it
English Español Deutsch Français Italiano Português (Brasil) Русский 中文 日本語
Vai al Blog
Amplia le tue conoscenze:
Amplia le tue conoscenze:
Tools
Lucio Messina

Social Local Marketing: come trovare potenziali clienti nella tua zona

58
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Lucio Messina
Strategie di Local Marketing su Instagram

Il local marketing è una strategia di marketing rivolta ai consumatori e ai clienti che si trovano entro un certo raggio dalla posizione fisica di un’azienda. Questa tipologia di marketing viene spesso denominata marketing di quartiere per sottolineare l’importanza della geolocalizzazione fisica dell’attività.

Se la tua attività local non è attualmente attiva sui social media, allora stai perdendo una grande opportunità. 

Secondo una recente ricerca, i social network sono diventati una delle maggiori fonti di ispirazione per gli acquisti dei consumatori.

 Attualmente il 37% degli utenti trovano ispirazione negli acquisti attraverso i canali social.

I social media consentono ai brand non solo di connettersi con i nuovi potenziali clienti ma anche di poter mantenere quelli esistenti e coinvolgerli in attività o avvisarli di nuove promozioni attive.

Quindi se la tua azienda ha almeno una sede di attività commerciale di vendita diretta, il local marketing è una strategia che dovresti integrare al più presto.

Quale piattaforma social media scegliere per la tua attività di local marketing

In questo panorama i social media sono il modo più rapido per connettersi ai tuoi potenziali clienti. Selezionare la giusta piattaforma è una sfida per le aziende: al fine di sfruttare il potere dei social media, non dovrai semplicemente avere profili su tutte le piattaforme ma essere presente nei social che colpiscono il tuo target di riferimento.

Il consiglio è quello di definire inizialmente il proprio pubblico di riferiemento cercando di capire dove questo è più attivo e cosa influenza le loro decisioni di acquisto.

Vediamo brevemente le diverse piattaforme social per capire cosa hanno da offrire alla tua attività.Facebook oggi conta 2,3 miliardi di utenti ed è all’attivo il social più utilizzato dalla popolazione mondiale. Secondo uno studio il 77% delle aziende B2C ha acquisito almeno un cliente tramite Facebook. Utilizza la piattaforma al meglio per connetterti con i tuoi clienti con contenuti di valore e interessanti per il tuo pubblico. Socializza con i tuoi follower coinvolgendoli in promozioni, sconti e Contest. Se utilizzato correttamente, Facebook può essere una risorsa inestimabile per la tua impresa locale. 
YouTube conta 1,9 miliardi di utenti registrati e funziona bene per la sua componente creativa e educativa. Se vuoi creare contenuti video come risoluzione ai problemi, manutenzione, tutorial e così via, puoi pensare di utilizzare questa piattaforma per dare ai tuoi utenti contenuti interessanti.

Instagram conta all’attivo 1 miliardo di utenti ma è un social in larga e veloce espansione. Su questo tipo di piattaforma vincono i contenuti visivi di qualità quindi utilizza la piattaforma per condividere immagini e video della tua attività. Vedremo meglio questo social nel paragrafo successivo.

TikTok (33,01 milioni di utenti attivi, con una crescita del 2,8% rispetto ai 32,07 milioni di dicembre 2019) è un social da tenere sott’occhio per creare contenuti divertenti e “freschi”. Il target medio è molto giovane, ma offre una vasta gamma di possibilità di creazione di contenuti interessanti da tenere in considerazione.

Twitter ha 330 milioni di utenti con una media di 500 milioni di tweet al giorno. Può essere un social considerato “troppo veloce” per alcuni ma ha una sua caratteristica prioritaria (sopratutto per le grandi aziende): la capacità di offrire ai suoi utenti un servizio clienti immediato e un rapporto diretto con l’azienda.

LinkedIn (303 milioni di utenti registrati), è il social professionale che sarà utile alla tua azienda non solo a livello di immagine aziendale ma anche per avere un rapporto lavorativo con i tuoi fornitori oltre alla sua possibilità di reclutamento.

Tipologie di contenuto per il local business su Instagram

Instagram è diventato un canale chiave per indirizzare il traffico online e offline verso le imprese locali; utilizza al meglio i tuoi contenuti per spingere i tuoi potenziali clienti a interessarsi al tuo brand.

Instagram lavora per contenuti visivi: struttura al meglio i tuoi post per avere un maggiore engagement. Il tuo profilo deve essere ben strutturato, visivamente accattivante e con materiali interessanti. Crea feed ben strutturati (e magari aiutati con ADV per spingerlo verso nuovi potenziali clienti local): sarà la leva per spingere gli utenti che lo visualizzano a visitare la tua pagina o persino seguirti.

Un’altro canale da non sottovalutare sono le IGTV per i video più lunghi caricati nei feed. Il vantaggio del poter caricare video con una durata maggiore è che puoi inserire più informazioni rendendole più preziose e attraenti per i tuoi follower.

Altro contenuto su cui dovrai focalizzarti sono le Instagram stories: utilizza questa tipologia per video più casuali della vita quotidiana nella tua attività. Questi video consentono al tuo brand di creare un’empatia (umanizzata) con i tuoi follower. Stories ben costruite possono far accrescere il tuo coinvolgimento e creare la consapevolezza del marchio nell’utente (portando anche ad un aumento delle vendite).

