Torna ai giochi

Corso di scrittura SEO - lezione 3: gli Argomenti correlati

44
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Ulteriori informazioni

Corso di scrittura SEO - lezione 3: gli Argomenti correlati

Giulia Bezzi
Corso di scrittura SEO - lezione 3: gli Argomenti correlati

Gli Argomenti correlati per ampliare le possibilità di ricerca

Ciao e ben ritrovato! Vorrei ringraziarti per la passione con cui mi stai seguendo e sottolineo che ciò che dico non è legge ma solo ciò che la mia esperienza mi ha permesso di maturare.

Oggi vorrei ampliare il tema degli “argomenti correlati” grazie anche all’entusiasmo di una lettrice, Sara Cocco, che si è applicata e ha lavorato all’esercizio che avevo consigliato nella prima lezione.

Il tema della correlazione è veramente complesso e cercherò di darti alcuni elementi che ti possano aiutare a comprenderne l’importanza e ad utilizzarla per ampliare il tuo spettro di ricerca.

Cosa significa Correlazione?

La prima definizione è legata alla statistica e la riprendo direttamente dall’enciclopedia Treccani:

Si intende per correlazione una forma di relazione tra due variabili empiriche: si dice che tra queste esiste correlazione quando a ciascun valore dell'una corrispondono più valori dell'altra, tali che al variare dell'una l'altra pare variare con una certa regolarità.

Queste prime indicazioni ci forniscono già alcuni elementi su cui ragionare, relativamente a cosa sia la correlazione, ma seguiamo con la definizione della Treccani:

Tra la correlazione completa, che significa relazione funzionale, e l'assenza di correlazione, che significa mancanza d'ogni relazione, si possono avere infinite gradazioni intermedie, nelle quali una funzione rappresenta con approssimazione di mano in mano decrescente la relazione fra le due variabili empiriche. Perciò si concepisce come sia sorta l'idea di misurare il grado di correlazione, attribuendo indice 0 all'assenza di correlazione, indice 1 alla correlazione completa, indici intermedi fra 0 e 1 ai casi intermedi fra questi estremi.

La seconda definizione che ti propongo è, invece, linguistica e viene direttamente dal libro “L’interruttore di Kandinsky. Il salto comunicativo tra linguaggio, visione e mondo digitale” di Carlo Crespellani Porcella:

Relazione tra due o più linguaggi che possiedono una similitudine strutturale e che normalmente attingono dalla stessa realtà di partenza.

L’associazione dei concetti statistici e linguistici mi permette di pensare agli argomenti correlati in questo modo: l’argomento correlato ha molte caratteristiche in comune con quello di partenza. Quante? Tante quante le parole che li compongono non si discostano troppo tra uno e l’altro.

Come trovare gli argomenti correlati?

Starai pensando: Giulia Bezzi, non era quella che spiegava concetti complessi in parole povere?

Non tutto è così semplice e in questo caso abbiamo a che fare proprio con un tema ostico, ma vorrei come sempre riuscire a darti degli spunti di ricerca per poterti avvicinare maggiormente all’elaborazione della linguistica in termini matematici e statistici.

Proviamo a chiarire le cose analizzando l'esercizio svolto dalla mia cara alunna (tra l’altro a destra ci sono i miei pennarelli preferiti e quindi tanto affetto e gratitudine per te, cara Sara! :)

Corso di scrittura SEO: gli argomenti correlati

"Cara Giulia,

Ho provato a mettermi in gioco prendendo come riferimento un negozio di tessuti che si occupa principalmente di tessuti da arredo, tessuti tecnici e per allestimento di interni ed esterni".

Procediamo quindi con la revisione dell'esercizio, soffermandoci in particolare sugli spunti che possiamo trovare in merito agli argomenti correlati di una ricerca. Nel caso presentato da Sara, possiamo dire che:

  • arredamento,

  • design nautica,

  • design di interni.

Sono argomenti correlati. Li possiamo utilizzare all’interno del testo e linkare a delle pagine di atterraggio che spiegano l’uso di un determinato tessuto in questi contesti.

Al contrario:

  • rinnovare locali e gli ambienti (li metto insieme perché li vedo semanticamente affini),

  • fai da te.

Sono argomenti che non userei nell'ambito di questa ricerca: si allontanano troppo dal negozio di tessuti. Certamente, cambiando le stoffe dei divani di casa rinnoviamo il salotto ma, di sicuro, non ci sono così tanti punti di connessione con il mero tessuto.

