Qualche mese fa, su queste stesse pagine, ti ho parlato delle tecniche da seguire per lanciare in modo efficace il tuo podcast. Per farlo è necessario individuare il topic giusto, scegliere il format più adatto, fissare gli obiettivi, e così via.

Forse mi hai dato retta e, seguendo le mie dritte, hai lanciato un podcast ricco e interessante, il quale può già contare un bel po' di episodi pubblicati online. Probabilmente, però, vorresti fare di più – a prescindere dalle statistiche effettive del tuo podcast: tutti quanti vogliamo avere più ascoltatori, più commenti, più recensioni positive e più ritorni interessanti per il nostro business.

Sai come puoi fare per rendere ancora più efficace il tuo podcast? Beh, dovresti prima di tutto smettere di fare errori.

Proprio così. Molto probabilmente, anche tu stai facendo dei piccoli errorini – o dei grandi errori – nella gestione del tuo podcast. Per distrazione, per stanchezza, per inesperienza: di ‘buoni’ motivi per sbagliare ce ne sono davvero a bizzeffe! Ora che il tuo podcast è quasi adulto e che hai preso le misure con questo particolare ambiente di comunicazione, però, è certamente giunto il momento di fare le cose per benino, così da potenziare ogni singolo minuto della tua trasmissione.

Ma bando alle ciance: ecco gli errori che non bisogna commettere per avere un podcast di successo!

Gli errori più comuni tra i podcaster

1. Non parlare allo stesso pubblico

Definisci in modo chiaro il tipo di persona a cui parli nelle tue trasmissioni

Sei seduto alla tua scrivania. Davanti a te c'è solo il computer, mentre scrivi la traccia del tuo prossimo episodio, e poco più in là c'è il microfono che usi per registrare il tuo podcast. Il podcaster è una creatura solitaria (gli eventuali ospiti delle interviste non contano), non è come uno speaker durante un evento: è facile, dunque, dimenticarsi degli ascoltatori.

[community-related src="https://it.semrush.com/blog/buyer-personas-cosa-sono-come-si-usano/"]

Questo ci porta però a fare un sacco di errori, come per esempio quello di parlare a un pubblico diverso a ogni episodio.

Non puoi fare un episodio in cui parli dell'anatra all'arancia, annoverata tra i piatti più difficili della cucina chic, per poi passare, all'episodio successivo, alle ricette delle patate lesse for dummies. Cosa dovrebbe pensare il pubblico che, spinto dalla complessità dell'episodio precedente, ti vede ripartire dall'ABC nel nuovo episodio? Per non fare questo errore, dovresti sempre tenere a mente chi è il tuo ascoltatore, quali sono le sue esigenze e, soprattutto, le sue competenze. Stai parlando con degli esperti o con dei principianti?

Quali sono gli interessi del tuo target?

Scoprili con Audience Overlap di SEMrush

ADS illustration

2. Continuare a lavorare sullo stesso episodio

Non pretendere la perfezione dal tuo podcast

Molto probabilmente non sei Paolo Bonolis, un presentatore nato, un oratore dalla lingua sciolta e sempre pronta. Anche tu, di tanto in tanto, ti ingarbugli su qualche sillaba, ti dimentichi quello che devi dire, fai una pausa di troppo, ripeti due volte la stessa parola. Ma questo non significa che tu debba perdere una settimana intera a registrare lo stesso episodio, alla ricerca della registrazione perfetta e senza errori di pronuncia. Certo, non ti voglio incoraggiare a pubblicare un podcast mediocre. Ma non devi nemmeno pensare a vincere un Emmy! Non registrare 10 volte lo stesso episodio: usa piuttosto quel tempo per produrre due o tre episodi in più!

3. Non usare il medesimo tono

Non avere uno stile coerente è un errore comune nei podcast

I podcaster sono molto spesso anche dei grandi ascoltatori di podcast altrui. Questo ci porta, di tanto in tanto, a rimanere affascinati da un certo tipo di esposizione, dal tono di un altro podcaster che ci sembra particolarmente efficace. Ma non possiamo certo cambiare il nostro tono tra un episodio all'altro, passando dal serioso al comico, per poi passare magari al serafico la volta successiva. Anche in questo caso, bisogna essere coerenti, e non disorientare inutilmente il proprio pubblico. Ti sei reso conto che il tuo tono non è efficace? Cambialo gradualmente di puntata in puntata, e fa in modo – questa volta – di prendere la decisione giusta, che resterà tale a lungo!

4. Non mettere una call to action alla fine

Di' chiaramente ai tuoi ascoltatori cosa vuoi che facciano

[community-related src="https://it.semrush.com/blog/cta-efficaci-funzionano-davvero/"]

Qual è l'obiettivo del tuo podcast? Cosa vuoi che facciano i tuoi ascoltatori dopo aver ascoltato il tuo episodio? Molto probabilmente non stai registrando questi episodi solo per la tua gloria: forse vuoi promuovere un tuo corso a pagamento, un tuo ebook, una serie di incontri sul territorio, i tuoi servizi o i tuoi prodotti. In ogni caso, vuoi qualcosa dal tuo pubblico, vuoi che i tuoi ascoltatori facciano qualcosa. 

