Invia il post
Torna ai giochi

Come pianificare il lancio di un Podcast

48
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.

Come pianificare il lancio di un Podcast

Alessandro Mazzù
Come pianificare il lancio di un Podcast

Perché limitarti a farti leggere, quando potresti anche farti ascoltare?

Che tu sia un consulente di web marketing, un web designer, un social media manager, un esperto SEO o un esperto di panificazione, il concetto è il medesimo: molte persone, anziché leggere i post del tuo blog, preferirebbero ascoltare il tuo podcast.

Non tutti sono dei fan del podcast, certo. Più nello specifico, si potrebbe perfino dire che il mondo si divide in due grandi gruppi. Da una parte chi ascolta settimanalmente (o quasi) un podcast e dall'altra chi, invece, non ha mai ascoltato un singolo episodio. Indubbiamente, però, il fenomeno podcast è in crescita: si pensi agli Stati Uniti, dove nel 2006 solamente il 10% della popolazione adulta usufruiva di questa tipologia di contenuti. Ebbene, nel 2017 tale percentuale è cresciuta fino al 40% (dati di Edison Research, The Infinite Dial e Triton Digital). In Italia il podcast non è ancora così popolare, ma il diffondersi di questo mezzo è palese.

E c'è di più: chi ascolta dei podcast, solitamente, lo fa sul serio, e quindi ascolta ogni singola parola del podcaster, dall'inizio alla fine. Sapevi che le persone, su Facebook, guardano i video per una media di 16 secondi, per poi distrarsi e fare altro?  Quando si parla di podcast, invece, l'80% degli ascoltatori arriva fino alla fine di ogni singolo episodio, giorno dopo giorno, settimana dopo settimana.

Lanciare un podcast è un primo e potenzialmente efficace passo per avere un pubblico fidelizzato.

Ti ascolteranno mentre corrono, mentre guidano, mentre mangiano un panino, mentre attraversano la città in metropolitana, o magari mentre prendono sonno la sera. E non saranno distratti da banner appariscenti, pop-up, link curiosi e via dicendo: sarete solo tu e il tuo pubblico.

Podcast: 10 suggerimenti per lanciarli

10 consigli per avere successo con i podcast

Affinché tutto questo sia possibile, però, devi riuscire a lanciare un podcast di successo, che possa effettivamente arrivare sotto gli occhi – e quindi sotto le orecchie – del tuo pubblico. Come si può fare? Ecco 10 preziosi consigli da tenere a mente!

1. Individua il tuo argomento di nicchia

Maggiori info Come creare una Nicchia di mercato e dominarla Post Lorenz Crood

Nessuno deciderà mai di ascoltare il podcast di uno sconosciuto o di uno semi-sconosciuto che parla del meteo, del pranzo dell'altro ieri, della Brexit e delle tecniche di marketing da applicare sul mercato russo. Prima di iniziare a registrare i tuoi episodi devi dunque decidere quale sarà il tuo argomento, quale sarà la tua nicchia, e a quella dovrai attenerti. Cosa ti piace? Cosa ti appassiona? Di cosa sei effettivamente un esperto? E, infine, cosa vuole sentire il tuo pubblico da te?

È un argomento di tendenza?

Scopri il volume di ricerca di qualsiasi parola chiave

Please specify a valid domain, e.g., www.example.com

2. Il titolo giusto

Il titolo del tuo podcast deve essere rappresentativo del contenuto e dello spirito degli episodi che andrai a registrare: cerca un titolo capace di distinguersi e di essere ricordato con facilità.

3. Scegli il tipo di format

Non esiste un'unica tipologia di podcast. Ci sono i podcast che a ogni puntata propongono un'intervista a un personaggio degno di nota; ci sono i podcast strutturati come un percorso formativo, dove ogni puntata è una nuova lezione; spesso ci si imbatte in podcast-casi studio, i quali a ogni appuntamento propongono una nuova analisi; più rari, ma molto apprezzati, sono i podcast itineranti, che di volta in volta trasmettono da una nuova location, la quale diventa anche l'argomento principe dell'episodio; ci sono poi i podcast narrativi, i quali come un romanzo seguono una trama che richiede di ascoltare uno dopo l'altro ogni episodio, senza perderne nemmeno uno; infine, ci sono i podcast misti, che prendono un po' dell'uno e un po' dell'altro (come per esempio gli episodi che iniziano sempre con una piccola lezione per finire con una breve intervista a un esperto). Perché devi scegliere una tipologia? Semplice: il tuo pubblico si abituerà a un preciso format, e si sentirà spiazzato se lo cambierai a tuo piacimento tra un episodio e l'altro!

