logo-small
Funzionalità Prezzi
Notizie 0
Ultime notizie Visualizza tutti

Momentaneamente non disponibili. Torna in un secondo momento.

Visualizza tutti
Webinar 0
Prossimi webinar Visualizza tutti
Prossimi webinar

Spiacenti, non abbiamo trovato prossimi webinar previsti.

Vedi webinar registrati
Blog 0
Post recenti Visualizza tutti

Momentaneamente non disponibili. Torna in un secondo momento.

Visualizza tutti
Michele Scarcia

Chatbot: cosa sono e come usarli per guadagnare di più

Michele Scarcia
Chatbot: cosa sono e come usarli per guadagnare di più

Perché implementare subito un Chatbot nella tua pagina aziendale.

Esempi di applicazioni

Negli ultimi mesi si fa un gran parlare di chatbot o più semplicemente “bot”. Infatti, da quando il 12 Aprile scorso Facebook ha presentato all'evento F8 la nuova piattaforma di Messenger con la sua ultima novità (i chatbot per Messenger appunto) tutto il mondo degli sviluppatori e le aziende, piccole, medie o grandi che siano, si stanno dando molto da fare per trovare nuove idee e giusti impieghi per un nuovo approccio a una tecnologia già ampiamente diffusa.

Ma cos’è un Chatbot?

Un chatbot è un servizio, caratterizzato da regole, schemi e (a volte) intelligenza artificiale, che permette agli utenti di interagire via chat, senza l’intervento umano. Può riguardare una serie infinita di argomenti, impieghi e applicazioni, da quelli più funzionali a quelli per mero divertimento ed è possibile trovarli quasi in ogni servizio di chat (Facebook Messenger, Slack, Telegram, Sms, etc.)

Facebook Messenger Chatbot

Ora, qualcuno si starà chiedendo il perché di tutta questa importanza per qualcosa che, in fondo, non è nulla di nuovo. La risposta è quasi banale e basterebbe dire che questa volta i bot riguardano Facebook Messenger, ma per capire bene di cosa stiamo parlando è utile dare un po di numeri:

  • Gli utenti attivi di Messenger sono 900 milioni.

  • 900 milioni sono l’11% della popolazione mondiale.

  • Attraverso Messenger vengono inviate 9,5 miliardi di foto. Ogni mese!

  • Il 72% degli utenti di Messenger compie acquisti abitualmente online.

  • 50 milioni di aziende sono presenti a qualunque titolo su Messenger

Ecco quindi un breve video dimostrativo sul Chatbot di Messenger tratto dall’F8 di Aprile:

Per parafrasare le parole di Zuckerberg durante il suo keynote, "No one wants to have to install a new app for every business or service they want to interact with” ovvero ogni azienda potrà raggiungere o essere raggiunta dai suoi clienti senza che questi debbano installare alcuna app.

In fondo il nocciolo della questione è proprio questo!

Interazione prima di tutto

Facebook, si sa, deve parte del suo successo alla semplicità d’uso della sua interfaccia e i chatbot non potevano certo essere da meno. Per questo sono stati fin da subito rilasciati alcuni comodi strumenti, oltre quelli dedicati agli sviluppatori, per permettere alle aziende, ma non solo, di raggiungere il proprio pubblico in maniera rapida ed efficace. Vediamoli.

Messenger Links

Ogni chatbot risiede nella sua pagina Facebook e pertanto avrà un suo indirizzo dedicato del tipo: m.me/username che permette di avviare immediatamente la conversazione.

Customer Matching

Se si disponde dei numeri mobile dei propri clienti e questi hanno dato la loro autorizzazione ecco servito il “customer matching”.

Chatbot di Messenger: il Customer Matching

Messenger Codes

Si tratta di una sorta di QR-Code per Messenger. È gia disponibile per tutti e basta condividerlo con chi vuole chattare o inquadrare quello di un amico per avviare una conversazione.

Strumenti di chatbot per Messenger: i Codes

Messenger Buttons

Sono due semplici pulsanti, da inserire nelle proprie pagine web, già collegati con il proprio account.

Pulsanti per le chatbot di Messenger

Questi nuovi strumenti possono essere utilizzati da chiunque, ma se non avete ancora un chatbot agganciato alla vostra pagina aziendale, allora serviranno solo ad avviare una conversazione standard.

Perchè i Chatbot sono una grande opportunità per le aziende?

La prima motivazione è che oggi le persone usano i sistemi di chat forse più di quanto usino i rispettivi social network. La seconda è che chiunque ha un business online vuole essere dove sono i propri clienti, attuali e/o potenziali.

Pertanto, se siete ancora in dubbio su queste due motivazioni, magari dovreste rileggere i numeri di cui sopra :)

Da un punto di vista più pratico, invece, gli impieghi possibili dei chatbot sono innumerevoli. Da sistemi di CRM avanzati a sistemi di informazione su novità, offerte, promozioni. Per non parlare dei servizi di intrattenimento o di content discovery. Ma ciò che conta davvero è che, qualunque sia l’ambito, un chatbot è sempre presente, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. E può conoscere i gusti, le preferenze, gli interessi, l’età, la lingua e molto altro di chi interagisce con esso, permettendo di offrire la soluzione o risposta giusta al momento giusto.

