it
English Español Deutsch Français Italiano Português (Brasil) Русский 中文 日本語
Invia il post
Torna ai giochi
Amplia le tue conoscenze:
Amplia le tue conoscenze:
Ricerca per parole chiave

DuckDuckGo vs Google: privacy e altre questioni. Qual è il migliore?

88
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.

DuckDuckGo vs Google: privacy e altre questioni. Qual è il migliore?

Gaetano Romeo
DuckDuckGo vs Google: privacy e altre questioni. Qual è il migliore?

Google è cresciuto così tanto dall’anno della sua fondazione (1998) ad oggi che facciamo enorme fatica ad immaginare che ci possa essere un altro motore di ricerca (o di risposta?) che possa dargli fastidio e/o addirittura rubargli quote di mercato. Ovviamente nel fare queste affermazioni mi riferisco soprattutto ai mercati occidentali, dove Google detiene la maggioranza assoluta o quasi del mercato. Ovvio che se parliamo di paesi come Russia e soprattutto la Cina, la situazione è molto diversa. Quindi ogni discorso che seguirà in questo post sarà sempre rivolto a quelle fette di mercato dove Google è praticamente onnipotente, Italia compresa.

Google traccia quasi tutte le tue attività tramite i tuoi dispositivi intelligenti, in particolare nel caso dei dispositivi Android. I luoghi che visiti, i passaggi che percorri, il tempo che trascorri su ciascun sito web, le ricerche che fai, i prodotti su cui fai clic e così via.

Se utilizzi dispositivi Google e / o i suoi prodotti, Google è nella tua vita come l’occhio di Mordor lo era per Frodo Baggins durante il tentativo di distruggere il famoso anello.

Do per assodato che non ti stai per nulla rivoltando e che conoscevi quanto da me affermato (ma se te lo stai chiedendo, sì, Google sa esattamente cosa hai guardato ieri sera e cosa vorresti comprare la prossima settimana ☺).

Perché è importante per te saperlo?

Maggiori info Come individuare gli intenti di ricerca con il nuovo algoritmo Google Ask The Right Questions Post Marco Maltraversi

Sono i tuoi dati, non li condividi (forse) nemmeno con la tua/tuo ragazza/o, e allora perché li hai condivisi con qualcun altro che neanche conosci? Sui motori di ricerca, e quindi su Google, l'impatto dei dati di monitoraggio (ricerche / attività) si riflette sui suggerimenti e sui risultati di ricerca che vedi quando cerchi una parola chiave su Google.

Quindi, in sostanza, Google ti bombarda con informazioni che considera allineate con le tue attività recenti, in base, ovviamente, alle tue ricerche precedenti.

Differenze fra Google e DuckduckGo

Come funziona Duckduckgo

È qui che entra in gioco DuckDuckGo, un motore di ricerca progettato per trattarti come un utente anonimo ogni volta che lo usi. In poche parole: non tiene traccia di te o della tua attività. Ciò significa che tutto ciò che cerchi in DuckDuckGo rimane solo tra te e il browser.

Qual è il motto di DuckDuckGo?

Facile! Semplificazione della privacy nell'era di Internet e "definizione del nuovo standard di fiducia online". 

Per renderti conto di quanto appena detto esegui questi passaggi:

  • Apri la scheda in incognito e vai su Google.
  • Cerca qualsiasi parola chiave. Io ho cercato "Gaetano Romeo".
  • Una volta che i risultati della ricerca vengono visualizzati, digita parole diverse e nota cosa ti suggerisce Google. Io ho digitato "chi è", "come". Guarda il risultato: 

Ricerca su Google

Google "immagina" a cosa potrei essere interessato in una ricerca successiva, basandosi sulle mie consultazioni precedenti.

Invece su DuckDuckGo cosa succede?

Ho ripetuto la stessa operazione su DuckDuckGo. Questo simpatico motore di ricerca ti mostra un suggerimento completamente unico che difficilmente ha alcuna correlazione con le tue ricerche precedenti.

