Come migliorare il posizionamento con la Content curation (Case study)

Valerio Novelli

Sep 15, 20175 min read
Come migliorare il posizionamento con la Content curation (Case study)

Content curation: guadagnare visibilità organica grazie ai contenuti 

Uno degli strumenti presenti all’interno della suite SEMrush è il “SEO Content Template”: si tratta di uno degli strumenti nuovi inseriti all’interno della piattaforma che ci può aiutare a creare articoli e contenuti migliori per i nostri siti internet.

La content curation è quell’attività che si occupa di raccogliere, catalogare e organizzare dei contenuti sul web per un determinato argomento: non si tratta semplicemente di “scrivere contenuti” ma di organizzarli in modo da ottenere risultati concreti all’interno dei motori di ricerca.

Oggi si parla spesso di “ Search Intent”: tutti noi che lavoriamo online, nel campo dell’internet marketing (ed in particolare chi lavora nel campo della SEO o del Copywriting) dovrebbe studiare le intenzioni di ricerca degli utenti per cercare di ottenere il maggior numero di visite possibile.

Proprio per questo motivo, quando si crea il piano editoriale per un sito internet o per un blog, una delle attività più importanti è la Keword Research, vale a dire la ricerca di tutte le parole chiave che dovremmo utilizzare all’interno dei nostri contenuti, per riuscire a posizionarci per il maggior numero di parole possibili, andando ad offrire a  Google un contenuto di qualità e che risponde esattamente alle intenzioni di ricerca delle persone.

Il Caso Herbalnutrition

Case study: come migliorare il posizionamento con la Content curation

A Febbraio 2016 nasce il sito herbalnutrition.it, un sito dedicato ai prodotti Herbalife Nutrition di un membro indipendente Herbalife. È possibile individuare una serie di fasi successive in cui si è sviluppato questo progetto, il cui obiettivo era guadagnare visibilità organica per keyword in grado di portare al sito utenti in target interessati al prodotto. 

1. L'analisi della situazione

Prima di creare questo sito ho effettuato una serie di ricerche per valutare qual era il grado di competizione e la difficoltà nel posizionare un sito per questo settore: mi sono presto reso conto che esistevano parecchi siti di “Membri Indipendenti Herbalife” ma molti erano più delle vetrine o dei “cataloghi prodotti” che non offrivano contenuti di qualità e di valore agli utenti.

Inizia così quindi il progetto di scrivere una serie di contenuti per posizionare il sito web.

2. Scelta dei contenuti da pubblicare

Per selezionare i contenuti da pubblicare ho sfruttato:

  • L’esperienza che giorno dopo giorno valutavo con i prospect e le persone che si avvicinavano ai prodotti o all’opportunità commerciale (e quindi le domande frequenti, i dubbi, le obiezioni, …).
  • Lo strumento di Analisi delle Keyword, andando a studiare tutte le keyword correlate ed i relativi volumi di ricerca.
  • L’analisi dominio per crearmi una lista di parole chiave per le quali si sono posizionati i competitori.
  • La ricerca di Advertising per capire su quali parole chiave biddavano (e biddano tuttora) le persone interessate ai prodotti e le opportunità offerte dall’azienda.

Al tempo stesso però ho ampliato il ventaglio di contenuti andando così ad abbracciare quelli che sono gli argomenti inerenti il settore dell’azienda Herbalife Nutrition, vale a dire il benessere e la nutrizione: consigli sull’alimentazione, sui regimi alimentari e su alcune best practices che tutte le persone dovrebbero attuare per stare meglio e mangiare sano.

3. I primi risultati

Grazie a tutti questi accorgimenti, al lavoro di Content curation e all’utilizzo misurato di strategie di link building sono riuscito a raggiungere quindi la prima pagina per numerose parole chiave con interessanti volumi di ricerca:

  • Herbalife funziona
  • Dieta Herbalife
  • Herbalife Formula 1
  • Herbalife dieta
  • Dimagrire con Herbalife
  • Barretta Herbalife
  • Aloe Herbalife

Solo per citarne alcune: si tratta di prodotti specifici e di parole chiave che hanno un buon volume di ricerca e che portano al sito contatti qualificati.

