SEO per i video: come posizionare i tuoi video

Chiara Clemente

Aug 03, 202110 min read
SEO per i video

Ci sono miliardi di persone che guardano contenuti video online e questo numero cresce ogni anno. Il contenuto video è una miniera d'oro, ma la strategia di cui hai bisogno per catturare gli spettatori è diversa dalla comune strategia SEO.

La SEO per il video marketing deve far parte della tua strategia generale. Esistono anche alcune tecniche SEO specifiche per YouTube che puoi utilizzare per classificare i video su Google.

In questo articolo condivideremo 5 modi in cui puoi ottimizzare i tuoi video per la SEO usando il nostro toolkit.

Che cos'è la SEO per i video? 

La SEO per i video è diversa dalla SEO per i motori di ricerca. Dopo Google, Youtube è il secondo motore di ricerca più utilizzato su Internet e ha le proprie regole di ricerca, parole chiave e intenti di ricerca. 

È utile che Google possieda Youtube, perché linkare o associare i tuoi video con altri tuoi contenuti può aiutare i tuoi sforzi SEO.

Le ricerche condotte tramite Youtube hanno un intento diverso e la tua ricerca di parole chiave deve riflettere questa differenza. In questo caso l'intento di ricerca non è transazionale: è più che altro istruttivo. 

Gli utenti qui non cercano dove comprare una pizza; vogliono un video che mostri loro come preparare la pizza in modo semplice e veloce.

Accanto al video selezionato, Youtube mostrerà loro un flusso di video suggeriti. Youtube genera questi video in base all'intento di ricerca e alla cronologia di visualizzazione dell'utente.

Se con la tua ricerca di parole chiave riesci ad attingere a una nicchia, i tuoi video possono avere un posizionamento prolungato nei video suggeriti e portarti nel tempo un flusso costante di utenti.

La SEO per i video è una disciplina specifica, quindi non puoi semplicemente intercambiare le parole chiave di Google e quelle di Youtube. Anche se possono esserci dei cross-over, devi trattare ogni intento di ricerca separatamente.

Le 5 migliori pratiche per la SEO dei video

1. Le miniature dei video devono essere accattivanti.

Proprio come su una SERP, in cui le persone scelgono un link in base alla meta description e al loro intento, quando le persone decidono di guardare un video, le loro scelte vengono fatte principalmente sull'immagine in miniatura presentata loro.

Se non crei le tue miniature, Youtube presenterà un'immagine dal video. Se non stai attento, nella tua miniatura potrebbe esserci qualcuno con una faccia imbarazzante o qualcosa di altrettanto inutile.

Non solo queste miniature non rappresenteranno l'argomento del video, ma appariranno anche poco professionali e questo si rifletterà negativamente sul tuo brand.

Ecco una miniatura di uno dei nostri video. Il video indica chiaramente qual è l'argomento, il timestamp in basso a destra ti dice quanto è lungo il video e l'immagine stessa ti mostra chi lo presenterà. Il contenuto a destra è il testo che Google Bot può scansionare, quindi deve seguire le norme SEO.

L'app Youtube Studio può aiutarti a creare le miniature. Puoi scegliere 3 opzioni dal tuo video o crearne una tu.

Fai in modo che le tue miniature siano pertinenti all'argomento e accattivanti. Guardando l'immagine qui sopra, sai immediatamente di cosa tratta il video e i dettagli in giallo sullo sfondo viola sono molto accattivanti.

2. Il tuo Title Tag deve essere relazionato al video

Le persone cliccheranno su un video che corrisponda a ciò che stanno cercando, a seconda del loro intento di ricerca. Se cliccano sul tuo video e questo non soddisfa il loro intento di ricerca, torneranno indietro e andranno altrove. Google e Youtube lo noteranno e potresti subire un calo nelle classifiche di ricerca. 

Google ti penalizzerà anche se provi a fare keyword baiting, ovvero se usi nel titolo parole chiave irrilevanti per indurre le persone a guardare il tuo video.

Fai una ricerca di parole chiave e scrivi un buon testo per i tuoi Title tag.

Come puoi vedere, questo titolo spiega chiaramente di cosa tratta il video. E quando clicchi, hai 13 minuti di ottimi contenuti su come raddoppiare il traffico del tuo blog.

3. Una descrizione del video contestuale

La descrizione del tuo video funziona in modo molto simile a una meta description. Dovrebbe essere relativamente breve e andare al sodo, includendo alcune parole chiave.

Non saturare la tua descrizione con parole chiave e non ingannare le persone con descrizioni false. Se lo fai, ti verranno applicate delle sanzioni.

I bot di Google cercano la descrizione del tuo video, quindi assicurati di offrire ciò che lo spettatore vuole quando cerca i tuoi contenuti.

