EAT, YMYL e Beneficial Purpose: cosa significano gli standard di qualità di Google per la ricerca?

Julia McCoy

Aug 16, 20227 min read
EAT e YMYL acronimi standard di qualità di Google per la ricerca

Breve panoramica dell'articolo

  • Qual è la definizione di EAT e quali sono i siti YMYL? Per cosa stanno questi acronimi e cosa significano?
  • L'acronimo EAT sta per "Expertise, Authoritativeness, Trustworthiness" (competenza, autorevolezza, affidabilità) e YMYL sta per "Your Money or Your Life" (i tuoi soldi o la tua vita).
  • Dai un'occhiata al nostro articolo di approfondimento su come le linee guida di Google possono aiutarti a scrivere, strutturare e pubblicare contenuti ottimizzati per EAT e YMYL.

Se ti sei mai chiesto come decifrare l'algoritmo di ranking di Google, non sei il solo.

Google è geloso del suo algoritmo e non parla di come funziona e di cosa cambia dopo ogni aggiornamento, lasciando a SEO e marketer il compito di decifrare ogni risultato. Per questo motivo, molti operatori del settore ricorrono a lavori di investigazione per capire come funziona e per evitare che le loro classifiche affondino.

A volte, però, Google lancia a tutti un osso casuale e fortunato.

Nel 2015, Google ha pubblicato le linee guida del Search Quality Evaluator nella loro interezza, in risposta a una versione trapelata sul web.

Queste linee guida contengono tre chiavi d'oro per capire come Google esamina le pagine web e come distingue i contenuti di alta qualità da quelli di bassa qualità:

  • Beneficial Purpose
  • E-A-T (Expertise, Authoritativeness, Trustworthiness) o Qualità della pagina
  • YMYL (Your Money or Your Life)

Tecnicamente, le linee guida servono come riferimento per i revisori umani di Google, ovvero le persone che valutano l'efficienza del suo algoritmo. Tuttavia, questa guida è anche uno strumento essenziale per capire cosa cerca Google in una pagina web di alta qualità.

Le risposte si trovano in E-A-T, YMYL e Beneficial purpose - in quello che significano e in come si applicano ai contenuti.

Vediamo cosa c'è da sapere su ciascuno di essi.

Beneficial Purpose, E-A-T e YMYL: le chiavi per comprendere la definizione di qualità di Google per le pagine e i contenuti web

Le linee guida del Search Quality Evaluator sono state aggiornate tre volte: nel luglio 2018, nel maggio 2019 e nuovamente nell'ottobre 2021. Inoltre, nel periodo intercorso tra la data di rilascio e quella attuale, sono stati effettuati numerosi aggiornamenti dell'algoritmo, tra cui alcuni importanti aggiornamenti del Core.

Questa guida fa riferimento a tutte le informazioni sugli aggiornamenti attuali e le incorpora nel modo in cui comprendiamo E-A-T e YMYL.

Occorre ricordare che le linee guida del Search Quality Evaluator (SQEG) forniscono solo indizi, non risposte definitive, sui fattori di ranking di Google. Possiamo solo analizzare e dedurre il significato di tutto ciò.

Ma, a quanto pare, ci sono elementi più che sufficienti per assicurarsi che i nostri contenuti siano all'altezza.

Andiamo a vedere meglio.

Beneficial Purpose: tutti i siti web devono averlo

Dal primo aggiornamento, uno dei cambiamenti più significativi è stata la nuova enfasi su un concetto chiamato "scopo vantaggioso".

Google fa riferimento al beneficial purpose quasi immediatamente nel testo aggiornato, nella sezione 2.2: Qual è lo scopo di una pagina web?

SQEG update Purpose of a Page

"I siti e le pagine web dovrebbero essere creati per aiutare gli utenti"

In particolare, la pagina deve soddisfare lo scopo per cui è stata creata, ma tale scopo deve anche essere incentrato sull'utente (che si tratti di far ridere i lettori, vendere loro qualcosa, informarli, insegnare loro, ecc.)

Beneficial Page Purposes

Al contrario, una pagina creata con l'intento di fare soldi "senza alcun tentativo di aiutare gli utenti" è considerata la pagina di qualità più bassa.

Lo "scopo vantaggioso" è nuovamente citato nella sezione 3.2 e viene indicato come il primo passo per valutare la qualità di una pagina:

"Ricordate che il primo passo della valutazione PQ è capire il vero scopo della pagina".

Anche il Core Update di Google del giugno 2019 ha enfatizzato il beneficial purpose. I portavoce di Google (in particolare John Mueller e Danny Sullivan) hanno lasciato intendere che i siti le cui classifiche sono crollate non avevano "nulla da sistemare" e che l'aggiornamento aveva una portata più ampia.

In particolare, John Mueller si è collegato a un post del blog Webmaster Central del 2011 che sottolineava la necessità di fornire "la migliore esperienza utente possibile" sul proprio sito per migliorare le classifiche; questa strategia è da preferire rispetto all'iper-focalizzazione sull'algoritmo e a ciò che si pensa che questo voglia dal proprio sito.

Si tratta di utenti, prima di tutto. Il beneficial purpose si inserisce proprio in questo contesto, perché significa che il tuo sito e i tuoi contenuti devono avere uno scopo incentrato sull'utente, che lo avvantaggi in qualche modo.

YMYL: i contenuti Your Money or Your Life

I contenuti Your Money or Your Life (YMYL) sono quel tipo di informazioni che, se presentate in modo impreciso, non veritiero o ingannevole, potrebbero avere un impatto diretto sulla felicità, la salute, la sicurezza o la stabilità finanziaria del lettore.