Tutte le chiavi di ricerca correlate che andremo ad inserire all’interno dei nostri contenuti (utilizzando in maniera intelligente anche i tag H2 e H3) possono effettivamente aiutarci a posizionarci per diverse parole chiave e, al tempo stesso, per entrare all’interno di quelli che vengono chiamati in Italia posizioni zero, ovvero quelle posizioni in cima a Google che mostrano un estratto dell’articolo e che sovrastano tutti i risultati di ricerca.

Quando si lavora alla creazione di contenuti di questo genere non ci si focalizza mai su una sola parola chiave (quella che una volta veniva chiamata “Keyword secca”), si lavora piuttosto su gruppi di parole o su intenti di ricerca delle persone che atterreranno su quell’articolo.

In quali campi si può utilizzare la Content Curation?

Tutti i siti che lavorano in maniera tematica, e che quindi sono incentrati su un determinato argomento o settore di riferimento possono sfruttare a proprio vantaggio della Content curation per creare autorevolezza: l’idea è quella di creare un unico portale dove l’utente potrà trovare tutte le informazioni che cerca su un determinato argomento.

Andando ad analizzare con SEMrush diversi siti è possibile vedere infatti come i siti tematici che utilizzano la Keyword Research e la Content Curation riescano a posizionarsi per un maggior numero di parole chiave, aumentando in questo modo il traffico ed allo stesso tempo il posizionamento:

  • Siti di cucina e ricette
  • Siti di tecnologia e informatica
  • Siti di fisco e leggi
  • Siti di finanza e assicurazioni

Prima di iniziare con le operazioni di link building e di ottimizzazione “Off Site” bisognerebbe infatti lavorare alla struttura del sito:

  • Creare una struttura ad albero con delle categorie ben definite, all’interno delle quali sono pubblicati contenuti di valore e di qualità.
  • Utilizzare l’ internal linking per creare dei percorsi all’interno del sito (e far capire a Google che il sito che gestiamo è strutturato in modo da fornire tutte le risposte agli utenti).
  • Ottimizzare gli elementi grafici (layout, dimensione dei caratteri, spaziatura del testo, velocità di caricamento e prestazioni del sito).

Non dimentichiamo inoltre di utilizzare la funzione Site Audit di SEMrush per ricevere tantissime informazioni sullo stato di salute del nostro sito web, andando magari anche a ragionare su tutti i suggerimenti che SEMrush ci offre per migliorare il posizionamento delle nostre pagine.

Ecco perché la Content curation è uno dei fattori da tenere in considerazione per la crescita sostenibile di un sito web.

Bonus: non sai come trovare parole chiave efficaci per i tuoi contenuti e per posizionarti sui motori di ricerca? O magari non riesci a trovare parole chiave che hanno un buon volume di ricerca?

Anche in questo caso, SEMrush, ti mette a disposizione uno strumento molto interessante e semplice da utilizzare, con database di 30 paesi: il Keyword Magic Tool. Si tratta di uno strumento che ti permette di ottenere una serie di keyword correlate al tema dell’argomento che vuoi trattare.

Se ad esempio io vado a scrivere un articolo su herbalnutrition.it dedicato ai Sostituti del pasto, posso ricevere una lista con parole chiave come:

  • Sostituti del pasto per dimagrire
  • Dieta sostituti del pasto
  • Sostituti proteici del pasto
  • Herbalife formula 1
  • Pasti sostitutivi
  • Peso Formula
  • Pasto sostitutivo
  • Controllo del peso
  • Barrette sostitutive del pasto

Grazie a questa lista di parole chiave potrò andare a strutturare il mio articolo trattando ogni singolo argomento (magari con un paragrafo in H3) ed andando ad approfondire tutti gli argomenti correlati. Come vedi, grazie a SEMrush è possibile avere un insieme di risorse e strumenti che possono davvero fare la differenza ed aiutarti a raggiungere risultati importanti con il tuo sito web.

E tu sei pronto a studiarli tutti e utilizzare la Content curation per migliorare la tua visibilità organica?

Buon lavoro e buon divertimento con SEMrush (grazie anche all’ottima assistenza in Italiano)!

Author Photo
Valerio NovelliValerio, Internet Marketer, dal 2008 si occupa di Affiliate Marketing e Web Marketing facendo attività di divulgazione e formazione tramite Monetizzando.com®, uno dei principali punti di riferimento in Italia sui temi del guadagno online e delle affiliazioni.
Subscribe to learn more about Case Studies
By clicking “Subscribe” you agree to Semrush Privacy Policy and consent to Semrush using your contact data for newsletter purposes