it
English Español Deutsch Français Italiano Português (Brasil) Русский 中文 日本語
Vai al Blog
Francesco Antonacci

Come integrare i Social nella strategia di un Ecommerce?

58
Wow-Score
Il Wow-Score mostra il livello di interazione del posto di un blog. Si calcola sulla correlazione tra il tempo di lettura attivo degli utenti, la loro velocità di scrolling e la lunghezza dell'articolo.
Francesco Antonacci
Come integrare i Social nella strategia di un Ecommerce?

E-commerce e Social media: come si pianifica una strategia di successo

Capita troppo spesso di imbattersi in social media manager (o presunti tali) che spendono tutto il loro tempo nella programmazione di lunghi e articolati post per Facebook, Twitter, Instagram e Google+, anche con una strategia alle spalle, ma senza preoccuparsi che questa porti i giusti risultati

I social media per un E-commerce sono molto importanti per il branding, per il pre-vendita, il post-vendita e per la SEO ed è per questo che dovrebbero essere integrati in una strategia di web marketing e Ecommerce e mai essere considerati come un canale a parte.

Scrivere post è solo l’1% del lavoro.

Una corretta attività di social media marketing è multitasking e quasi mai può essere affidata a una sola persona, per quanto specializzata possa essere. In questo post vorrei farti riflettere su 5 skill fondamentali per integrare i social media nella strategia di un Ecommerce:

1# Conoscenza del settore

Partiamo dal presupposto che l’utente ha poco tempo a disposizione ed è inondato di contenuti di tutti i tipi. Inoltre nella maggior parte dei casi è in grado di riconoscere contenuti poveri da contenuti realmente unici. Abbiamo pochissimi secondi per convincerlo a cliccare su un nostro contenuto, visualizzare un video o atterrare sulla pagina del nostro sito.

Detto questo, per un E-commerce pubblicare post con il solo scopo di coprire l’audience dell’ora di pranzo serve a poco o a nulla. Per stimolare l’interesse, catturare l’attenzione e spingere l’utente a interagire con noi è imprescindibile proporre contenuti di qualità che partano dalla perfetta conoscenza del settore. L’approccio corretto quindi è quello che porta il team responsabile dei canali social a informarsi, studiare, raccogliere informazioni e passare più tempo possibile in azienda, con l’obiettivo di far proprio il prodotto o servizio che si vuol comunicare.

Un esempio emblematico è Gruppo San Marco, E-commerce leader nella vendita online di piscine fuori terra e interrate. L’azienda è riuscita ad affermarsi in questo settore molto concorrenziale vincendo anche la concorrenza di Amazon e altri grandi ecommerce anche per il grande lavoro informativo che viene fatto sui canali social.

Pensi che i risultati ottenuti con questo post, e senza l’aiuto dell’advertising, sarebbero stati possibili senza aver fornito agli utenti dei contenuti davvero utili?

Post su Facebook: la social media strategy di un eCommerce

 2# Doti comunicative

Siamo entrati in una fase in cui la comunicazione visiva sta soppiantando la parola scritta. Per un Ecommerce, comunicare attraverso un’immagine può essere molto più efficace che scrivere un articolo di 800 parole. Ma la vera abilità sta nel capire quando è il caso di realizzare una bella foto e quando invece un contenuto scritto diventa più strategico. Mi piace riassumere tutto questo in una parola: SeoTelling, ovvero abilità nello storytelling, esperienza con la SEO, ma anche trasversalità e multicanalità. Ne parlo in modo approfondito in un altro articolo (SeoTelling: cos'è e come si imposta una strategia vincente) ed è proprio questo ciò a cui mi riferisco. 

3# Relazioni interpersonali

Quando parlo di relazioni mi riferisco alle ormai note Digital pr che nella maggior parte dei casi avvengono nelle chat di Facebook o di Whatsapp o tramite messaggi privati. Ciò significa che per fare il bene di un E-commerce, un bravo social media manager deve innanzitutto curare la propria immagine online, stare attento a ciò che pubblica sulla sua bacheca Facebook o su Twitter, perché in questo modo avrà più possibilità di ottenere risultati in termini di contatti e azioni.

Ma le relazioni interpersonali sono anche quelle che instauriamo in una riunione di lavoro, partecipando a un evento o al bar davanti a un caffè. Prima di avviare nuovi progetti di E-commerce o Local marketing organizziamo sempre delle sessioni di lavoro in azienda per spiegare il progetto e far sì che ogni persona all’interno dell’azienda inizi a sentire come propria questa nuova attività.