Alcuni esempi: applicazioni pratiche di Chatbot

Forse il mio preferito, almeno da un punto di vista ludico :) Vi permette di giocare a un quiz da solo o contro altri utenti. E non mancano i premi.

Esempio di chatbot su Facebook Messenger: Trivia Blast

Un utile chatbot che suggerisce ristoranti sulla base delle preferenze dell’utente.

Esempio di implementazione di chatbot in una pagina aziendale: Where

Se c’è da scovare coupon e sconti Pennycat è quello che fa per voi.

Esempio di sistema chatbot implementato su Messenger: PennyCat

Una demo italiana di chatbot per Messenger realizzato tramite un semplice pannello di controllo e che non richiede esperienze di programmazione.

News Bot: il chatbot di BuzzLogger

Come si realizza un chatbot?

Questa è la parte più difficile! Le strade fondamentalmente sono due. La prima consiste nell’affidarsi a degli esperti, aziende o sviluppatori, come se si stesse commissionando la realizzazione di un sito web. La seconda possibilità viene offerta da alcuni servizi online che permettono, appunto, di creare dei BOT partendo da una interfaccia di progettazione user friendly. Tra queste i più famosi, sono:

  1. Api.ai: permette di disegnare il proprio chatbot e le logiche di interazione con gli utenti. È un tool davvero potente e ben fatto, gestisce quasi ogni tipo di piattaforma, ma non è immediato se non si hanno le giuste competenze.
  2. Botsify.com: consente di creare dei semplici chatbot per Messenger, ma la procedura di approvazione da parte di Facebook resta a carico dell’utente.
  3. Recast.ai: simile alla prima, ma più performata sulla “Team Collaboration”
  4. BuzzLogger.com: la prima piattaforma Italiana che in pochi click ti permette di realizzare il Bot Messenger per la tua pagina Facebook. Offre inoltre servizi di Bot Analytics e Social Analytics sia Free che Business, oltre a sistemi di Social Scheduling e Social Walls.

Analisi e benchmarking di un Chatbot

Ok, abbiamo un chatbot, ma adesso come è possibile misurarne le performance, le interazioni del pubblico, la profilazione, inviare messaggi programmati e altro ancora?

Da questo punto di vista la rete non offre ancora molto, per cui prenderemo in esame una piattaforma, orgogliosamente italiana, che permette di fare questo e molto altro ancora. BuzzLogger Bot rappresenta la prima piattaforma completamente italiana che permette di realizzare in pochi e semplici passaggi il Bot per la propria pagina Facebook, configurarlo e pubblicarlo.

Mandare aggiornamenti ai lettori, offrire sconti e coupon ai clienti, fornire supporto ed informazioni, far noleggiare un’auto o supportare i clienti nella ricerca dei prodotti, il tutto senza mai uscire da Messanger! Il chatbot consente di re-immaginare completamente l’esperienza di incontro tra brand ed utente sfruttando le potenzialità delle conversational chat ed entrando nei micromomenti dei clienti.

Ecco alcune delle diverse funzionalità offerte dalla piattaforma:

  • Personalizzazione messaggio di benvenuto.
  • Notifiche push ai fan della pagina.
  • Integrazione e categorizzazione degli RSS del proprio sito per notizie, prodotti, novità, etc.
  • Gestione delle sottoscrizioni push.
  • Gestione dei messaggi di risposta predefiniti.
  • Gestione evoluta e dinamica dei messaggi e delle domande/risposte.
  • Carrello di acquisto e ricevuta di pagamento.
  • Pannello di gestione degli utenti iscritti.
  • Pannello delle statistiche e degli insights del chatbot.
  • Analisi dei topic delle discussioni.
  • Analisi dell’efficienza del BOT.
  • Profilazione e segmentazione degli utenti.
  • API di integrazione e comunicazione con la dashboard di BuzzLogger.
  • Analisi dettagliata della pagina Facebook associata al chatbot.

Per concludere ecco uno screenshot del sistema di BOT Analytics:

Analytics delle performance di un chatbot

E ora fammi sapere che cosa ne pensi!

Per quali funzioni utilizzeresti un Chatbot nella tua pagina aziendale?

Michele Scarcia è Social Media Analyst e Social Media Manager, docente e ricercatore in ambito Big Data, Social Analytics e Data Mining. Collabora alla progettazione e realizzazione di piattaforme di Social Intelligence per l’analisi delle interazioni sociali generate dalle Big Conversations dei social network e della blogosfera, in chiave semantica e di Sentiment Analysis. Co-founder di Buzzlogger.

2000 simboli rimanenti
Noname
Ciao Michele complimenti per l' articolo.
Di recente mi sto interessando al fenomeno dei chatbot, (non solo Messenger, anche Telegram e Snapchat mi sembrano interessanti).
I metodi esposti nel post sono molto interessanti e sicuramente efficaci per raggiungere i propri utenti e mantenerli.
Ma come si potrebbe usare una chatbot per fare engagement?
Have a Suggestion?