it
English Español Deutsch Français Italiano Português (Brasil) Русский 中文 日本語
Invia il post
Torna ai giochi
Amplia le tue conoscenze:
Amplia le tue conoscenze:
Ricerca per parole chiave

Come trovare le migliori keyword organiche analizzando quelle a pagamento

98
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.

Come trovare le migliori keyword organiche analizzando quelle a pagamento

Pietro Leoni
Come trovare le migliori keyword organiche analizzando quelle a pagamento

La ricerca a pagamento di Google può aiutarti nello sviluppo della tua strategia di keyword research organica. Come? Fornendoti un'ispirazione basata sugli annunci che portano conversioni ai publisher. Ecco perché oggi vedremo come sfruttare Google Ads non solo se vuoi creare annunci ma anche per fare SEO e quindi per guidare il traffico organico verso il tuo sito.

Voglio mostrarti come sfruttare i termini degli annunci a pagamento per fare keyword research organica.

Attenzione! Prima che tu storca il naso voglio fare una premessa: ogni SEO professionista ha una sua strategia e una sua modalità di lavorare. Questa è una mia strategia che sto utilizzando e mi sta portando degli ottimi risultati a livello qualitativo. Se sei un neofita nel settore non fermarti alla mia opinione e cerca sempre di prendere spunto per creare un tuo metodo di lavoro.

Detto questo partiamo!

Ricerca di parole chiave su Google Ads

Salto l'introduzione allo strumento di Google Ads perché non voglio assolutamente annoiarvi! Quello che dobbiamo fare è aprire lo strumento per la Ricerca idee parole chiave ("Trova nuove parole chiave").

In questo esempio effettueremo una Keyword research per uno shop online che vende stivali in pelle.

Nuove parole chiave Google Ads

Inseriamo i nostri termini – ti ricordo che puoi inserirne fino ad un massimo di 10 – e lanciamo la ricerca. Benissimo, adesso ricordati di settare correttamente tutti i parametri come: 

  • La Località, 
  • La Lingua;
  • Le Reti di ricerca.

Google Ads memorizza sempre le impostazioni dell'ultimo utilizzo, quindi mi raccomando controlla sempre che i parametri siano giusti.

Nel mio caso ho inserito: Italia, Italiano e Google e partner di ricerca.

Puoi anche utilizzare dei filtri avanzati che trovi subito sotto il trend del volume di ricerca, come ad esempio: 

Maggiori info Come sfruttare i termini di ricerca su AdWords Post Jole Torre

  • Mostra idee strettamente collegate;
  • Media ricerche mensili (per comodità tendo sempre ad escludere tutte le parole chiave con volume medio mensile inferiore a 10. Ovviamente bisogna sempre valutare la nicchia con la quale si lavora);
  • Concorrenza;

Filtri avanzati Google Ads I filtri avanzati di Google Ads

Perfetto, adesso che abbiamo tutto impostato possiamo andare ad analizzare tutti i risultati.

Con il nuovo strumento "Idee raggruppate" puoi visualizzare tutte le query suddivise per temi e argomenti e analizzarle per gruppi. Devo ammettere che questa suddivisione in gruppi è veramente molto comoda!

Idee raggruppate Google Ads La suddivisione per gruppi delle idee su Google Ads

Keyword research: i parametri da tenere in considerazione

1. Stagionalità

Lo strumento di Google ci mette a disposizione alcuni parametri importanti che in fase di analisi dobbiamo tenere in considerazione. Per quanto riguarda la "Media ricerche mensili" possiamo analizzare per ogni keyword la stagionalità, ovvero il volume medio per ogni singolo mese. Per visualizzare i dati basta solo passare il mouse sopra il grafico.

Questo parametro è davvero molto importante anche in una strategia SEO, quindi attenzione a non basarsi sulla media mensile annuale, altrimenti non abbiamo controllo su quello che stiamo facendo.

Ricerche medie mensili - Stagionalità keyword Ricerche medie mensili - Stagionalità keyword – Google Ads

2. Concorrenza

Possiamo anche analizzare la concorrenza (Bassa, Media, Alta) per capire più o meno il valore di quella keyword. La concorrenza è un parametro che io prendo sempre in considerazione quando lavoro lato SEO, questo perché se la concorrenza fosse Alta è molto probabile che posizionarsi organicamente richiederebbe più lavoro. Non è da escludere il fatto che per quella query Google mostrerà annunci sopra i risultati organici, quindi anche in ottica di CTR sono tutte valutazioni da fare a monte.

È la keyword giusta?

Esplora subito i volumi di ricerca, la concorrenza e molto altro…

Please specify a valid domain, e.g., www.example.com

3. Suddivisione per piattaforme

Questa funzionalità non è molto utilizzata, ma per me è fondamentale per diversi aspetti. Anzitutto è possibile scoprire, in percentuale, con quali dispositivi gli utenti ricercano quei termini e di conseguenza questo influenzerà la pagina di atterraggio e quindi i suoi contenuti.

Suddivisione Keyword per piattaforme

4. Suddivisione per località

Altro parametro che possiamo utilizzare per filtrare i dati è la "suddivisione per località". Con questa funzionalità Google Ads ci permette di scoprire per ogni singola regione il volume medio mensile di una determinata keyword. Forte no?

Suddivisione keyword per località

Scelta delle keyword per la SEO

Si ok tutto bello, ma queste keyword come le sfrutto per incentivare il traffico organico del mio sito? Ovviamente in fase strategica noi vogliamo suddividere le keyword organiche da quelle a pagamento. Perché ti dico questo?

