it
English Español Deutsch Français Italiano Português (Brasil) Русский 中文 日本語
Vai al Blog
Lucio Messina

Visual Ads e Facebook copy: qualche dritta per avere successo

92
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Lucio Messina
Visual Ads e Facebook copy: qualche dritta per avere successo

Le creatività e il copywriting degli annunci di Facebook Ads sono i due principali elementi che decidono se la tua campagna pubblicitaria avrà o meno successo. In questo articolo ci soffermeremo a parlare nel dettaglio della parte della creatività a livello di immagine, facendo anche un piccolo appunto sulla parte del copy.

Il design che scegli per i tuoi annunci è decisivo per avere buoni risultati dalle tue campagne e influirà sul tuo CPA (costo per acquisizione) e CPC (costo per clic).

Vedremo insieme dei suggerimenti per creare delle campagne che possono convertire e faremo degli esempi, in ogni sezione, con delle campagne Adv che abbiamo estrapolato dai marchi più famosi tramite la sezione Library AD di Facebook. Per chi non la conoscesse, Facebook ha ormai da un anno messo a disposizione la possibilità di vedere tutte le campagne attive per un brand e di analizzarne i dati. Questa sezione ti sarà molto utile per studiare i tuoi competitor e capire come colpire nel modo adeguato il tuo potenziale cliente.

Colpire l'attenzione in 13 millisecondi

Sarebbe bello sapere sempre quale sia l'immagine perfetta per far convertire le tue campagne Facebook ma purtroppo nessuno di noi ha una sfera magica. Quello che puoi fare però è concentrarti nella scelta del visual più performante.

Perché puoi anche avere il copy migliore che esista, ma i tuoi clienti si fermeranno a leggerlo solo se avrai scelto un'immagine (o un video) attraente ai loro occhi. Secondo uno studio infatti, il nostro cervello impiega 13 millisecondi per elaborare un'immagine e questo è il tempo a tua disposizione per catturare l'attenzione del tuo pubblico. Le immagini sono poi responsabili del 75% - 90% del rendimento degli annunci.

Metti a paragone sempre più contenuti creativi contemporaneamente

A seconda dell'obiettivo della tua campagna, puoi selezionare tra diversi tipi di creatività come ad esempio:

  • carosello,
  • singola immagine,
  • singolo video,
  • slideshow,
  • Canvas. 

Ti consiglio sempre di testare più annunci diversi in modo da capire quale è quello che genera curiosità nel tuo target e ottiene un miglior risultato.

Ogni volta che stai creando una nuova campagna, prenditi il ​​tempo per elaborare almeno 4 diversi design di annunci Facebook.

Puoi ad esempio lanciare un test con 2 tipi di immagini: ognuna di esse con un doppio copy e vedere quale funziona meglio e su quale pubblico.

Visual Ads: l'importanza di scegliere le giuste immagini

Ricorda che nella creazione della creatività per le tue ads su Facebook gioca un ruolo dispregiativo il testo scritto: la regola del 20% istituita da Facebook, infatti, è sulla base di lunghi studi sulla percezione di un'immagine sul nostro cervello. Il risultato è che più testo è presente su un'immagine e minore sarà la sua efficacia.

L'immagine deve essere in grado di parlare per te e questo è più facile se si utilizza un'immagine immediatamente riconoscibile.

Meglio usare immagini reali e create direttamente dal brand, piuttosto che acquistate su uno dei tanti portali di vendita. Le immagini stock mancano di empatia: non sono in grado di emozionare come le immagini più realistiche.

Come esempio, ecco la campagna fatta da Samsung.

samsung facebook ad

In questo caso il prodotto è immediatamente riconoscibile, grazie anche alla presenza del logo sulla parte posteriore del cellulare, e gioca un ruolo centrale nella creazione di un'immagine che stimola interesse nell'utente.

Utilizzo dei video nelle inserzioni su Facebook

Il video marketing ricopre una parte importante diventando con il tempo una scelta di creatività sempre più forte. Gli utenti infatti sembrano preferire il video, in cui hai la possibilità di trasmettere più informazioni rispetto al testo, creando una maggiore connessione empatica (anche grazie all'utilizzo della musica adatta).