Nell'esempio di sopra, la descrizione sulla pagina del video mi incoraggerà a guardare l'intera playlist grazie all'aggiunta del link. Ci sono anche altri 2 inviti all'azione, incluso l'importante pulsante Iscriviti.

img-semblog

Includi le parole chiave della tua ricerca per lavorare su quella campagna SEO.

4. Tagga il tuo video correttamente 

I tag aiutano a classificare il tuo video. Se combinati con il titolo e la descrizione, i tag video funzionano in armonia con la SEO e possono aiutarti a far salire il tuo video nelle classifiche di ricerca.

I tag dei video aiutano Google a restituire video che corrispondono all'intento di ricerca e possono aiutare gli utenti a trovare video simili, selezionando il tag che interessa loro.

Per aggiungere un tag al tuo video:

  • Accedi al tuo account su Youtube Studio (se hai un account Gmail dovresti già averne uno).
  • Nel menu laterale a destra, seleziona CONTENUTI e poi il video a cui desideri aggiungere i tag.
  • Aggiungi i tuoi tag.

Puoi farlo anche da mobile.

5. Carica la trascrizione del tuo video

Trascrivere il tuo video è forse il miglior consiglio che possiamo darti per potenziare la SEO del tuo video. Le trascrizioni sono il testo che appare come sottotitoli del tuo video. Possono anche apparire nei commenti sotto il video.

Nel video parli del tuo argomento principale, attentamente studiato e con le parole chiave pertinenti, quindi la trascrizione conterrà questo. Ci sono molti vantaggi nel caricare la tua trascrizione, tra cui:

  • Google scansiona questo testo per definire il posizionamento SEO.
  • Consente anche alle persone con problemi di udito di seguire i tuoi contenuti video.

Se includi la trascrizione nella sezione descrizione o commenti, puoi aggiungere marcatori temporali ai punti chiave, in modo che coloro che desiderano risposte immediate possano dirigersi al punto in cui si trova la risposta specifica e ottenere il contenuto di cui hanno bisogno.

In questo video, abbiamo incluso la trascrizione nella descrizione. Le persone saranno in grado di copiarlo e incollarlo per visionarlo in un secondo momento, e d'altra parte staremo anche aiutando Google a scansionarlo, aggiungendo valore alla nostra SEO.

Ecco un estratto della trascrizione:

video seo

Come usare Semrush per ottimizzare la SEO dei tuoi video

Pianificare una strategia SEO per i video è simile alla creazione di una strategia di SEO on-page con contenuti scritti. Puoi usare gli strumenti di Semrush per assicurarti che il video che lanci abbia un impatto, che raggiunga le persone interessate e si posizioni in classifica.

Fai una ricerca per i tuoi contenuti visivi usando lo strumento Keyword Magic Tool

Così come usi Semrush per trovare domande e intenti di ricerca per scrivere articoli, puoi usare il Keyword Magic Tool per trovare domande a cui rispondere con il tuo contenuto video.

Trova domande e intenti di ricerca

con Keyword Magic Tool, il più grande database di parole chiave del mercato

ADS illustration

Comprendi la natura del video e come è funzionale all'intento di ricerca di un utente. Le persone spesso cercano risposte o istruzioni su come fare qualcosa. Se hai scritto articoli su come fare una ricerca di parole chiave, ad esempio, puoi anche creare un video che abbia lo stesso scopo.

Crea un video istruttivo con registrazioni dello schermo e un video passo passo su come usare Semrush per la ricerca di parole chiave. Avrai bisogno di qualche leggera variazione nei titoli e nel resto per non cannibalizzare le parole chiave.

Controlla il tuo markup video usando lo strumento Site Audit

I markup di Schema indicano ai bot di Google che contenuti ci sono sul tuo sito web e quanto sono rilevanti per i risultati di ricerca. Usare le tecniche di Content Hub, con l'internal linking che collega contenuti simili, può aiutarti a potenziare il tuo markup, e funziona allo stesso modo con i contenuti video.

Se hai un articolo istruttivo, puoi linkare altri video di questo tipo per migliorare l'esperienza dell'utente e l'autorità della pagina.

Scansiona il tuo sito ora

con lo strumento Site Audit

ADS illustration

Per verificare che il tuo markup e il tuo sito funzionino correttamente, usa lo strumento Site Audit. Questo strumento verifica la presenza di oltre 130 problemi comuni sui siti Web, incluso l'uso dei markup.

Abbiamo un'eccellente guida su come realizzare audit SEO in 15 passaggi; dacci un'occhiata per saperne di più su come utilizzare lo strumento Site Audit.

I backlink sono una pietra angolare della SEO, per questo ottenere link ai tuoi contenuti video è importante tanto quanto lo è per i tuoi contenuti scritti. Se il video è ospitato sul tuo sito web, usa lo strumento Backlink Audit per monitorare e controllare lo stato di eventuali backlink che puntano alla pagina in cui è presente il tuo video.

img-semblog

Con questo strumento puoi identificare e rimuovere eventuali link negativi o verificare link di valore su cui costruire relazioni. Con buoni backlink puoi far crescere l'autorità della tua pagina. 