Preview: 7 sfide per chi fa Content Marketing

Per fare content marketing devi sempre analizzare le tue attività, creare delle basi di partenza solide e cercare di capire cosa vogliono le persone. Per affrontare questo tema insieme con Riccardo Esposito abbiamo evidenziato 7 punti essenziali per chi fa content marketing. Sono 7 sfide che tutti dovrebbero prendere in considerazione per operare nel miglior modo possibile, limitando le frizioni...

Ottieni il PDF gratuito

4. Parti con il botto

Maggiori info Guida alla creazione di un Podcast di successo Post Giorgio Minguzzi

Facile a dirsi, meno a farsi. Se sei nuovo nel mondo dei podcast devi sapere che esistono diverse piattaforme di distribuzione per i tuoi episodi. La principale e più famosa è però iTunes, la quale da un certo punto di vista detta legge.

E tra le prime regole più o meno esplicite c'è quella per cui, se vuoi avere successo, devi averlo da subito. O almeno, ci devi provare, perché iTunes offre la preziosa possibilità – ai soli nuovi podcast – di apparire nella homepage della propria categoria, così da guadagnare un sacco di visibilità. E, va sottolineato, questa opportunità esiste solo per i primi giorni, e va dunque sfruttata con il massimo dell'impegno. Non pensare a una partenza timida, quanto invece a una partenza in pompa magna!

5. Preparati un discreto numero di episodi prima di partire

Non registrare il primo episodio per pubblicarlo subito dopo. No: non pubblicare nulla prima di avere in saccoccia almeno tre episodi perfettamente curati.

Registra alcuni podcast prima di lanciare il tuo canale

Così facendo avrai già dato una chiara impronta al tuo podcast, sarai certo di non avere nessun blocco per la registrazione del secondo episodio (il secondo, come dice Caparezza, è sempre il più difficile) e, soprattutto, avrai gettato delle solide fondamenta per tutta la tua  futura programmazione. I tuoi primi tre episodi, infatti, devono rappresentare la base di tutto il tuo podcast, presentando al pubblico gli argomenti più importanti, ai quali farai poi riferimento più e più volte.

6. Fissa i tuoi obiettivi

Ci sono tantissimi buoni obiettivi da raggiungere con un podcast. Per avere più visibilità, per proporsi come autorità all'interno della propria nicchia, per far crescere il proprio business, per ingrandire la propria audience. Quali sono i tuoi obiettivi? Saperlo fin dall'inizio ti potrà aiutare a costruire un podcast coerente ed efficace, senza improvvisi cambi di traiettoria in corso d'opera. E no, 'fare soldi' non è un obiettivo accettabile, perlomeno non per fare un podcast: quelli, semmai, arriveranno dopo, molto dopo, in modo indiretto.

7. Cerca di essere regolare

Un podcast diventa molto spesso un appuntamento fisso, perlomeno nella mente dei tuoi ascoltatori. Molti di loro, infatti, cercheranno di integrare l'ascolto dei tuoi episodi con la loro vita personale.

Un podcast ha successo quando diventa un appuntamento fisso per gli ascoltatori

Per esempio potrebbero iniziare a pensare che, ogni martedì, durante il jogging al parco, il tuo podcast sia effettivamente l'accompagnamento perfetto. O che magari il tuo podcast sia l'ideale da ascoltare durante il ritorno a casa il venerdì sera, per staccare la spina dopo un'intensa settimana di lavoro o di studio. Tu devi assecondare al massimo questa inclinazione, pubblicando regolarmente – ogni settimana o ogni due settimane – un nuovo episodio, senza tradire il tuo pubblico. È fondamentale, dunque, avere sempre un minimo di uno o due episodi di riserva!

8. Promuovi, promuovi e promuovi

Forse qualche frequentatore delle piattaforme di condivisione di podcast inciamperà quasi per caso nei tuoi episodi. In tutti gli altri casi, invece, gli utenti ci dovranno arrivare intenzionalmente, e questo significa che qualcuno dovrà dire loro che sì, esiste il tuo podcast, il quale parla di cose utili e interessanti. Quindi devi effettivamente produrre degli episodi intriganti, così da innescare il passaparola, ma devi anche promuovere le tue pubblicazioni di continuo, per attirare nuovi ascoltatori. Sfrutta il tuo sito web, i social network, l'advertising, i contest... l'importante è continuare a far girare la voce!

Social Media Poster

Pianifica il tuo prossimo post con SEMrush

Please specify a valid domain, e.g., www.example.com

9. Non scordare intro e outro

Per avere un risultato più professionale, per essere riconoscibile, per legare un episodio all'altro, dovresti pensare a intro e outro.  E non penso solo a dei motivetti musicali d'apertura e di chiusura, ma anche a delle frasi per aprire e chiudere in modo sensato ogni episodio. Non dovresti mai dimenticarti di presentare te e il tuo podcast in ogni puntata, così come al termine della registrazione non dovresti mai trascurare di invitare i tuoi utenti a condividere la puntate e a tornare per il prossimo interessantissimo episodio (annunciando magari quello che sarà l'argomento trattato).