I video, visto che non sono ancora utilizzati da tutti i brand, ti danno la possibilità di distinguerti dagli altri nel feed. Inoltre sono una vetrina essenziale nella creazione di storytelling alla base di una comunicazione efficace del tuo brand.

Se hai deciso di iniziare la tua campagna ADV di Facebook con i video tieni a mente alcune regole. Per prima ricorda di inserire sempre dei sottotitoli: l'85% delle persone infatti guarda video senza audio in Facebook. Usa inoltre un titolo iniziale per coinvolgerli e invogliarli a cliccare su play. Crea un video corto perché, come con le immagini, l'attenzione del cliente è di breve durata; il consiglio è di mantenerlo sotto i 30 secondi.

L'esempio scelto è quello di Armani Beauty che punta su una campagna in formato carosello composta da video emozionali per pubblicizzare i suoi prodotti Beauty legati alla natura.

giorgio armani facebook video ad

Individua la Buyer Personas e intercettala con l'offerta giusta

Il maggior impatto sulle conversioni è dato dal fatto di creare l'offerta giusta per il giusto pubblico. Il modo migliore per farlo è canalizzare il tuo target suddividendo in 3 fasi.

  1. La prima fase è quella della conoscenza: le persone non sanno chi sei né cosa hai da offrirgli. Il tuo obiettivo sarà quello di coinvolgerli con un copy efficace per far vedere cosa fai, qual è il tuo valore aggiunto come brand e portarli così a seguirti.
  2. La seconda fase dell'imbuto di canalizzazione è quella in cui le persone sono consapevoli del tuo marchio e quindi devi cercare di ottenere di più da chi già ti segue sui social media (come ad esempio indirizzi mail).
  3. A questa fase segue la successiva e finale dell'imbuto cioè l'acquisto: hai convinto queste persone a fidarsi del tuo marchio e ora sono pronte ad acquistare il tuo prodotto o servizio. In questa fase renderle importanti per il tuo brand sarà la mossa vincente: offri promozioni personalizzate e sconti che li invoglino a fare un passo verso l'acquisto.

In queste fasi sarà molto importante creare campagne personalizzate indirizzate ad ogni pubblico di riferimento per monitorare come le persone reagiscono ed agire di conseguenza. Perfeziona al massimo i tuoi gruppi in base ai dati disponibili sugli utenti.

Per approfondire leggi il post: Cosa sono le Buyer Personas e come si usano.

Per fare un esempio prendiamo in esame la campagna di San Benedetto dello scorso mese di marzo 2020. Dai dati visibili sempre tramite la Library ad di Facebook vediamo come questa campagna abbia interagito meglio in alcune fasce di età con particolare riferimento anche al genere. Una larga differenza è evidenziata anche dalla località dove è stata visualizzata questa inserzione. Tutti termini da tenere in considerazione e su cui creare contenuti adeguati nelle campagne future.

san benedetto facebook ads

Questa parte di analisi è molto importante per capire cosa piace e cosa meno al proprio pubblico e adeguare la propria campagna in modo performativo.

Il primo passo dovrà essere quello di restringere il tuo pubblico e successivamente creare le campagne migliori per ognuno di esso.

Visual advertising: il potere psicologico del colore con le dimensioni giuste

Sembrerà una cosa stupida ma questo punto è essenziale.

Come esempio per questa categoria e sopratutto per la creazione di un'immagine armonica, ho scelto la campagna di Kartell dove il contrasto di colore e la scelta emozionale della location la fanno da padrone.

I colori giocano da sempre un forte potere psicologico sulla scelta delle campagne pubblicitarie.

