it
English Español Deutsch Français Italiano Português (Brasil) Русский 中文 日本語
Vai al Blog
Valentina Pacitti

E-commerce e tendenze dei consumatori durante il Coronavirus

98
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Questo post è in Italiano
Valentina Pacitti
Questo post è in Italiano
E-commerce e tendenze dei consumatori durante il Coronavirus

Cosa devono fare le imprese per sopravvivere al COVID-19?

Gli occhi di tutti sono fissi sui dati della Protezione Civile e sulle dichiarazioni del Governo e del Ministero della Salute, alla ricerca di una risposta per la domanda “Cosa aspettarci dalla Fase 2?”.

All’orizzonte si cominciano a intravedere drastici cambiamenti nel modo in cui le persone vivevano e consumavano prodotti o servizi prima di marzo 2020.

A loro volta, le aziende comprendono che questi cambiamenti stanno per influenzare l'intero sistema di gestione aziendale, dalla filiera alla vendita via e-commerce.

Per stare al passo con il mercato e prendere decisioni consapevoli, ci sono dati che le aziende devono conoscere.

Pertanto, abbiamo raccolto gli ultimi dati di SEMrush sulle tendenze nel settore e-commerce, sui comportamenti dei consumatori e la domanda del mercato, per aiutare le aziende a superare quello che potrebbe essere il momento più difficile per avviare un'attività: la pandemia di Coronavirus.

L’impatto del Coronavirus sui comportamenti degli utenti 

Poiché il 52% dei consumatori sta cercando di attuare il distanziamento sociale (al momento unica misura per contrastare la malattia infettiva COVID-19), un numero sempre maggiore di persone acquista online per un numero crescente di nuove categorie di prodotti. Non si tratta solo di segnalare un rapido aumento degli acquisti online, ma di capire la natura di tale domanda.

Alcune delle più grandi catene di vendita al dettaglio avevano già annunciato di voler dedicare risorse al commercio elettronico, per espandere le loro vendite online. Ma COVID-19 ha accelerato questo processo. E sebbene queste attività possono sembrare meglio attrezzate per soddisfare le nuove esigenze dei clienti, questo spostamento dei consumatori online a causa della pandemia si estende senza controllo.

I consumatori iniziano ad acquistare in categorie che non prevedevano un aumento così rapido degli acquisti online.

Quindi, con COVID-19 questo repentino movimento verso lo shopping online ha spostato l’attenzione dal comportamento dei consumatori al comportamento degli utenti, ovvero delle persone che navigano online.

Pertanto, con approfondimenti dai dati SEMrush, vedremo:

  • In che modo la domanda dei consumatori è cambiata nelle ultime settimane.

  • Quali settori hanno visto il maggiore picco di traffico.

  • Quali prodotti sono in cima all'elenco dei più cercati online.

COVID-19: l’impatto online, suddiviso per settori

Siamo già in questa crisi da un po' e le persone iniziano ad adattarsi a questa "nuova normalità". Al momento la categoria Scienza sta vedendo la massima volatilità.

Abbiamo anche accumulato dati sul traffico di centinaia dei migliori siti Web in ogni settore con la massima volatilità (Sensor di SEMrush). Considerando che questi settori sono categorie di ricerca storicamente ad alto volume, anche un aumento di qualche punto percentuale implica milioni di nuovi visitatori al sito.

Quindi, diamo un'occhiata nel dettaglio a ognuno dei settori che sta vedendo i maggiori picchi di traffico e delle ricerche online.

Impatto del Coronavirus sulla domanda di beni di consumo

Libri e letteratura (+16%)

Non è insolito che la categoria Libri e letteratura registri un considerevole aumento del traffico web. In Italia possiamo notare l'aumento significativo di traffico del sito ibs.it da gennaio a marzo 2020 (+1,67M). Anche altri player del settore hanno visto aumentare le visite ai loro negozi online.

eCommerce settore salute (+9%)

In un momento così delicato per la salute mondiale, è normale che i siti di e-commerce del settore salute registrino un gran aumento del traffico globale. 

I siti delle farmacie online che abbiamo analizzato per l'Italia hanno tutti sperimentato un incremento del traffico organico. Amicafarmacia e farmae sono i top player e a marzo 2020 hanno quasi raggiunto i 3 milioni di visite mensili ciascuno.

