logo-small
Funzionalità Prezzi
Notizie 0
Ultime notizie Visualizza tutti

Momentaneamente non disponibili. Torna in un secondo momento.

Visualizza tutti
Webinar 0
Prossimi webinar Visualizza tutti
Prossimi webinar

Spiacenti, non abbiamo trovato prossimi webinar previsti.

Vedi webinar registrati
Blog 0
Post recenti Visualizza tutti

Momentaneamente non disponibili. Torna in un secondo momento.

Visualizza tutti
José Facchin

Cerca parole chiave per il tuo sito aziendale con SEMrush!

José Facchin
Cerca parole chiave per il tuo sito aziendale con SEMrush!

Tutorial: come usare il keyword tool di SEMrush nella ricerca delle parole chiave per il sito della tua azienda

Se la tua azienda mira a raggiungere un miglior posizionamento in Google, non solo deve preoccuparsi di disporre di una pagina web attraente e tecnicamente ottimizzata, bensì deve tenere in considerazione anche altri fattori che influiscono sulla SEO della stessa. Le parole chiave per Google sono uno di questi fattori. La loro importanza è dovuta al fatto che permettono ai tuoi potenziali clienti di incontrarti più facilmente tra i risultati di ricerca di Google.

Per questo, ci sono due compiti fondamentali da svolgere:

  • Trovare le parole chiave rilevanti per la tua azienda.
  • Analizzare il traffico online dei tuoi competitor.

E per soddisfare queste due esigenze, niente di meglio che servirsi dei tanti strumenti SEO attualmente a disposizione. Se sei alla ricerca di un tool SEO e di competitive intelligence affidabile, puoi provare le diverse funzionalità presenti in SEMrush. Per aiutarti a scoprire cosa SEMrush può realmente fare per la tua azienda, ho preparato una saga di 3 guide che ti daranno tutte le indicazioni su come utilizzare questa piattaforma:

  1. Scoprire e analizzare parole chiave a seconda delle differenti tematiche relazionate con il target della tua azienda (che è il tema di cui ci occuperemo in questo post).
  2. Analizzare gli URL dei tuoi competitor per individuare le keyword del loro sito che danno maggior traffico (tema che tratteremo nel prossimo articolo).
  3. E, per concludere la saga, vedremo come realizzare report che consentano di analizzare tutta la attività online (tanto della tua pagina web, quanto di quella della concorrenza) in forma automatica.

Scopri e analizza le parole chiave semantiche per il tuo sito passo a passo

Per cominciare, la prima cosa che devi fare è registrarti come utente sulla piattaforma di SEMrush o, nel caso in cui disponi già di un account, fare il login con il tuo username. Ricorda che questo strumento conta sia con una versione gratuita che con altre a pagamento (PRO, GURU e BUSINESS), che consentono un accesso molto più ampio a ciascuna delle opzioni a tua disposizione.

Come utilizzare il keyword tool di SEMrush?

Cominciamo: tutti i passi basici da seguire per individuare le tue parole chiave

Una volta entrati nell’interfaccia di SEMrush, vedremo nella parte superiore una casella di ricerca, nella quale possiamo inserire sia keyword, che URL e domini, e scegliere il database del Paese in cui vogliamo posizionarci.

Per questa guida utilizzeremo la tematica “Ristoranti” all’interno del database Italia. Successivamente analizzeremo le parole chiave relazionate direttamente e indirettamente con il nostro segmento di mercato.

Prenderemo come esempio e punto di partenza il termine di ricerca: “ristorante modena”.

Keyword tool: come usare lo strumento per le parole chiave di SEMrush

Introduciamo nella casella di ricerca la nostra parola chiave principale: “ristoranti modena”, cioè il termine che utilizzeremo come base per ottenere un gran numero di keyword semanticamente relazionate ad essa, che poi studieremo per valutarne il potenziale all’interno della strategia di posizionamento SEO.

Come funziona il keyword tool per le parole chiave di SEMrush?