Secondo diversi studi, è confermato che con l'avanzare dell'età preferiamo colori della lunghezza d'onda più corta come il blu, il viola e il verde. Al contrario, puntando ai più giovani è meglio preferire l'utilizzo di gialli, rossi e arancioni. Tra i colori meno graditi tra un range più ampio di persone c'è l'arancione; secondo uno studio condotto da Joe Hallock, il viola, il giallo e il marrone sono, con l'arancione, i colori meno graditi (e quindi più sconsigliati all'interno della tua campagna).

Anche nella scelta del colore più adatto per la nostra campagna ADV in Facebook, vale la regola di studiare prima il mercato che vogliamo colpire e i contenuti pubblicizzati dai nostri competitor.

kartel facebook ads

Il tuo annuncio per risaltare dovrà avere colori ben contrastanti in modo da distinguersi dagli altri annunci del feed.

Per una corretta visualizzazione, se decidi di puntare su un'immagine, dovrà avere una dimensione di 1200 x 628 pixel. Per i contenuti in visualizzazione carosello invece, sono raccomandate le dimensioni di 1080 x 1080 pixel e di 1280 x 720 pixel per lo slideshow.

Gioca con l'emotività

Il nostro lato emotivo ha molto da dire quando si tratta di acquistare, anche se il nostro lato razionale può trattenerci.

L'empatia è essenziale sui social; ricordiamoci che le persone entrano in Facebook per vedere cosa fanno i loro familiari e amici e quindi hanno l'esigenza di interagire con persone reali.

Riportiamo sotto un esempio di Facebook Ads molto esplicito su cui da sempre gioca la comunicazione del marchio Barilla.

La possibilità di potersi sentire a casa (ovunque sia la vostra) semplicemente mangiando un piatto di pasta, crea nello spettatore un forte senso di appartenenza emozionale. Genuinità del cibo italiano, l'importanza della famiglia e il sentirsi bene sono i messaggi da sempre comunicati dal brand.

barilla facebook ad

Creare un copy perfetto

Se vuoi utilizzare il 20% di spazio dell'immagine nella tua campagna fallo nel modo giusto: deve comunicare in maniera diretta con un massimo di 5 parole. Il trucco è mantenere il messaggio semplice ma diretto alla tua offerta. Sotto questo aspetto la parte copy che accompagna l'immagine gioca un ruolo centrale.

Come spunto di campagna Facebook Ads che gioca sul testo dell'immagine in coordinato con quello del copy, ho scelto quella realizzata da Mac Cosmetics dove il copy (con una call to action) è perfettamente in sincronia con l'immagine, offrendo informazioni aggiuntive per il cliente.

mac cosmetics facebook ads

Per approfondire: 11 consigli di Copywriting per Social media.

Conclusioni

Ci sono più soldi spesi per gli annunci di Facebook di qualsiasi altra piattaforma social ecco perché devi utilizzare al meglio la fase creativa di una campagna.

Realizzare la creatività perfetta non è semplice anche perché questa deve essere diversa a seconda del target da colpire. Ricorda però i punti chiave nella realizzazione della tua campagna che sono la scelta perfetta dell'immagine (o del video) tenendo conto anche della psicologia dei colori, l'offerta proposta, la corrispondenza del pubblico e il posizionamento dell'annuncio.

Inizia con un'immagine che possa essere avvincente e che sia immediatamente riconoscibile del tuo brand.

Usa questi spunti e buona campagna Facebook!

Se vuoi aggiungere qualcosa sull'argomento puoi farlo nei commenti.

Con Social Media Ads

Risparmi budget e migliori i tuoi annunci su Facebook e Instagram.

Please specify a valid domain, e.g., www.example.com

Lucio Messina
Superstar

Sa tutto... o quasi.

Vivo la mia vita sui social, da anni vicino al web marketing, a 20 la prima società, imprenditore per passione. Vivo e lavoro tra Milano e Palermo, oggi docente di Digital Marketing, ex CTO di una startup, Instagram Specialist e CEO e Founder di M-Adv, azienda che opera in ambito SEO, Link Building e Digital Strategy.
Invia feedback
Il tuo feedback deve contenere almeno 3 parole (10 caratteri).

Utilizzeremo questa e-mail solamente per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Grazie per il tuo feedback!