Casa e Arredamento (+7%)

Con l’ordinanza del governo che impone di non uscire, la tua casa diventa il tuo ufficio, la tua scuola, un ristorante e tutti quei luoghi che visitavi prima della pandemia. Adesso molti consumatori navigano alla ricerca di decorazioni per la casa - per piacere o per necessità.

Non abbiamo notato nulla di insolito nelle preferenze degli utenti per i brand di arredamento per la casa: IKEA, Manomano e Leroy Merlin sono tra i siti Web più visitati.

Retail (+6%)

Considerando i settori appena visti, può sembrare che un aumento del 6% del traffico non sia nulla, ma la vendita al dettaglio è una categoria con oltre 14 miliardi di traffico mensile. Quindi, in soli tre mesi, ha guadagnato oltre 1,5 miliardi di nuovi visitatori.

Se quasi tutti i negozi al dettaglio vengono chiusi e considerati pericolosi, tutte le necessità quotidiane - dalla spesa al nuovo caricabatterie per l'iPhone - devono essere soddisfatte online. Quindi, non è sorprendente vedere solo gli e-commerce blue chip (società ad alta capitalizzazione azionaria) all'interno della top 10.

Amazon, eBay, Walmart, Apple e Aliexpress: tutti questi giganti sono i vincitori assoluti di questa crisi del coronavirus. Puoi leggere di più su vincitori e vinti del mercato durante la pandemia di COVID-19 nel nostro ultimo post.

Molto interessante anche l'impennata di traffico registrata in questi mesi di quarantena dai siti di supermercati come Lidl, Esselunga e Carrefour.

Fashion (+5%)

L'ordine di rimanere a casa non ha scoraggiato i consumatori dal pensare alla moda. Dopotutto, prima o poi supereremo questa crisi del coronavirus e finalmente lasceremo le nostre case. Inoltre, molti marchi di abbigliamento hanno promosso grandi sconti e vendite per stimolare la domanda dei consumatori.

Anche se i negozi sono attualmente chiusi, quasi 2,6 miliardi di persone hanno visitato siti come Nike, Macy, Wildberries, H&M e altri. In Italia Zalando, Bonprix, Zara hanno tutti aumentato il loro traffico mensile.

Impatto del Coronavirus sull’aumento di interesse dei consumatori per i prodotti

Ora che abbiamo visto cosa sta succedendo nei settori e-commerce che hanno sperimentato la maggior crescita di traffico durante COVID-19, passiamo alla scomposizione di questi dati e scopriamo quali prodotti stanno vedendo il maggiore aumento della domanda nel mercato.

Elettrodomestici, prodotti della categoria Hobby e attrezzi sportivi sono in cima alla lista: le persone hanno spostato le loro attività per il tempo libero all'interno, trasformando le loro case in spazi polifunzionali. Le ricerche mensili di prodotti di queste categorie sono raddoppiate e talvolta quadruplicate.

Tra gli attrezzi sportivi la cyclette risulta essere, in Italia, l'articolo più ricercato. In seconda posizione gli amanti dello sport hanno cercato online i kettlebell.

Nella categoria elettrodomestici fanno la loro comparsa tra gli articoli più cercati online le macchine per fare il pane e la pasta. Non è così insolito: le persone tendono a rifornire le loro case di cibo in questo periodo e, trascorrendo una grande quantità di tempo in casa, i più ne approfittano per preparare alcune prelibatezze con le proprie mani.

Un'altra bella sorpresa la troviamo nella categoria Hobby: qui i puzzle la fanno da padrone. Un bel modo per passare il tempo in casa coinvolgendo tutta la famiglia.

 

Le categorie di prodotti in più rapida crescita su eBay

eBay è uno dei player più importanti nella vendita di prodotti online. Diamo una breve occhiata alle categorie di prodotti che su questo sito e-commerce hanno riscontrando il picco maggiore durante il coronavirus.

I dati di SEMrush sulle categorie di prodotti in più rapida crescita su eBay mostrano quello che si può vedere appena qui sopra. I maggiori picchi si verificano nelle categorie Moda e Hobby (tra i primi 20 risultati). Gli unici nuovi prodotti che vediamo qui sono gli smartphone (probabilmente a causa delle voci secondo cui la produzione di iPhone sarebbe in pericolo) e le pagine dei prodotti di ricambi auto.