10. Prendila seriamente, ma con il sorriso

Un podcast non riuscirà mai a essere un successo se lo stesso podcaster lo vivrà come un ingombrante, fastidioso e ansiogeno impegno. Non dico che dovresti fare i salti di gioia prima di registrare ogni nuovo episodio: dico solo che dovresti guardare al tuo podcast come a una grande opportunità per il tuo business, da affrontare con il sorriso e in modo divertente. Se non è così, vuol probabilmente dire che non stai parlando degli argomenti che davvero ti appassionano!

Per un podcast devi scegliere un argomento che ti appassioni davvero

Che cosa aspetti a lanciare anche tu il tuo podcast?

Sono convinto che questi 10 consigli ti aiuteranno ad ottenere rapidamente dei buoni risultati.

Puoi scrivere nei commenti il nome del tuo podcast, raccontando la tua esperienza – com'è stato registrare il primo episodio, gli ostacoli che hai affrontato e le soddisfazioni che hai ottenuto grazie a questo nuovo tipo di contenuto.

Aspetto il tuo commento qui sotto!

Consulente di web marketing, formatore, autore e podcaster. Nel tempo libero mangio pizza e sushi (a volte insieme!), scatto foto con il mio iPhone e mi pettino. La barba.
Condividi il post
o
2000 simboli rimanenti
Alessandro Mazzù
Guru

A bearer of digital marketing wisdom.

Ciao Giovanni, ti confesso che ascolto molti podcast d'oltreoceano. Traggo ispirazione da quelli. Li trovo molto più interessanti ripetto a quelli italiani che, come al solito, non hanno un focus chiaro e preciso ma parlano un pò di tutto. Ascolto ad esempio: Social Media Marketing Podcast, Marketing Over Coffee, Copyblogger FM, Call To Action. Questi sono i primi che mi sono venuti in mente. Spesso faccio ricerche su Google tipo "best podcast 2018" e da lì faccio tanta ricerca. In questo modo scopro tantissimi podcast molto molto interessanti anche magari solo come impostazione.
Valentina Pacitti
Newcomer

Either just recently joined or is too shy to say something.

Alessandro Mazzù
Mi permetto di suggerirvi di dare un'occhiata anche al canale podcast di SEMrush (per ora solo in lingua inglese), di cui non tutti conoscono l'esistenza: https://www.semrush.com/podcast/! Stanno facendo un bel lavoro per quanto riguarda la copertura delle maggiori tematiche del web marketing, ci sono tante success story, breaking news e tips professionali. Le puntate sono sempre focalizzate su una tematica molto specifica (content strategy di successo per LinkedIn, influencer mkt su Instagram, le metriche da tracciare quando si fa adv, etc…). Spero possa essere utile, fatemi sapere cosa ne pensate! :)
Alessandro Mazzù
Guru

A bearer of digital marketing wisdom.

Valentina Pacitti
Grazie Vale, lo ascolterò nei prossimi giorni.
Newcomer

Either just recently joined or is too shy to say something.

Ascolto alcuni podcast sulla voce e altri sul marketing. Quali sono secondo te dei podcast belli da seguire per carpirne le modalità?
Alessandro Mazzù
Guru

A bearer of digital marketing wisdom.

Esistono diversi software in circolazione. Io utilizzo Reaper chè ha anche una versione gratuita. Non è semplicissimo da utilizzare perche è un DAW (Digital Audio Workstation) e, per un utilizzo basic, è di certo sovradimensionato. C'è però Audacity che in tanti utilizzano ed è abbastanza semplice da usare oltre che multipiattaforma e gratuito.
Newcomer

Either just recently joined or is too shy to say something.

Ciao Alessandro, articolo utilissimo , grazie!
Posso chiederti quale software di registrazione, secondo te, sarebbe preferibile utilizzare?

Invia un feedback

Your feedback must contain at least 3 words (10 characters).

Useremo questa email solo per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Thank you for your feedback!

Community Ranking System

Our SEMrush community rank reflects the level of your professional recognition in our community. We value quality contributions, so highly ranked members will get valuable incentives. Take part in discussions, write posts and speak on webinars, be friendly and helpful, and you will eventually get to the top of the ladder.

  • Newcomer
    Either just recently joined or is too shy to say something.
  • Enthusiast
    Occasionally takes part in conversations.
  • Helper
    An experienced member who is always happy to help.
  • Master
    A veteran community member.
  • Pro
    Asks great questions and provides brilliant answers.
  • Expert
    Provides valuable insights and adds depth to the conversation.
  • Guru
    A bearer of digital marketing wisdom.
  • Superstar
    Knows everything… well, almost.
  • Legend
    Getting here is not easy at all!