Torna ai giochi

Content Marketing 2018: 50 cose che dovresti sapere

89
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Ulteriori informazioni

Content Marketing 2018: 50 cose che dovresti sapere

Valentina Pacitti
Content Marketing 2018: 50 cose che dovresti sapere

Il Content Marketing è divenuto uno strumento molto popolare negli ultimi anni ed è sicuramente uno dei principali trend del marketing anche nel 2018. Per costruire una strategia per i contenuti di un sito o di un blog vincente è quindi indispensabile sapere come si sta evolvendo il marketing per i contenuti.

Quali sono le migliori tecniche e quali i vincoli e le problematiche? 

In questo articolo ho voluto inserire tutti i fatti e le statistiche utili per mettere in piedi una strategia di contenuti ottimale, con cui ottenere i migliori risultati possibili.

Oggi il content marketer affronta molte sfide: la verifica dei contenuti, la ricerca degli argomenti, l'ottimizzazione SEO e il monitoraggio della perfomance. Abbiamo creato questa guida spiegando come implementare ogni passaggio nel modo giusto e con un investimento minimo di tempo utilizzando gli strumenti SEMrush.

Ottieni il PDF gratuito

Strategie di Content Marketing: qualche dato

1. Il 91% delle aziende B2B utilizza il content marketing nel 2018 (CMI).

2. Il 62% dei marketer più esperti possiede una ben documentata strategia di marketing per i contenuti.

3. L'84% dei marketer meno esperti non possiede una precisa strategia editoriale (CMI).

4. Il 63% dei marketer crea contenuti in base ai clienti. Il 30% di essi in base alla posizione geografica dei clienti e solo il 30% in funzione del singolo cliente (Curata).

5. Per il 33% degli esperti di content marketing nel 2018 la sfida più grande è sviluppare contenuti efficaci per il pubblico. 

Content marketing 2018: le sfide più impegnative secondo i professionisti

(SEMrush)

6. I dati relativi alle strategie di content marketing regolarmente monitorati dalle aziende sono:

  • visualizzazioni (55%), 
  • lead (48%), 
  • Mi Piace o altre azioni social (45%), 
  • download (41%), 
  • tasso di conversione (40%).

(MarketingSherpa)

7. Il 47% dei marketer B2B non misura il ROI delle proprie strategie di content marketing (CMI). 

Content marketing e ROI

8. Solo l'8% dei marketer pensa di misurare il ROI dei contenuti in maniera efficace (Business 2 Community).

9. Il 37% dei marketer B2B ritiene che le proprie metriche siano per nulla o poco allineate con gli obiettivi di Content Marketing (CMI). 

Quanto sono efficaci le metriche sui contenuti secondo i marketer

10. I cinque strumenti più adoperati per gestire le campagne content nel B2B sono:

  • strumenti di analisi (87%),
  • tecnologie di email marketing (70%),
  • gestione dei contenuti (63%),
  • software di marketing automation (55%),
  • piattaforme di presentazione online (43%).

(CMI)

11. Il 75% degli esperti di marketing ha ricevuto dei feedback positivi a seguito di una campagna di content marketing (Contently).

Creazione di contenuti

1. Il 72% dei marketer del settore B2B afferma che fra le sue priorità vi è la creazione di contenuti attraenti (CMI).

2. I titoli che contano tra le 6 e le 13 parole sono quelli che attirano un traffico maggiore e sicuramente più interessato (HubSpot).

3. Il 29% degli esperti di marketing riutilizza i contenuti (Curata).

4. Le 5 principali tipologie di contenuto che influenzano le decisioni di acquisto sono:

  • white paper (82%),
  • webinar (78%),
  • casi studio (73%),
  • e-book (67%),
  • infografiche (66%).

I contenuti che influenzano le decisioni di acquisto (2018)

(Demand Gen

5. Il 47% dei web copywriter afferma che trovare l'equilibrio ottimale tra creatività e ottimizzazione per i motori di ricerca è la più grande sfida di questo mestiere (SEMrush).

6. Il 72% degli esperti di marketing a livello mondiale afferma che la produzione di contenuti pertinenti è la strategia SEO più efficace che si possa utilizzare (MarketingProfs).

Distribuzione del contenuto

1. I 5 strumenti più efficaci che i marketer per B2B utilizzano per distribuire contenuti nell'ambito di una strategia di content marketing sono:

  • email (93%),
  • piattaforme social media (92%),
  • blog (79%),
  • eventi offline (56%),
  • webinar/webcast/eventi online (55%).

Gli strumenti più efficaci in una strategia di contenuti b2b

(CMI)

2. I primi 3 canali utilizzati dai clienti B2B per condividere i contenuti che parlano della loro attività sono:

  • email (97%), 
  • LinkedIn (85%), 
  • Twitter (62%).

(Demand Gen)

3. Le 3 tipologie di contenuto che i clienti B2B condividono con i colleghi sono:

  • white paper (79%), 
  • webinar (68%), 
  • infografiche (67%).

(Demand Gen)

4. I 5 social più utilizzati dagli esperti di content marketing per il B2B sono:

  • LinkedIn (97%), 
  • Twitter (87%), 
  • Facebook (86%), 
  • YouTube (60%), 
  • Instagram (30%).