E-commerce e tendenze dei consumatori durante le vacanze al tempo di COVID-19

L’esempio recente della Pasqua

Se fino ad ora i dati ci hanno mostrato svolte non banali nella domanda e nelle preferenze dei consumatori, alcune cose rimangono sempre uguali. Le vacanze restano sempre vacanze, indipendentemente da qualsiasi pandemia. Abbiamo dato un'occhiata alle query di ricerca che hanno raggiunto il picco durante il periodo pasquale.

Ogni anno le persone si precipitano nei negozi per acquistare i prodotti tipici della Pasqua o cercano ricette per farli in casa. Questo non è cambiato neanche quest’anno, con una sola eccezione: durante la pandemia di coronavirus, siamo andati a fare la spesa online.

Ecco i dati sui cambiamenti nei volumi delle ricerche delle ultime due settimane per alcune delle parole chiave più popolari correlate alla Pasqua:

Sembra che le abitudini di acquisto tipiche delle feste ci accompagnano ancora, ma sono cambiati i mezzi per soddisfarle. Quindi, è chiaro che gli e-commerce o i brand che vendono online possono fare affidamento su alcune incoraggianti previsioni per le loro campagne di marketing pasquali anche durante la pandemia.

Quindi, se la pandemia continua a diffondersi, osserva i comportamenti "tradizionali" dei consumatori e modifica la tua strategia di marketing digitale per sfruttare al massimo il passaggio allo shopping online.

Cosa devono fare ora gli e-commerce

È già chiaro che la crisi del coronavirus porterà una spinta a lungo termine per le aziende e-commerce, dato che questi negozi on line riescono a rimanere in affari anche durante una difficile congiuntura economica e la contrazione del potere d'acquisto dei consumatori.

Le difficoltà economiche passeranno, ma i comportamenti dei consumatori continueranno. Le abitudini acquisite in questo periodo diventeranno sempre più forti, influenzando le azioni dei consumatori. Quindi, anche se a breve termine potresti sentirti scoraggiato dall’investire nella creazione di un e-commerce per la tua attività, considera che a lungo termine è probabile che raddoppierai i benefici.

Se stai già vendendo online …

  • Aggiorna la tua pagina Google My Business con le ultime informazioni sulla tua attività. 

  • Ottimizza il tuo sito web per ottenere classifiche più elevate, aumentare il traffico, migliorare l’esperienza utente e le conversioni. L’esperienza online dei tuoi clienti deve essere ben organizzata e non dare problemi o generare insicurezze (assicurati che i pagamenti con carta di credito siano facili e sicuri). Solo così potrai sfruttare al meglio questa tendenza emergente.

  • Diventa multicanale: assicurati che i tuoi beni e servizi siano presenti su varie piattaforme - da marketplace come Amazon, eBay, Aliexpress, Google Shopping, Facebook Shopping ai social media e forum di recensioni. Questo ti garantirà la scalabilità del business e ti assicurerà di essere ovunque i tuoi clienti vogliono che tu stia.

Se non stai ancora vendendo online…

  • Offri buoni regalo per prodotti che possono essere prenotati, pagati e rimborsati in un secondo momento.

  • Guadagna una quota di mercato della domanda esistente: posiziona il tuo prodotto sui mercati più attivi per la tua categoria di prodotti. Amazon, eBay, Aliexpress, Google Shopping, Facebook Shopping e Instagram shop: tutte queste piattaforme sono a portata di mano.

  • Cambia il tuo punto di vista e porta la tua attività online, anche se il tuo business si basa sui punti vendita. Alcune aziende di questo tipo stanno facendo cose incredibili anche online - dai buoni regalo ai concorsi sui social. Con una presenza online non solo puoi attingere alla domanda esistente dei consumatori, ma crearne una. Quindi, porta il tuo business sul web il più rapidamente possibile e lavora sulla tua autorità.

Cosa ne pensi di questi dati?

Commentali con noi.

Valentina Pacitti
Leggenda

Arrivare fin qui non è affatto semplice.

Esperta di digital marketing e contenuti, blog editor di SEMrush Italia.
Aiuto piccole e grandi aziende a creare le migliori strategie di contenuti per raggiungere il loro pubblico ideale. Con l'obiettivo di fare la differenza.
Invia feedback
Il tuo feedback deve contenere almeno 3 parole (10 caratteri).

Utilizzeremo questa e-mail solamente per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Grazie per il tuo feedback!