E lo stesso ragionamento possiamo farlo per tutto ciò che riguarda il mondo del “fattelo da solo”.

Corso di scrittura SEO: i Tool per gli argomenti correlati

Per avere un’idea di quali possano essere i ragionamenti che mi hanno portata a scartare alcuni termini rispetto ad altri, ti consiglio di “spippolare”, utilizzando alcuni semplici strumenti alla portata di tutti: 

1# Google AdWords

Cerca la parola per la quale vorresti conoscere una correlazione e davanti a te, per pertinenza, avrai un lungo elenco che dall’alto verso il basso ti mostra la ricerca più pertinente e quella che lo è meno.

Tool per trovare argomenti correlati: Corso i scrittura SEO, lezione 3

Come possiamo vedere, le prime keywords non toccano nemmeno le parole della mia meravigliosa alunna. Ma ce ne sono la bellezza di 700. Per poter essere più specifici avremmo dovuto aggiungere ciò che Sara mi scrive nella mail, ovvero “tessuti d’arredo” e “tessuti tecnici” e così sarebbe stato più facile trovare argomenti correlati più pertinenti.

2# La ricerca di correlati su Google

Possiamo anche semplicemente digitare la parola nella stringa di ricerca di Google, scendere in fondo alla SERP e... puff:Ricerche correlate su Google

3# SEMrush

Sulla dashboard di SEMrush è presente una specifica sezione contenente le keyword correlate, che possono fornirti molti spunti utili!

Infine, possiamo anche utilizzare il tool per scaricare il DB delle parole chiave di ricerca di un nostro competitor. Perché non risparmiarci una fatica e verificare se non ci abbia pensato prima di noi?

Conclusioni sugli Argomenti correlati

Gli argomenti correlati dovrebbero svilupparsi già in fase di alberatura per poter costruire una struttura contenutistica che possa soddisfare sia la ricerca informazionale che navigazionale.

Quando devi scrivere un testo specifico, annotali. Potrebbero servirti per aggiungere contenuti (rami o foglie) alla tua alberatura oppure potrai utilizzarli per le categorie del blog associato o, ancora, per creare un sito verticale su un determinato correlato.

Credo nella matematica e la statistica come applicazioni fantastiche per la linguistica. Ecco perché ti ho riportato due tipi di definizioni.

Per questo articolo, niente esercizi. Nelle lezioni precedenti di questo corso di scrittura SEO abbiamo parlato di campo semantico e di argomenti correlati. La prossima volta facciamo proprio i copy e ti aiuterò a capire come dovresti preparare una pagina, data una struttura di URL di partenza.

C'è una frase che mi piace molto perché rende l’idea di ciò che penso della SEO:

Per me la SEO è come una meravigliosa orchestra, se uno strumento manca o suona male, l’orecchio lo sentirà e il concerto non sarà più lo stesso.

Ecco perché, caro copywriter che leggi, è il caso che tu mi segua anche nella prossima lezione di questo corso online di scrittura SEO per il blog di SEMrush. Mi rivolgerò proprio a te e alla purtroppo frequente cattiva abitudine di scrivere un contenuto fine a se stesso, dimenticando l’insieme.

Qualche dubbio sulla correlazione e l'individuazione degli Argomenti correlati?

Scrivimi e ne discuteremo insieme! 

Ti piace questo post? Seguici su RSS e leggi tanti altri post interessanti:

RSS
Giulia è una SEO specialist che vive di parole e codici, amore per l'analisi e bisogno di far crescere le conversioni nei siti. Crede nella diffusione della cultura digitale e dice sempre Sì a chi le propone progetti che aiutino a comprendere il mondo del web. SEOSPIRITO è la sua casa. Linkedin, Facebook, Google+ e Twitter i suoi social.
Condividi il post
o
2000 simboli rimanenti
Giulia sempre eccellenti i tuoi articoli, completano continuamente la mia formazione. Grazie
Giulia Bezzi
Bo.Di. Srl Valle Tiziano
Ciaoooo, grazie mille per il complimento e sono veramente contenta ti siano di aiuto. A breve uscirà il mio nuovo articolo con una piccola sorpresa e spero avrai ancora voglia di seguirmi! Un abbraccio!