I social più usati dai clienti b2b per diffondere contenuti

(CMI)

5. I 3 metodi di pubblicità a pagamento più utilizzati dai marketer B2B per promuovere e distribuire contenuti sono:

  • marketing sui motori di ricerca (66%),
  • promozione su carta stampata o altri canali offline (57%),
  • banner pubblicitari online (55%).

(CMI)

6. Il 56% dei marketer utilizza un software per organizzare il proprio lavoro e distribuire i contenuti (Curata).

Blogging

1. Il 77% degli internauti legge i blog e il 23% del tempo trascorso sul web è dedicato ai blog e ai social network (Tech Client).

2. Il 53% dei marketer afferma che la creazione di contenuti per il blog è la sua priorità in una strategia di Inbound Marketing (HubSpot).

3. Ogni 60 secondi su WordPress vengono pubblicati 1440 post (Smart Insights).

Post pubblicati su WordPress ogni 60 sec. (statistiche Content marketing 2018)

4. Le aziende che pubblicano più di 16 post al mese ricevono un traffico quasi 3,5 volte superiore rispetto alle aziende che pubblicano mensilmente tra 0 e 4 post (HubSpot).

5. I blog post lunghi generano 9 lead in più rispetto a quelli brevi (Curata).

6. Le aziende che hanno un blog registrano il 434% di pagine indicizzate in più rispetto a quelle che non lo hanno (Contently).

7. Le aziende che fanno blogging in modo regolare ricevono fino al 97% di backlink in più (HubSpot).

8. Gli esperti di marketing che sfruttano il blog hanno una probabilità 13 volte superiore di generare ROI (Contently).

Contenuto video

1. I contenuti video generano il 64% del traffico internet. Questo dato nel 2019 raggiungerà l'80% (Cisco).

2. I consumatori preferiscono 4 volte di più guardare un video sul prodotto anziché leggere un testo (Animoto).

3. I video più popolari sono quelli su "Come fare" (Google).

4. Le tre tipologie di contenuti video più efficaci per il marketing sono:

  • testimonianze dei clienti (51%), 
  • video tutorial (50%),
  • video dimostrativi (49%).

Le tipologie di video più efficaci per il content marketing nel 2018

(Ascend2)

5. I dati mostrano che c'è l'85% di probabilità in più che un utente effettui un acquisto dopo aver visto un video del prodotto (Business2Community).

6. Le entrate grazie ai video online aumentano ogni anno del 110%. Ciò significa che i video risultano fra le forme di pubblicità più efficaci (Business2Community).

7. I post con video attirano 3 volte più backlink rispetto ai post di solo testo (Business2Community).

Comportamento dei consumatori

1. Il 68% degli utenti legge notizie che riguardano un marchio a cui è interessato (Demand Metric).

2. Il 70% dei consumatori impara a conoscere un'azienda attraverso gli articoli, piuttosto che attraverso la pubblicità (Demand Metric)

3. Il 47% dei consumatori ha preso visione di una media fra 3 e 5 contenuti che riguardano un'azienda prima di contattarne il responsabile vendite (Demand Gen).

Statistiche Content marketing 2018: contenuti letti prima di contattare un venditore

4. Il 74% dei contenuti pubblicati da un'azienda intende educare i lettori su un particolare argomento (Thedrum).

5. Il 70% dei consumatori si sente più legato a un business che ha una strategia di content marketing precisa (Demand Metric).

6. L'82% degli acquirenti utilizza uno smartphone per accedere a contenuti relativi alla sua attività professionale (Demand Gen).

Statistiche content marketing 2018: da quali dispositivi accedono gli utenti

7. Più del 70% degli utenti di YouTube guarda un video per risolvere un problema nell'ambito dello studio, del lavoro o riguardo a un hobby (Google).

8. Il 91% dei consumatori preferisce i contenuti interattivi quali ad esempio quiz, calcolatori, sondaggi (Thedrum).

Budget e ricavi

1. Le maggiori aree in cui gli esperti di content marketing investono sono:

  • cura del cliente e fidelizzazione (38%), 
  • creazione di contenuti (34%), 
  • workflow (29%).

(Altimeter)

2. Il content marketing costa il 62% in meno rispetto al marketing tradizionale e genera 3 volte più lead (Demand Metric).

3. Il content marketing costa alle grandi aziende fino al 41% in meno per ogni lead rispetto alla realizzazione di campagne a pagamento, e fino al 31% in meno per le PMI (Kapost).

4. Il content marketing genererà 300 miliardi di dollari nel 2019 (Contently).

Quali sono le statistiche e i fatti che reputi più importanti per una strategia di Content marketing nel 2018 e in vista del 2019?

Condividi nei commenti la tua opinione!

Il content marketing è un processo complesso che comprende la ricerca, la pianificazione, la creazione, la distribuzione e l’analisi. Chi lavora in questo campo deve risolvere varie e complicate sfide in ciascuna di queste fasi. Per far luce sullo stato attuale di flusso di lavoro sui contenuti, abbiamo condotto una ricerca in collaborazione con il Content Marketing Institute. Le informazioni...

Ottieni il PDF gratuito

Ti piace questo post? Seguici su RSS e leggi tanti altri post interessanti:

RSS
Responsabile del Blog italiano di SEMrush.
Copywriter, appassionata di social media e nuove tecnologie, amo trarre ispirazione dalla realtà per sperimentare nuovi contenuti e nuove forme di comunicazione. Viaggiatrice e cittadina del mondo, ho scelto come casa Madrid.
Condividi il post
o
2000 simboli rimanenti