logo-small
Funzionalità Prezzi
Notizie 0
Ultime notizie Visualizza tutti

Momentaneamente non disponibili. Torna in un secondo momento.

Visualizza tutti
Webinar 0
Prossimi webinar Visualizza tutti
Prossimi webinar

Spiacenti, non abbiamo trovato prossimi webinar previsti.

Vedi webinar registrati
Blog 0
Post recenti Visualizza tutti

Momentaneamente non disponibili. Torna in un secondo momento.

Visualizza tutti
Cristina Skarabot

Sei un libero professionista? Promuoviti con un Blog

Cristina Skarabot
Sei un libero professionista? Promuoviti con un Blog

Gestire in proprio un Blog: 8 Regole per avere successo

Il blog aziendale sta diventando ormai parte integrante delle aziende di ogni settore, sia quelle che operano nel B2C sia quelle che si specializzano nel B2B. Più raro è invece trovare blog aggiornati e curati nei siti di chi fa il libero professionista: siti che per mancanza di tempo e di creatività sono ancora troppo spesso rimasti al tradizionale sito vetrina che offre scarse possibilità di interazione con i lettori.

Eppure un blog ben curato e aggiornato è ormai essenziale anche per il libero professionista, dall’avvocato all’architetto, dal commercialista al veterinario. Blog da utilizzare come strumento per presentarsi al lettore come profondo conoscitore (non mi piace la parola esperto) del settore e per trovare nuovi clienti.

Alcuni dei miei clienti che hanno deciso di aprire un blog e aggiornarlo costantemente (basta un post alla settimana per far contenti i motori di ricerca, anche se l’ideale sarebbe pubblicarne uno ogni 3 giorni) hanno avuto un incremento di visite pari al 300%. Il mio consiglio? Se non avete tempo di creare da voi nuovi contenuti affidatevi a chi fa del web writing una professione perché i risultati arriveranno sicuramente. Lo dimostra la mia esperienza.

Inbound Marketing: perché non puoi fare a meno del Blog

Oggi il miglior modo per trovare nuovi clienti e aumentare il fatturato è rappresentato infatti dall’Inbound Marketing (ne parlavo sul mio blog qui) di cui il blog (oltre ai social media) è uno degli strumenti. Sempre più liberi professionisti stanno infatti capendo che per far crescere la loro attività devono avere un sistema di marketing, ma il blog continua a rimanere un dubbio. La paura principale è quella di non aver contenuti  a sufficienza, di non sapere cosa scrivere e come farlo per risultare veramente interessanti ai lettori.

Un blog è però il miglior strumento per fare storytelling, raccontare emozionando un prodotto o un servizio, posizionarsi come fonti autorevoli nel proprio settore di competenza, creare nuove relazioni e alla fine acquisire nuovi clienti davvero interessati a ciò che l’azienda produce o ai servizi che offre.

Spesso il libero professionista pensa che aprire una pagina Facebook e scrivere qualcosa ogni tanto sui social sia sufficiente, oppure si preoccupa eccessivamente della sindrome da foglio bianco (che vi assicuro in alcuni momenti coglie anche il web writer professionista). Dubbi legittimi, che però non devono portare  a rinunciare ad avere un blog. Dubbi e paure che vanno superati rivolgendosi a chi del web writing ha fatto una professione e può gestire blog di diversi settori con competenza, pubblicando per voi testi coinvolgenti in grado di aumentare le vendite.

Costo blog liberi professionisti

Caro Blog, quanto mi costi?

Ma quanto tempo richiede effettivamente la gestione di un blog? Come minimo, ammettendo che tu scriva un articolo ogni 7 giorni, che è il minimo indispensabile per conseguire dei risultati concreti, un blog ti porterà via un paio d’ore alla settimana tra l’individuazione delle keyword, la redazione del testo e la scelta delle immagini. Sinceramente non credo ti manchino 2-3 ore alla settimana da dedicare a un’attività che ti porterà sicuramente nuovi clienti e che per di più è completamente gratuita.

Se poi il libero professionista non crede nelle sue doti di scrittore, il mio consiglio è ricordarsi che il ruolo del blog è quello di risolvere un problema dei vostri potenziali clienti e non dare sfoggio delle proprie competenze di scrittura (anche se senza dubbio un italiano fluente aiuta). Più la scrittura è semplice, meglio è.

Ora la domanda a cui so vorrete risposta è: se decido di rivolgermi a un web writer professionista, che scriva per me articoli ottimizzati per i motori di ricerca, piacevoli da leggere anche dal piccolo schermo di uno smartphone, utili ai lettori e corredati da belle immagini in grado di emozionare… quanto mi viene  a costare?  Naturalmente il costo di un articolo ben fatto è molto variabile, ma raramente scende sotto i 20 euro: se vi sembra tanto pensate che in questa cifra sono comprese 2-3 ore di lavoro creativo e che probabilmente è la cifra che pagate a qualche studente per dare ripetizioni ai vostri figli…

Ho deciso: apro un Blog… e ora?