Scopri come verificare e analizzare i tuoi backlink in 5 semplici passaggi.

Controlla il tuo profilo backlink’

con lo strumento Backlink Audit

ADS illustration

Meglio ospitare il video sul tuo sito web o su Youtube?

Ai fini SEO è importante anche dove si trova il tuo video. Dovresti ospitarlo sul tuo sito web o pubblicarlo su Youtube?

Ospitare il video sul tuo sito:

PRO

  • Mantieni il controllo della tua proprietà intellettuale. Il tuo sito web è di tua proprietà e non devi accettare termini e condizioni per l'uso del tuo video.
  • Puoi richiedere un pagamento o una sottoscrizione per accedere ai tuoi video.

CONTRO

  • Potresti aver bisogno di più spazio del solito sul server per ospitare il tuo video, soprattutto se è lungo o un file di grandi dimensioni. Potresti dover investire budget extra per avere più spazio sul server, se ospiti sul tuo sito molti contenuti video.
  • Youtube ha molto traffico, probabilmente molto di più del tuo sito web. Puoi quindi perdere quella copertura accidentale e il traffico del "prossimo video suggerito".
  • Youtube ha una serie di strumenti gratuiti che puoi utilizzare per l'editing video e può aiutarti ad aggiungere tag, trascrizioni, miniature e altro.

Caricare il tuo video su Youtube

PRO

  • Youtube è il secondo più grande motore di ricerca (dopo Google) ed è fatto su misura per i video.
  • Youtube potrebbe suggerire il tuo video con la sua funzione "Video consigliato" (se il tuo video è ottimizzato correttamente), portando molte nuove visualizzazioni.
  • Youtube può utilizzare la tua trascrizione per alimentare i Google Bots. Può anche fare un'approssimazione della tua trascrizione dal video che carichi. Potrai modificare la bozza della trascrizione una volta disponibile. 
  • Gli strumenti per le miniature di Youtube sono un modo semplice per ottenere una buona miniatura da mostrare ai potenziali spettatori.
  • Puoi ottenere facilmente follower dai tuoi contenuti sfruttando il pulsante Iscriviti

CONTRO

  • Devi accettare i termini e le condizioni di Youtube prima di caricare i contenuti.
  • Visto che la piattaforma è di sua proprietà, se Youtube non è d'accordo con i tuoi contenuti, può eliminarli.
  • È più difficile monetizzare i tuoi contenuti per il tuo pubblico di destinazione su Youtube. Tuttavia, se crei un video e diventa virale, allora puoi guadagnare un bel po' di soldi.

Video negli Snippet in primo piano: usare Schema sul tuo video

Che tipo di video pubblichi? Sono istruttivi? Sono guide o ricette? Il modo in cui ottimizzi i tuoi contenuti e usi Schema sul tuo video li aiuta a guadagnare snippet in primo piano.

Gli snippet in primo piano su una SERP sono punti in cui una persona può ottenere informazioni senza dover cliccare su un risultato. Sono anche noti come risultati di ricerca "zero clic".

Fornisci a Google il maggior numero di informazioni tramite il codice VideoObject. Aggiungi un badge per categorizzare il tuo video, ad esempio "attività domestiche" per cose divertenti da fare a casa. 

Puoi anche avere i momenti chiave del video in primo piano, con l'ora esatta di inizio e fine. 

Usa le informazioni disponibili su Google Search Central per sfruttare Schema e cominciare a ottenere gli snippet per i tuoi video.

Conclusioni

Reti mobile ad alta velocità e smartphone sempre più potenti consentono agli utenti di guardare i video ovunque, ma devi lavorare sulla SEO dei tuoi video per soddisfare questo mercato.

La ricerca SEO per i video è simile ma diversa dalla normale ricerca SEO. Investi tanto tempo ed energia nella ricerca SEO per i video, come faresti con tutte le altre ricerche di parole chiave. Inizia con la nostra guida su come fare una keyword research per YouTube.

Ricorda che i tag title, le descrizioni e le trascrizioni (tutti con parole chiave) possono aiutare notevolmente le classifiche SEO dei tuoi video. Traccia l'impatto dei tuoi sforzi con la nostra app Video Rank Tracker per vedere se le tue classifiche cambiano positivamente. 

I contenuti video e la SEO ti interessano ma non hai ancora un canale? Consulta la nostra guida su come creare il canale Youtube per il tuo brand.

Author Photo
Chiara ClementeA digital marketer with a real passion for videos. I found my dimension in Semrush by creating engaging video content that helps digital marketers all over the world develop their online visibility with actionable advice.
Subscribe to learn more about SEO
By clicking “Subscribe” you agree to Semrush Privacy Policy and consent to Semrush using your contact data for newsletter purposes