Last but not least, le dirette: un modo per essere in contatto con i tuoi follower in modo diretto e interattivo che permette di ricevere feedback in maniera veloce dai clienti che ti seguono.

Utilizzare il local marketing su Instagram

Social Local Marketing: come trovare potenziali clienti nella tua zona. Immagine 0

  • Crea post con geotag

Partiamo dai post: come abbiamo sottolineato sopra, Instagram funziona per immagini e quindi devi pensare in maniera creativa ma lineare con il tuo brand. 

Quando crei immagini o video per il tuo brand, punta ad incorporare al suo interno punti di riferimento popolari nella tua città. In questo modo sarai ben distinguibile dagli altri e più vicina al tuo pubblico local.

Inoltre se vuoi che i follower di Instagram scoprano e visitino la tua attività locale, devi dire loro (e Instagram) dov’è posizionata la tua attività. Anche se molte aziende non lo utilizzano, il geotagging è una delle strategie di base nel local marketing.

Per far questo inserisci geotag ai tuoi post: ti basterà cliccare sulla voce “aggiungi luogo” una volta caricato un nuovo contenuto per il post, cercare il luogo da taggare e pubblicare.

In questo modo, quando gli utenti faranno clic su quel link di posizione, verranno portati a una pagina della mappa all’interno dell’app che mostrerà loro esattamente dove si trova la tua attività. 

Un consiglio che ti diamo è quello di non geotagare sempre la posizione esatta della tua attività: infatti sebbene sia importante taggare la tua posizione come abbiamo detto sopra, è altrettanto essenziale utilizzare tag generici, come il nome della tua città o un punto di riferimento popolare nella tua zona. In questo modo avrai più possibilità di essere visto da utenti che non conoscono la tua attività ma stanno cercando in quella zona.

  • Coinvolgi local influencer

Per avere ancora più successo nei tuoi contenuti, collabora con influencer. L’influencer marketing su Instagram è di fatto uno dei modi migliori per creare rapidamente engagement. Per far questo non devi per forza collaborare con celebrità che hanno milioni di follower ma sfruttare i tuoi clienti locali. 

Oggi, più che mai, i microinfluencer sono una realtà efficace per vendere prodotti all’interno della tua comunità. Trova un’influencer nella tua zona e contattalo tramite messaggio per iniziare una collaborazione.

  • Utilizza la funzione “luogo” nelle Stories

Le Instagram Stories stanno guadagnando molta attenzione negli ultimi tempi: ogni giorno ci sono oltre 500 milioni di utenti che guardano attivamente una storia di Instagram.

Utilizza le storie in maniera continuativa utilizzando la funzione “luogo”: questo adesivo funziona come per il geotag dei post, ma dura solo per 24 ore. Non devi per forza aggiungerlo a tutte le storie che pubblichi, ma ricorda di inserirlo a volte in modo da essere visibile nella sezione stories di tutte le persone che sono alla ricerca di qualcosa in quel luogo. Per un maggiore coinvolgimento delle stories nel local, ricondividi i post dei tuoi follower e taggarli; questo non solo espande la tua esposizione locale, ma anche i tuoi follower apprezzeranno.

  • Utilizza hashtag localizzati 

Per ottimizzare ulteriormente la tua portata locale, usa hashtag localizzati: ciò consente alle persone nella tua zona di trovare i tuoi post e la tua attività attraverso hashtag specifici per area.

Questa funzione è simile al geotag ma funziona per hashtag. Aiutati con la ricerca di Instagram per trovare hashtag che coprono la tua zona e se non ce ne sono, creane uno in base all’area che vuoi includere.

Non esiste una regola rigida per gli hashtag su Instagram; devi solo determinare quali frasi le persone usano durante la ricerca nella tua zona.

Conclusioni

l social media marketing è tutt’altro che uno spreco di tempo e risorse. La connessione con i tuoi potenziali clienti sul loro canale di social media preferito è uno dei modi migliori per generare contatti e creare un reale coinvolgimento con il tuo pubblico.

In questo scenario, Instagram sta diventando sempre più un social media essenziale per le aziende locali che vogliono competere nell’era digitale. Quando crei il tuo local marketing sui social, tieni conto del tuo pubblico di destinazione, cosa funziona e quali sono le sue preoccupazioni.

Il local marketing è un campo ampio che ti da a disposizione una vasta e variegata gamma di tattiche da utilizzare per colpire il tuo utente in target. 

Lucio Messina
Superstar

Sa tutto... o quasi.

Vivo la mia vita sui social, da anni vicino al web marketing, a 20 la prima società, imprenditore per passione. Vivo e lavoro tra Milano e Palermo, oggi docente di Digital Marketing, ex CTO di una startup, Instagram Specialist e CEO e Founder di M-Adv, azienda che opera in ambito SEO, Link Building e Digital Strategy.
Amplia le tue conoscenze:
Tools
Invia feedback
Il tuo feedback deve contenere almeno 3 parole (10 caratteri).

Utilizzeremo questa e-mail solamente per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Grazie per il tuo feedback!