Portare al successo un blog richiede mesi di lavoro e impegno costante e necessita preparazione e attenzione: un’attività quindi che non può essere improvvisata, pena la morte del blog per assenza di visite. Ma quali sono le regole alla base di un post di successo e quindi di un blog in grado di battere la concorrenza?

Io ne ho individuate 8 che voglio condividere oggi con te e che ti permetteranno di evitare gli errori comuni che tutti compiono all’inizio della loro attività di blogger.

1# Fare una buona Prima Impressione

La prima impressione sarà data dalla grafica del tuo blog, quindi poni attenzione alla scelta del tema, che deve essere accattivante, funzionale e navigabile. Se scegli di optare per un template gratuito valuta il livello di aggiornamento e la capacità di integrarsi con plugin e widget, oltre alla piena funzionalità anche con le versioni di WordPress più recenti.

2# Content is the King

Il lettore verrà e tornerà di nuovo sul tuo blog solo se saprai fornirgli contenuti utili e informazione di qualità: una scarsa attenzione ai testi porterà rapidamente alla morte il tuo blog. Ricordati inoltre di non copiare o sarai penalizzato dai motori di ricerca. Più i tuoi testi saranno originali e utili, più verrai ricompensato e il tuo spazio web avrà una crescita assicurata nel breve e lungo periodo.

3# Organizzazione

WordPress permette un’efficiente organizzazione dei testi del blog per aumentarne l’usabilità tramite un sistema di categorie e tab che facilitano l’accesso ai contenuti, oltre ai widget con cui organizzare la sidecar del blog. Utilizzare questi strumenti aiuterà il lettore nella navigazione.

4# Guest Blogging

Strumento validissimo per aumentare l’autorevolezza del blog e incrementare le visite, oggi il guest blogging è alla base del blog di successo. Chiedi senza paura a blogger importanti di scrivere in modo regolare dei post sulla loro piattaforma, ponendoti in modo professionale e rispettando lo stile del sito che ti ospita. Otterrai non solo un incremento di notorietà, ma anche delle visite al tuo blog.

5# Chiedi aiuto ai Social Media

I social media sono in grado di portare il tuo blog al successo grazie alla possibilità di condividere i contenuti e interagire direttamente con i lettori. La crescita dell’autorevolezza su Facebook, LinkedIn & Co ti porterà poi importanti benefici in termini di SEO e quindi posizionamento sui motori di ricerca, in un circolo vizioso che porterà nuove visite al tuo blog. 

6# Rispondi ai Commenti

Quello che caratterizza il blog sono i commenti, pertanto rispondi in tempi brevi a tutti i commenti e le richieste di assistenza proprio come accade sui social media. In breve tempo creerai nel tuo blog una piazza virtuale e stimolerai le conversazioni sui tuoi articoli. Oltre a questo darai al tuo lettore la percezione di essere ascoltato e favorirai la creazione di relazioni utili per entrambi.

7# Link Building

Ogni blog di successo si basa su una rete di link che collegano il più possibile i tuoi articoli, oltre a portare ad altre risorse utili e altri blog. In questo modo inoltre favorirai la generazione di backlinks. Il mio consiglio? Linkati solo a siti autorevoli e validi e non riempire i post di link messi a caso, perché questo comportamento sarebbe solo dannoso per il tuo blog.

8# Impara la SEO

Oggi è fondamentale ottenere traffico organico gratuito grazie alla SEO, che ti permetterà di posizionare i tuoi articoli sui motori di ricerca. Io consiglio, se il tuo blog è in WordPress, di installare l’affermato strumento SEO by Yoast che ti permetterà di controllare la qualità della SEO dei tuoi articoli e ottimizzarli per i motori di ricerca.

Non solo scrittura quindi…

Come vedi, scrivere per il web è un lavoro complesso, che va ben oltre il “buttare su carta” la propria esperienza e competenza ma richiede conoscenze di SEO, psicologia, marketing per realizzare quel sistema che permetterà anche al libero professionista di ottenere clienti attraverso il blog. 

E tu hai già il tuo blog?

Sei un libero professionista o un freelance che vuole trovare nuovi clienti sfruttando il web?

Se stai pensando di aprire un blog a breve per promuovere la tua attività raccontami la tua esperienza, ti darò qualche consiglio per ottenere di più dal tuo personale spazio web.

Comunicare Social Media nasce nel 2014 per affiancare le PMI, le Startup e il libero professionista nel difficile compito di farsi conoscere e vendere online. Una vera passione per tutto ciò che si muove sul Web mi ha spinta a specializzarmi in content e social media marketing ed ogni giorno lavoro con la stessa passione al fianco di professionisti e aziende.

2000 simboli rimanenti
Have a Suggestion?