In altre parole, la posta in gioco è alta per questo tipo di contenuti. Se si crea una pagina YMYL con cattivi consigli o cattive informazioni, si possono influenzare le vite e i mezzi di sostentamento delle persone.

Google prende molto, molto sul serio questi contenuti. Gli esperti con competenze rilevanti devono scrivere contenuti YMYL.

Che cosa si intende per argomenti YMYL? Google fornisce una panoramica nella sezione 2.3:

YMYL Pages
  • Notizie ed eventi di attualità su argomenti come affari, scienza, politica e tecnologia
  • Argomenti legati al governo, alla legge e al senso civico (voto, servizi sociali, questioni legali, organi di governo, ecc.)
  • Consulenza finanziaria su tasse, pensione, investimenti, prestiti, ecc.
  • Informazioni per lo shopping, come la ricerca di soluzioni d'acquisto
  • Consulenza medica, informazioni su farmaci, ospedali, emergenze, ecc.
  • Informazioni su persone di una particolare etnia, razza, religione, nazionalità, sessualità, ecc.

Ci sono molti altri argomenti YMYL, ma Google dice che i valutatori della qualità devono usare il loro giudizio per determinare se una pagina si qualifica come contenuto YMYL. Queste pagine devono contenere i massimi livelli di E-A-T, di cui parleremo ora.

E-A-T: Expertise, Authoritativeness, Trustworthiness (o Qualità della pagina)

Il prossimo è un acronimo che probabilmente hai già visto se frequenti i blog sulla SEO: E-A-T, abbreviazione di Expertise, Authoritativeness, Trustworthiness.

L'aggiornamento di maggio 2019 ha modificato leggermente l'importanza di E-A-T. Ora è uno dei fattori che determinano la qualità della pagina, anziché un sinonimo di qualità della pagina.

Page Quality Rating Factors - E A T

Una volta stabilito che una pagina ha uno scopo vantaggioso, il suo livello di E-A-T viene attentamente considerato in termini di contenuto YMYL. I contenuti non YMYL non richiedono lo stesso rigore di quelli YMYL.

1. Expertise (Competenza): si riferisce al creatore del contenuto principale (MC - main content) della pagina. È un esperto dell'argomento? Ha le credenziali, se necessario, per confermarlo e queste informazioni sono disponibili sul sito web?

  • Inoltre, nella versione recentemente aggiornata delle linee guida, Google fa un'eccezione per le "competenze della vita quotidiana". Ciò significa che le persone con un'esperienza di vita rilevante su argomenti specifici possono essere considerate degli esperti, senza che sia necessaria una formazione o un'istruzione formale. Tuttavia, questo vale solo per i contenuti non YMYL.
  • Secondo la sezione 4.5, "lo standard di competenza dipende dall'argomento della pagina". Ad esempio, una persona che scrive recensioni dettagliate e utili sui ristoranti ha una competenza di vita quotidiana se frequenta spesso i ristoranti e ama il cibo.

2. Authoritativeness (Autorevolezza): si riferisce al creatore del MC, al contenuto stesso e al sito web su cui appare. La definizione di "authoritativeness" ci dà un grande indizio su cosa significhi per Google e per i siti web:

Authoritative Definition

"Autorevolezza" significa avere un'autorità generalmente riconosciuta. Le persone ti conoscono, conoscono il tuo background e guardano a te come a un leader nel tuo settore. Ti accettano, quindi, come una buona fonte di informazioni.

3. Trustworthiness (Affidabilità): anche la parte "affidabilità" di E-A-T si riferisce al creatore del MC, al contenuto e al sito web.

Essere un esperto e una fonte affidabile significa che le persone possono fidarsi di te per ottenere informazioni oneste, vere e accurate.

Considerazioni speciali su E-A-T

Le linee guida di Google contengono note specifiche per alcuni argomenti che richiedono un'elevata E-A-T. In particolare, le pagine che contengono i seguenti contenuti YMYL devono avere alle spalle competenze specialistiche:

  • Consigli medici
  • Articoli giornalistici
  • Pagine informative su argomenti scientifici
  • Consulenza finanziaria, legale e fiscale
  • Pagine di consulenza su argomenti ad alto rischio (ristrutturazione della casa, genitorialità, ecc.)
  • Pagine su hobby che richiedono competenze, come la fotografia o suonare la chitarra.

I contenuti di alta qualità sono contenuti qualificati, incentrati sull'utente

Per creare contenuti di alta qualità che Google posizionerà (e in buone posizioni), è necessario considerare le tre chiavi che si trovano nelle Linee guida del Search Quality Evaluator: beneficial purpose, E-A-T e YMYL:

  • Ogni pagina deve avere uno scopo, e questo scopo deve essere perseguito a beneficio dell'utente.

  • Ogni pagina ha bisogno delle giuste competenze. Alcune pagine richiedono livelli di E-A-T più elevati di altre a causa del loro argomento. A volte, per le pagine non YMYL o di basso livello YMYL, la prova della competenza si trova nel contenuto stesso.

  • Le pagine YMYL richiedono il massimo E-A-T possibile. Queste pagine possono avere un impatto diretto sulla vita, il sostentamento o la felicità dei lettori.

Infine, è bene ricordare che gli standard di Google cambiano continuamente. Questo perché anche le aspettative degli utenti nei confronti della ricerca sono in continua evoluzione e Google deve tenersi al passo per rimanere rilevante.

E anche tu devi farlo.
Share
Author Photo
Julia McCoy is a content hacker (noun: growth-focused content marketer). She's the CEO of Express Writers, a content creation agency with over 19,500 successfully completed writing projects since 2011. She's also a bestselling author writing her fourth book, and an industry educator at The Content Hacker™. Read her Write Blog at https://www.expresswriters.com/write-blog and visit her new brand at https://www.contenthacker.com.