Dopo aver cliccato su “Cerca”, il keyword tool di SEMrush ci mostrerà nel suo pannello principale una panoramica generale con il volume di ricerca (in questo caso 3.600), il CPC (costo per click), l’indice di concorrenza (che va da 0.0 a 1) e la tendenza crescente o decrescente di questa ricerca durante il tempo (Trend).

Bene, ora, considerato che stiamo cercando la maggior quantità di parole chiave semanticamente relazionate con il nostro segmento di mercato, quello che più ci interessa lo troviamo indicato nel dettaglio in basso: keyword correlate e con corrispondenza a frase.

Come utilizzare lo strumento per le parole chiave di SEMrush?

Vediamo di cosa si tratta:

  • Corrispondenza a frase: questi sono i termini relazionati direttamente con la parola chiave SEO principale e che la contengono, ossia, nel nostro caso, “ristorante modena”, “ristorante giapponese modena”, “ristoranti a modena”. Allo stesso tempo, questa è l’opzione ideale per creare long tails di qualsiasi altra parola chiave.
  • Keyword correlate: questa sezione contiene parole chiave relazionate indirettamente o semanticamente con il termine principale. Ad esempio, possiamo ottenere risultati come “provincia di modena”, “trova ristoranti”.

Entrambe le colonne presentano un riassunto dei primi 5 risultati, ma puoi vedere il report completo dei risultati della ricerca cliccando sul pulsante azzurro “Visualizza rapporto completo”.

Inoltre, potrai visualizzare i primi 20 risultati organici per il termine di ricerca scelto, cioè le pagine web che si trovano nelle prime 20 posizioni di Google per questa ricerca… anche questo ti sarà utile successivamente per individuare e analizzare i tuoi competitor, tema di cui parleremo nel prossimo post.

SEMrush mostra i primi 20 risultati organici: sono le tue parole chiave

Clicchiamo sulla lista di parole chiave che abbiamo scelto (correlate o a corrispondenza di frase), per poi scaricarle tutte in formato Excel, cliccando sul pulsante situato alla tua destra (Esporta), come mostrato nella seguente immagine.

Parole chiave: come scaricarle tutte in formato Excel

Ora analizzeremo il volume di ricerca e l’importanza delle keyword trovate per verificare se sono interessanti da inserire nella nostra strategia di contenuti con il fine di migliorare il posizionamento SEO della pagina web della nostra attività. Prendiamo come esempio la lista di parole chiave correlate (o semantiche).

Come potrai vedere dallo screenshot in basso, il primo dato che ci offre questo report è che ci sono 173 keyword semantiche in questa lista.

Come analizzare il volume di ricerca e l’importanza delle parole chiave

Altre informazioni rilevanti che troviamo nel nostro report sono:

  • Volume: è la quantità stimata di ricerche che le persone stanno effettuando mensilmente su questo termine. Questo numero si calcola facendo una media della quantità di ricerche registrate per questa keyword nell’arco degli ultimi 12 mesi.
  • CPC: è il costo medio per click che ha la parola chiave del sito in una campagna di Adwords.
  • Competition (concorrenza): è l’indice di complessità o di concorrenza di un termine chiave. Questo significa che indica la quantità di pagine che stanno cercando di posizionare questa parola chiave in Google (0.0 è il valore più basso e 1 il più alto).
  • Risultati: la quantità di pagine che utilizzano questa parola chiave nel loro sito. Questo valore è simile al risultato totale di ricerche che ti mostra Google nelle SERP. Sia questo punto che il precedente, ci servono per sapere quanto facile o difficile sarà il posizionamento di questa keyword.
  • Trend: è la variazione del volume di ricerca nel corso del tempo. Questo dato si basa sull’informazione che ci fornisce Google Trends.
  • Ultima attualizzazione: la data in cui SEMrush ha realizzato l’analisi completa delle posizioni per l’ultima volta.
  • Fonte SERP: cliccando sul simbolo di pagina azzurra, otterrai uno screenshot interattivo di tutte le ricerche effettuate su Google per quel termine, nell’ultima attualizzazione disponibile.