Analizziamo questa SERP:

Query di ricerca: "stivali donna"  --> volume medio: 6.000+

Analisi SERP Google

Noti qualcosa di strano?  Maggiori info Come trovare un intento commerciale in una keyword Post Giovanni

Beh io si! Quanto spazio è dedicato all'organico? Quasi nulla vero? Nell'unico spazio organico che Google mostra è presente Zalando quindi praticamente impossibile da scalzare.

Ha senso investire nella SEO per questa query?

#Keyword difficulty

La suite di SEMrush ci mette a disposizione un ottimo strumento per verificare la difficoltà di una parole chiave. Lo strumento si chiama Keyword difficulty, lo troviamo sulla colonna di sinistra all'interno della sezione "Analisi keyword".

keyword difficulty SEMrush Strumento di Keyword Difficulty – SEMrush

Se aprite lo strumento ed inserite la parola chiave, noterete:

  • La difficoltà di posizionamento espressa in percentuale (82,93%, ovvero altissima);
  • Il volume medio mensile;
  • Il numero dei risultati;
  • Le funzionalità SERP, ovvero i microdati che Google mostra all'interno dei vari snippet. Questo è molto interessante perché ci permette di ottimizzare lato SEO on page la nostra pagina.

#Keyword correlate

Come dicevamo in qualche paragrafo precedente, grazie a Google Ads abbiamo trovato una lista di parole chiave con alto volume di ricerca, ma anche con molta concorrenza. In questi casi diventa molto difficile rankare con la SEO per queste query, pertanto dobbiamo ricercare termini correlati con volumi più bassi e corrispondenza a lunga coda.

Analizziamo la keyword di partenza con l'algoritmo di SEMrush e poi spostiamoci nella sezione "Keyword correlate".

Keyword correlate Analisi keyword - Correlate – SEMrush

L'obiettivo di questa strategia è ricercare termini correlati alla chiave di conversione che abbiano un volume di ricerca più adatto alla nostra strategia SEO.

Iniziare a rankare per queste parole chiave ti porterà un ottimo beneficio anche sulla chiave principale.

Riassunto della strategia

  1. Con lo strumento di Google Ads (con una campagna almeno attiva) andiamo a selezionare le keyword con maggiore volume di ricerca (attenzione alla stagionalità e ai dispositivi);
  2. Su SEMrush apriamo lo strumento Keyword Difficulty per visualizzare la difficoltà e il tipo di SERP che Google mostra agli utenti (utile per generare i microdati). Possiamo fare un'ulteriore verifica testando la SERP in modalità incognita;
  3. Ricerchiamo termini a coda lunga della chiave principale con lo strumento Keyword correlate.

Conclusioni

Partire da strumenti come Google Ads e SEMrush per arricchire la nostra keyword research dà i suoi risultati.

Tu che strategia utilizzi?

Condividi la tua esperienza nei commenti ;)

Non perdere tempo!

Fai luce sulle strategie dei tuoi rivali con Display Advertising tool

Please specify a valid domain, e.g., www.example.com

Pietro Leoni
Guru

Un grande saggio del marketing digitale.

Appassionato del mondo Digital, affronto ogni giorno le problematica di visibilità e accessibilità delle aziende, proponendo loro strategie di Web Marketing. Da un po' di tempo mi appassiona il mondo dei chatbot ed ho creato il marchio Prenota Vai. Cosa mi spinge a fare tutto questo? La voglia di fare, di imparare e di mettermi alla prova!
Amplia le tue conoscenze:
Ricerca per parole chiave
Condividi il post
o

Commenti

2000
Paolo Munari Mandelli
Entusiasta

Ogni tanto prende parte alle conversazioni.

Ciao.

Una dificolta/sfida che mi trovo ad affrontare spesso, anzi, quotidianamente è quella non tanto di scegliere e valutare la key giusta, fattore certamente fondamentale ma, a seconda della keywords prendo come esempio la tua ( stivali donna 6.600 / donna stivali 90 ) contestualizzare la stessa. Sia da un punto semantico che grammaticale.
Pietro Leoni
Guru

Un grande saggio del marketing digitale.

Paolo Munari Mandelli
Ciao Paolo grazie per aver condiviso il tuo pensiero e mi trovi pienamente d’accordo. In questi casi bisogna utilizzare molto di più il cervello che il tool.
Paolo Munari Mandelli
Entusiasta

Ogni tanto prende parte alle conversazioni.

Pietro Leoni
Voglio approfittarne per fare una altra domanda. In caso di un sito web in inglese, nella ricerca delle keywords, come è meglio approcciare qua su semrush? Nel senso, avendo un sito web escusivamente in inglese, quando ricerco una keyword, scelgo anche il paese di destinazione ( Uk, USA ) o posso lasciare comunque Italia?
Pietro Leoni
Guru

Un grande saggio del marketing digitale.

Paolo Munari Mandelli
Ciao Paolo, ti consiglio di selezionare sempre la lingua del country dove il sito web si rivolge. Ovviamente l'inglese ha le sue varietà (US, UK) ed ogni mercato ha dei volumi di ricerca diversi. Solita cosa se utilizzi Google Ads per fare la prima scrematura.

Spero di esserti stato di aiuto. A presto :)

Invia un feedback

Your feedback must contain at least 3 words (10 characters).

Useremo questa email solo per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Thank you for your feedback!