Duckduckgo non immagazzina le tue ricerche precedenti e ti mostra risultati non filtrati

Ora ti dovrebbe essere più chiaro, no?

DuckDuckGo ha fatto molta strada

Pur non essendo nemmeno vicino di un centimetro al gigante della ricerca Google, DuckDuckGo sta crescendo più velocemente del previsto. Con una crescita media del 50% ogni anno, questo motore di ricerca alternativo sta mettendo un po’ di pressione al gigante di Mountain View.

Dal suo inizio nel 2008 ad oggi, DuckDuckGo è passato da 79.839 ricerche medie giornaliere a una ricerca giornaliera media di 33.964.034 nei primi 20 giorni del 2019.

La crescita di Duckduckgo dal 2008 ad oggi

Quanto è vicino DuckDuckGo a Google?

Se parliamo squisitamente in termini di numero di ricerche o di entrate totali, DuckDuckGo è solo un "piccolo" pesciolino, oserei dire microbo, rispetto a Google.

Tanto per capirci: quello che fa DuckDuckGo in un giorno, Google lo fa in media in 12,5 minuti. Sì, sono circa 33 milioni le ricerche fatte su Google ogni 12,5 minuti. Si tratta di 3,5 miliardi di ricerche al giorno e 1,2  TRILLLLLLLIONi di ricerche ogni anno.

Si può dire che DuckDuckGo non è un competitor di Google, ma un degno rivale.

Inoltre, non dovresti dimenticarlo, è quasi 10 anni più giovane di Google. Con una crescita del 50% ogni anno e le persone che diventano sempre più consapevoli della privacy dei dati, le cose potrebbero cambiare per DuckDuckGo in futuro.

Usa entrambe le loro caratteristiche a tuo vantaggio

Sarei bugiardo se dicessi di non aver beneficiato dei suggerimenti di ricerca filtrata e dei risultati visualizzati da Google e anche delle sue altre caratteristiche eminenti.

Ma il fatto che Google mostri continuamente i risultati in base alla mia posizione e alla cronologia delle ricerche e che non sia possibile scegliere di chiuderli, a volte mi fa impazzire. Per questo motivo ogni tanto mi diverto con DuckDuckGo.

Dovendo spesso scrivere contenuti, devo condurre molte ricerche su vari argomenti diversi. E per questo, ho bisogno di fare affidamento su risultati non filtrati e non solo su quelli che sono più rilevanti nella mia posizione.

Cerchi una keyword?

Esplora subito i volumi di ricerca, le correlate e molto altro…

Please specify a valid domain, e.g., www.example.com

DuckDuckGo è anche molto utile quando si cercano potenziali clienti freelance da tutto il mondo, in quanto non filtra nulla in base alla mia posizione geografica. Fare lo stesso sarebbe quasi impossibile se provassi su Google. Continuerebbe a sbattermi contro ciò che è "più vicino" (non importa quanto irrilevante) per me. E questo diciamo che può essere veramente noioso.

Poi ci sono anche momenti in cui apri il tuo motore di ricerca per esplorare nuove cose. DDG è abbastanza utile anche per questo. Cura le parole chiave più di tendenza di tutto il mondo che corrispondono alla parola o frase digitata. Nel caso di Google, sarebbe la stessa, vecchia, solita solfa che hai già visto decine di volte.

In poche parole DuckDuckGo è ciò che ti piacerebbe avere quando hai bisogno di risultati non filtrati e imparziali. 

I pro di Google

Ci sono molti casi in cui Google rappresenta una vera e propria benedizione. Soprattutto grazie ad alcune delle sue funzioni nella ricerca.

Supponiamo che tu cerchi "dizionario", Google automaticamente visualizza un dizionario nella pagina di ricerca stessa. Quindi, non è necessario aprire e passare a qualsiasi altra scheda.

I pro di Google: è più facile trovare quello che cerchi

Inoltre, se voglio cercare alcune informazioni locali, non c'è nulla che possa battere Google per questo. È giusto ricordacelo sempre!