Come puoi aumentare le tue probabilità di ottenerlo? Chiedendo ai tuoi ascoltatori di compiere una determinata azione, infilando alla fine della tua puntata una call to action intrigante!

5. Usare microfoni di infima qualità

Gli strumenti di cui hai bisogno per registrare un podcast di successo

Nessuno ti obbliga a comprare dei microfoni ultra-mega-super-iper-professionali per lanciare i primi episodi del tuo podcast. Nessun dispositivo è assolutamente obbligatorio. Ma pensi davvero di poter ambire a creare un podcast di qualità e di successo con il solo microfono del tuo smartphone, o del tuo pc? Vai su Amazon, e dai un'occhiata ai tantissimi microfoni in vendita: con un piccolo investimento puoi rivoluzionare la qualità delle tue registrazioni!

6. Rompere la routine

Consigli sulla frequenza di pubblicazione del tuo podcast

Hai già pubblicato 10 o 15 episodi del tuo podcast? Sei indubbiamente ancora agli inizi. Ma, nonostante questo, forse hai già un piccolo pubblico che ti segue, e sicuramente, per alcuni ascoltatori fedeli rappresenti già una piacevole e consolidata routine. Qualcuno ascolta il tuo podcast mentre lava i piatti, qualcun altro mentre corre al parco il sabato mattina, e qualcun altro ancora mentre la domenica sera prende il treno per tornare verso la sua città universitaria.

Creare una routine fissa è uno dei migliori modi per avere un pubblico affiatato, fisso e numeroso: non è certo un caso se le trasmissioni televisive seguono un palinsesto preciso, con gli episodi che si ripetono alla stessa ora e allo stesso giorno, settimana dopo settimana.

Non puoi abituare i tuoi ascoltatori ad avere una puntata nuova ogni giovedì, per poi restare assente per due o tre settimane senza avvisarli: il rischio è quello di deluderli e di perderli per sempre.

Pianifica tutte le tue attività.

Con Marketing Calendar diventi molto più produttivo!

ADS illustration

7. Copiare

Non cedere alla tentazione di copiare contenuti da altri podcast

Il copia e incolla è la piaga dei contenuti web, e per fortuna, negli ultimi anni, Google si è dato tantissimo da fare per penalizzare i siti che pubblicano contenuti non originali, così da scoraggiare tutti quanti a fare altrettanto. Ma non solo gli scribacchini scopiazzano: anche tanti podcaster, infatti, hanno il brutto vizio di riproporre tali e quali (o modificati minimamente) i contenuti altrui, senza citare le fonti. E questo è un problema, da tanti punti di vista. Oltre ai problemi etici, infatti, va sottolineato che chi copia i contenuti altrui non porta nulla di realmente nuovo al suo pubblico, il quale alla lunga non potrà che premiare chi crea effettivamente dei contenuti originali.

8. Scoraggiarsi

Ogni podcast ha i suoi tempi per ottenere buoni risultati: abbi pazienza!

Il tuo podcast non viene trasmesso da RaiUno, né da Canale5. È del tutto normale, dunque, non raggiungere un pubblico vastissimo. Certo, nel post precedente dedicato a questo argomento ti avevo detto che un podcast di successo deve partire con il botto, in quanto iTunes privilegia quanto a visibilità i nuovi podcaster, i quali dunque devono sfruttare al meglio questa possibilità. Ma non è certo detto che il "successo" non possa arrivare in corso d'opera, anzi, nella maggior parte dei casi è proprio così. Quindi non ti scoraggiare, e non smettere mai di pensare a come creare il migliore dei tuoi episodi!

E tu quali altri errori credi che commettano alcuni podcast?

Scrivi qui sotto la tua opinione, vediamo se riusciamo a raddoppiare la lista di consigli per aiutare chi è alle prime armi con questo tipo di contenuti e vuole migliorare i propri risultati.

Author Photo
Alessandro MazzùConsulente di web marketing, formatore, autore e podcaster. Nel tempo libero mangio pizza e sushi (a volte insieme!), scatto foto con il mio iPhone e mi pettino. La barba.
More about Marketing
Come analizzare il traffico di altri siti Web con SemrushDa dove proviene il traffico dei tuoi concorrenti? Quanto sono bravi a coinvolgere il pubblico di destinazione? Sono influenzati dalle principali tendenze di marketing? In Analisi traffico di Semrush troverai le stime dei canali di traffico della concorrenza, la distribuzione geografica, il comportamento dei visitatori e altro ancora.
Oct 27, 2020
9 min read
Smart working: 9 tool per lavorare da remotoNella nostra nuova normalità tutti parlano dello smart working, ma come puoi organizzare la tua azienda per permettere al tuo team di lavorare da remoto? Ecco i tool che ti possono aiutare.
Sep 25, 2020
12 min read
10 strumenti di Web marketing che devi provare10 strumenti imprescindibili per chi si dedica al marketing online, dall‘analisi dei competitor di un sito ai tool di grafica, passando per contenuti audio, responsive design, analitica web e... molto altro. Scoprili tutti e comincia ad usarli!
6 min read