Pensi che possa avere più efficacia un post su Facebook scritto da me dietro la scrivania del mio ufficio o dal commesso di un negozio di abbigliamento che può cogliere un momento particolare di ciò che accade ogni giorno nel locale e immortalarlo sui social?

Strategia per un e-commerce: coinvolgere le risorse interne del negozio

Ecco perché, quando pensiamo ad una strategia di web marketing per un E-commerce che integri i social media, cerchiamo sempre di coinvolgere le risorse interne e organizziamo periodicamente delle sessioni di team building e formazione sull’utilizzo dei social

4# Capacità analitiche

Tutto ciò di cui abbiamo appena parlato si traduce in nulla se alla base non c’è la parte di analisi dei dati. Esistono tantissimi strumenti online per monitorare e analizzare qualsiasi tipo di dato. Nella maggior parte dei casi è più che sufficiente limitarsi ad apprendere l’utilizzo di Google Analytics, Google Search Console, SEMrush e gli insight di Facebook (e degli altri social).

In questo modo potremo essere in grado di sapere quale post spingere e a quale ora del giorno, su quale landing page lavorare, quali contenuti ottimizzare e su quali invece dedicare del budget pubblicitario. È certo che non c’è soltanto la capacità di analisi ma, a mio modo di vedere, il reale valore di un intero progetto di digital marketing per un E-commerce proviene dalla capacità strategica delle risorse che ci lavorano e la strategia non può prescindere dall’analisi dei dati giusti.

5# SEO

Una strategia così impostata porterà notevoli vantaggi lato branding al nostro shop online, questo è fuori discussione, ma il branding non è poi collegato alla SEO? Tornando all’esempio precedente sulle piscine San Marco, l’ottimo lavoro fatto in questi anni per affermare l’azienda nel settore ha portato a una crescita notevole anche nelle ricerche che gli utenti fanno quotidianamente su Google associando la parola di brand (San Marco) a quella di prodotto (piscine). Google riconosce il valore delle azioni svolte e di conseguenza l’autorevolezza del sito grupposanmarco.eu. 

Una corretta social media strategy aumenta l'autorevolezza di un ecommerce

Il risultato di una strategia così virtuosa è che Google porta a indicizzare il sito della San Marco su circa 7500 keyword che contengono la parola “Piscina” o “Piscine”, molte delle quali sono parole su cui non abbiamo mai fatto delle attività di ottimizzazione SEO.

Il risultato di una social media strategy virtuosa per l'eCommerce San Marco

Come hai visto, integrare i canali social media nella strategia di un E-commerce non è per niente scontato. Le attività da realizzare devono essere attentamente pianificate e realizzate nell'ottica di offrire un valore ai nostri potenziali clienti, che stanno cercando contenuti che li aiutino a capire se il prodotto o il servizio che vendiamo è esattamente quello di cui hanno bisogno.

I social ci offrono inoltre la possibilità di rispondere alle domande dei nostri follower e chiarire quelle questioni che si interpongono tra il suo desiderio di acquisto e l'effettiva transazione sul nostro shop. Essere sempre attenti a ciò che avviene nella nostra community è fondamentale per il bene del nostro negozio online.

Hai capito quanto sia importante pianificare una corretta Social media strategy per un E-commerce?

Fammi sapere cosa ne pensi e se hai voglia raccontaci la tua esperienza!

 

Anteprima: Indagine annuale di SEMrush sull'e-commerce 2017

La fine del 2017 è l’occasione ideale per fare il punto su ciò che dovresti migliorare nella strategia del tuo negozio online. La crescente competitività del settore dell’e-commerce sfida le aziende, rendendo necessario adeguare la propria strategia di marketing a un mercato che non smette di cambiare. La domanda è: come confrontare il tuo business online con altre aziende nel tuo...

Ottieni il PDF gratuito

Francesco Antonacci
Esperto

Offre preziosi consigli e dà profondità alla conversazione.

Ecommerce specialist, founder di Socialware e Co-founder di Impact Hub Bari. Gestisco progetti di Ecommerce in ambito nazionale e internazionale e sono formatore di Digital marketing. Ho scritto per Hoepli "Ecommerce Marketing e Vendite" e "Local marketing. Strategie per promuovere e vendere sul territorio".
Invia feedback
Il tuo feedback deve contenere almeno 3 parole (10 caratteri).

Utilizzeremo questa e-mail solamente per rispondere al tuo feedback. Informativa sulla privacy

Grazie per il tuo feedback!