In conclusione, direi che per me, personalmente, si tratta in realtà di scegliere saggiamente tra i due motori di ricerca in base a ciò che ho bisogno di sapere e non di scegliere quale è migliore dell’altro.

Local Seo: differenze tra Google e DuckDuckGo (contributo di Daniele Solinas)

Su questo argomento c'è una differenza molto importante tra i due motori di ricerca. DuckDuckGo da pochi mesi ha stretto una partnership con Apple per utilizzare le mappe di Apple Maps Connect.

Tutte le ricerche sul motore di ricerca ad intento locale vengono visualizzate nei classici pannelli "pack" con mappe della casa di Cupertino.

Ancora oggi Google con Google Maps ha il monopolio sulle ricerca e sulle visualizzazioni sulle mappe, ma negli ultimi tempi Apple sta lavorando alacremente per combattere lo strapotere con Big G su un mondo, quello Local, sempre più al centro delle ricerche da parte degli utenti ed in continua evoluzione.

Tu cosa ne pensi? Hai mai usato DuckDuckGo?

Facciamo un test: realizza una semplice ricerca su entrambi i motori e poi posta qui sotto i diversi risultati che hai ottenuto. Ragioneremo insieme sui risultati!

Gaetano Romeo
Leggenda

Arrivare fin qui non è affatto semplice.

Digital Entrepreneur, Start up mentor e Advisor di diverse aziende, Gaetano è nato a Palermo nel 1979, laureato in Lingue e letterature Euro-Americane, muove i primi passi nel digitale nel 2003 lavorando per piccole realtà locali.

Fondamentale la sua esperienza tedesca, che lo stesso Gaetano ritiene di importanza capitale per la sua formazione non solo tecnica, ma anche umana. A Berlino, Gaetano lavora per multinazionali quali StudiVZ nel 2006, una sorta di Facebook tedesco, diventando Country manager per l’Italia, Zalando e Groupon in qualità di consulente, nel 2008 lavora a Monaco in qualità di Head of SEO per MYDAYS Italia, dal 2010 ha gestito a Milano SEO Romeo, successivamente divenuta Digital Laboratory, una delle realtà digitali più importanti in Italia.

Adesso si occupa di far crescere le start up più interessanti, business advisor di notizie.it e top brand influencer di SEMrush. Direttore editoriale collana digital generation per il gruppo Maggioli, Advisor e socio di Notizie.it
Amplia le tue conoscenze:
Ricerca per parole chiave
Condividi il post
o

Commenti

2000
Luca Carchesio
Pro

Fa ottime domande e dà risposte brillanti.

Ciao Gaetano, ottimo articolo... personalmente ho avuto modo di provare (attirato da uno spot fantastico) dal Motore Qwant - https://www.qwant.com che ho trovato davvero potente e completo. Il mio commento non è attinente con il post ma avevo piacere a far conoscere ai lettori anche questo motore di ricerca rispettoso della privacy. Thanks!
Gaetano Romeo
Leggenda

Arrivare fin qui non è affatto semplice.

Luca Carchesio
Grazie 🙏
Gian Luca Partengo
Maestro

Un veterano della community.

Ciao Gaetano, mi trovi d'accordo circa l'analisi effettuata e sulla questione privacy. Tuttavia, in ottica SEO, ci sono ancora troppi strumenti che si basano sulle specifiche e sulle rules di bigG; pertanto, adesso, diventa impossibile lavorare in tal senso su e verso altri motori. E' bene, comunque, conoscere e sapere della loro esistenza, usarli quando conviene e ... tenerli d'occhio ;-) Grazie per questo articolo.
Gaetano Romeo
Leggenda

Arrivare fin qui non è affatto semplice.

Gian Luca Partengo
Si esatto sono d’accordo con tutto quanto affermato da te! Voleva essere un piccolo approfondimento 😁

Invia un feedback

Your feedback must contain at least 3 words (10 characters).

Useremo questa email solo per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Thank you for your feedback!