Parole chiave: tutte le ricerche effettuate su Google

Importante:

Cliccando su uno qualunque dei punti precedentemente indicati, puoi filtrare i risultati e l’ordine (crescente o decrescente), a seconda delle tue necessità di analisi.

Per terminare, puoi scegliere qualsiasi keyword della lista ottenuta e cliccare su di essa per cominciare una nuova analisi dettagliata, che prenda come punto di partenza la parola chiave scelta.

Quindi, come hai potuto vedere, questo è un ciclo che non termina nel momento in cui si trovano nuove parole chiave, perché è un processo dinamico, sia per l’analisi che per quanto riguarda le ricerche relazionate. Con questo voglio dire che analizzare un termine con il nostro keyword tool, può portare a trovarne un’altra, e un’altra, e un’altra ancora, e così successivamente.

Ricorda:

Le parole sono il più potente mezzo per la costruzione del significato

C'è una nuova strategia SEO che sta sviluppando questo concetto, puntando tantissimo sulle parole chiave: si tratta del SeoTelling. Quindi non sottovalutare mai la ricerca delle keyword per la buona riuscita della tua strategia di marketing.

Qui concludiamo con la ricerca basica e l’analisi delle keyword organiche per il tuo sito. Nel prossimo post vedremo un modo semplice per individuare i nostri competitor online e studiare le keyword che più traffico generano.

Nel frattempo, cosa ne dici di prendere dimestichezza con la piattaforma di SEMrush?

Comincia a utilizzare il nostro strumento per le parole chiave e analizza i termini più adatti al sito della tua azienda. Fammi sapere che risultati hai ottenuto e sei hai scoperto qualche nuova keyword con cui posizionarti.

Credits: Shutterstock

José es el Country Manager en SEMrush para España y Consultor de Marketing Digital freelance especializado en Marketing de Contenidos y Posicionamiento SEO (@facchinjose).
Si te ha gustado este post, puedes leer más de sus contenidos en su blog personal: www.josefacchin.com

2000 simboli rimanenti
Javi Rubio
Javi Rubio
Recomiendo que probéis las infografías que se consiguen con www.genial.ly, el dinamismo e interactividad que aporta a las creaciones es genial ;)
MD Yusuf
MD Yusuf
Hi, just like that you post. You are average very good site as I know and also I know you are a good writer so keep it up.
Pilar Quiles
Pilar Quiles
Interesante post . ..voy a desmenuzarlo! !Por suerte me han contratado en una empresa de Packaging Designar y me viene genial todo esto para ir aprendiendo y haciéndome con el mundillo..Gracias!
Javier
Canva a mi me tiene enamorado, me parece una web que tiene exactamente lo necesario y como mucho hago algún retoque con Photoshop. Gracias por darnos más alternativas!
David Arenzana
Otro que ha caído en las redes de Canva ;) Para trabajos que no requieran mucho trabajo técnico es una aplicación que va muy bien.
De nada, para eso estamos :)
webserveis
webserveis
Canva ahora mismo lo he mirado promete mucho, realmente me ha sorprendido lo que puedes crear, debería crear un port hacia el market firefox, así podriamos tenerlo en android 100% soportado con el navegador a pantalla completa.
David Arenzana
webserveis
Es una de las TOPs ahora mismo sin niguna duda. Puedes conseguir grandes trabajos en poco tiempo una vez que le coges el truquillo .
Noreida Sirit
Excelente post, mi me encanta Canva y picmonkey
David Arenzana
Noreida Sirit
Hola Noreida,
Canva es el que se está llevanfo ahora mismo todos los elogios.
Te recomiendo que pruebes picktochart, es otr muy buen opción cuando no te cuadren las plantillas de las otras dos opciones.
Un abrazo
Ozz Reyna
@Canva es de mis preferidas, lo malo es que no tiene app en android :(
David Arenzana
Ozz Reyna
Hola Ozz,

Tienes razón es el gran ero de canva, además no parece ue vayan a saca a app para Android.
Saludos
Have a Suggestion?