interessati ai tuoi articoli. Qui Tweepi può rivelarsi utile.

È uno strumento che consente la segmentazione dei follower di alcuni profili.

Supponiamo che nel prossimo futuro avrà luogo a Varsavia una conferenza riguardante i social media. In questo caso vorrò raggiungere le persone che gestiscono i social media in questa città particolare. In questo esempio, sceglierò uno strumento polacco per l'analisi dei profili social, chiamato SoTrender (l'account Twitter è @SoTrender). Perché questo strumento? Perché posso presumere con ragionevole certezza che le persone che seguono SoTrender sono interessate ai social media.

Al momento di scrivere questo articolo, SoTrender è seguito da poco più di 6000 persone. Ora, tutto quello che devi fare è costruire il filtro giusto.

Ad esempio:

  • Follower di: SoTrender;

  • Location: Varsavia.

Otterrai così le persone che seguono SoTrender e che si trovano a Varsavia.

Puoi anche creare filtri più avanzati:

  • Follower di: SoTrender;

  • Location: Polonia;

  • Utimo tweet: più recente di: 3 giorni;

  • Immagine profilo: utenti con avatar.

Questo filtro ti mostrerà un elenco di persone che seguono SoTrender, vivono in Polonia, hanno tweettato almeno una volta nelle ultime 72 ore (3 giorni) e hanno cambiato l'avatar predefinito (un uovo) in un altro (gli ultimi due filtri servono per assicurarti che il profilo sia attivo).

Nello step successivo potrai:

  • Taggare questi profili in un messaggio pubblico;

  • Seguire gli utenti scelti;

  • Aspettarti che le persone che hai seguito ti seguiranno a loro volta.

… e per concludere

Crowdfire: invia messaggi privati automatici

https://www.crowdfireapp.com/

Costo: 0 / $9.99 / $19.99 / $59.99 / $199.99 al mese

Un po’ di tempo fa, un amico di Israele mi disse che il marketing non dovrebbe essere carino, ma efficace. E quindi, se i messaggi diretti su Twitter ti offrono dei vantaggi, dovresti sfruttarli.

In un messaggio, puoi descrivere brevemente un evento che si svolgerà nel prossimo futuro, i prodotti che vendi o il sito web che gestisci. Nel mio caso, condivido le informazioni su di me e invito a seguirmi anche su LinkedIn.

Come utilizzare il tool Crowdfire per aumentare la tua visibilitá sui social

Più le informazioni che invierai saranno semplici e brevi, migliori saranno le risposte.

Grazie a questa soluzione, ogni persona che inizia a seguirti su Twitter potrà fare la stessa cosa su LinkedIn. Di conseguenza, aumentando il numero di follower su Twitter, aumenterà indirettamente anche il numero dei miei follower su LinkedIn.

In sintesi

Il mondo dei social media non è solo Facebook.

LinkedIn e Twitter possono rivelarsi potenti strumenti in grado di farti raggiungere potenziali clienti più velocemente di quanto pensi. Utilizzando strumenti esterni è possibile farlo in modo migliore, più efficace e, soprattutto, più rapidamente. Tutto questo per far sì che, nelle 24 ore della tua giornata, tu riesca a trovare il tempo anche per il cinema, il teatro o una passeggiata nel parco.

Conoscevi già questi tool e le tattiche social che ti ho fatto vedere?

Raccontami i risultati che hai ottenuto e se anche nel tuo caso ti hanno permesso di raggiungere nuovi utenti interessati ai tuoi contenuti.

Hai sperimentato con successo altre strategie? Condividile con tutta la community!

Ti piace questo post? Seguici su RSS e leggi tanti altri post interessanti:

RSS
I am Head of Organic Acquisition, Social Media Speaker and SEO Evangelist Living in London. I was voted Top 10 Influential Social Media Personality in UK. I am also honored to be part of judging panel of UK/EU/MENA Search Awards.

I am currently working as the head of organic acquisition at uSwitch.com, a UK based price comparison website with offices in London. Leading my team, I am responsible for the uSwitch.com brand’s organic visibility, conversion rate, traffic and engagement.

I am a hands-on person, spending lots of his time keeping up to date with the changes in the technology of online marketing. I started my professional career in 2005 and has since been responsible for the organic performance of a number of companies including HomeAway, Thomson Reuters, The Digital Property Group and Fleetway Travel.

In 2015 I traveled 75,000 km speaking at many SEO and social media conferences including ClickZ Shanghai China, ClickZ Jakarta Indonesia, SiMGA Malta, SES London in United Kingdom, as well as conferences held in Europe – Marketing Festival in Brno, Brighton SEO in Brighton, UnGagged in London. Every year I am actively participating in 10 to 20 events as a SEO / Social Media keynote speaker. Additionally I organize workshops where I am sharing tips around SEO, Social Media and Analytics.

More:
https://zelezny.uk
Condividi il post
o
2000 simboli rimanenti
Giulia Bezzi
Bellissimo articolo e sono d'accordo con te...Facebook non è tutto...aggiungo anche che Linkedin in SERP fa la sua bella figura, certo non possiamo pensare di sostituirlo a una strategia SEO ma, possiamo cercare sempre massimo rendimento con minimo tempo....meglio una posizione in più rubata ai nostri concorrenti che una in meno :)
Lukasz Zelezny
Giulia Bezzi
Grazie mille Giulia! :)

Invia un feedback

Your feedback must contain at least 3 words (10 characters).

Useremo questa email solo per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Thank you for your feedback!