logo-small
Funzionalità Prezzi
Notizie 0
Ultime notizie Visualizza tutti

Momentaneamente non disponibili. Torna in un secondo momento.

Visualizza tutti
Webinar 0
Prossimi webinar Visualizza tutti
Prossimi webinar

Spiacenti, non abbiamo trovato prossimi webinar previsti.

Vedi webinar registrati
Blog 0
Post recenti Visualizza tutti

Momentaneamente non disponibili. Torna in un secondo momento.

Visualizza tutti
William Sbarzaglia

Case history: il Real time marketing funziona?

William Sbarzaglia
Case history: il Real time marketing funziona?

Analizziamo i risultati di 3 articoli creati secondo questa strategia per verificarne l’efficacia

Fare real time marketing è come aspettare l’onda, ma per farlo serve una tavola da surf e tanta preparazione e allenamento. In questo articolo ripercorriamo insieme la scelta di sfruttare eventi pianificabili, come ricorrenze e anniversari, per attirare visitatori su un sito web o blog. Ti propongo 3 case history: analizzeremo la scelta del tema, l’impostazione dell’articolo e la sua pianificazione temporale, per poi trarre delle conclusioni relativamente ai risultati raggiunti.

Come scrivere articoli sfruttando il real time marketing

Quando a Marzo 2016 ho scritto il mio articolo su questo blog  “Real time marketing: usalo per aumentare il tuo business” subito dopo ho proposto a SEMrush di sfruttare proprio il real time marketing per un paio di articoli successivi.

Ti chiederai “In che modo?” Sempre sul famoso grafico del real time marketing, ci troviamo nella zona del proattivo e pianificato, nello specifico in “evento pianificato”. 

Caso di studio: esperimenti di real time marketing

Per pianificare articoli basati su ricorrenze importanti bisogna “prevedere il futuro” e, senza essere dei maghi, basta consultare una buona lista di eventi rilevanti a calendario.

Case history 1: I 10 anni di Twitter

Il primo evento che mi ispirava per realizzare il mio esperimento di real time marketing era il compleanno di Twitter, 10 anni dal primo tweet inviato dopo la sua creazione. Questo era facilmente identificabile con la data del 21 Marzo 2016 ed era fondamentale che l’articolo uscisse lo stesso giorno, meglio ancora alla mezzanotte del giorno prima. E così è stato.

Case history 1: I 10 anni di Twitter

Ovviamente non basta pubblicare qualcosa in un determinato momento, ma servono contenuti di interesse (come una panoramica della storia di Twitter) e contenuti non duplicati, ovvero evitare sempre il plagio brutale da altri articoli.

Consigli

L’utilità di questa case history sta nel chiarire che quando si fa real time marketing è consigliabile documentarsi approfonditamente sull’argomento anche se si pensa di conoscerlo bene: io stesso a scrivere questo post ho imparato cose che non sapevo su Twitter e magari i miei lettori hanno scoperto qualcosa di interessante anche loro spinti dalla “freschezza” della ricorrenza.

Un altro suggerimento è quello di leggere risorse in lingua inglese solitamente più esaustive e dettagliate evitando in maniera forzata il copia incolla (al più serve un po’ di traduzione).

I risultati

110 visualizzazioni di pagina e 70 visualizzazioni di pagine uniche nel giorno della pubblicazione; 199 - 120 dal 21 al 24/03.

Case history 2: Il 40° anniversario di Apple

Anche nel caso di questa ricorrenza, incentrata sui 40 anni di vita del marchio Apple, avevamo una data ben precisa (il 1° aprile 2016) e anche qui fondamentale era la tempestività, nel senso che non bisogna svegliarsi al mattino e dire “Oh compie gli anni Apple, scriviamo qualcosa”, quindi parliamo sia di calendario editoriale che di un possibile afflusso di visitatori interessati alla notizia, all’argomento e all’informazione della “ricorrenza”.

Esperimento di real time marketing, case history 2: I 40 anni di Apple

Consigli

Non ho scritto banalmente le tappe o riciclato articoli già presenti in rete in cui si faceva una carrellata della storia, ma ho cercato di trovare un motivo di interesse e passione comune della possibile audience che era costituita sia dai fans di Apple che da una community che si occupa di marketing. E chi più di Apple è stata brava a far in modo che i suoi prodotti si vendessero da soli?

I risultati

Questo secondo esperimento di blogging realizzato su una strategia di real time marketing ha ottenuto 98 visualizzazioni di pagina e 72 visualizzazioni di pagine uniche nel giorno della pubblicazione; 156 - 110 dall’1 al 4/04.

Case history 3: Speciale 8 marzo, 10 donne del web marketing da seguire

In occasione della festa delle donne, Valentina Pacitti, Content curator del blog di SEMrush, ha dedicato un post a tutte le professioniste del mondo del web marketing selezionando 10 account Twitter particolarmente interessanti per la qualità dei contenuti diffusi. 

Subito i risultati: un numero impressionante di visite!

1.549 visualizzazioni di pagina e 682 visualizzazioni di pagine uniche nel giorno stesso; 2.787 visualizzazioni di pagine e 1.204 visualizzazioni di pagine uniche dal 8 al 11/03.

Come è stato possibile? Quello che ci insegna questa case history

Sicuramente le donne hanno una marcia in più e attirano l’attenzione dell’audience, ma in questo post non solo si è contestualizzato la festa delle donne, indicando 10 professioniste del web, bensì è stato fornito un beneficio per chi volesse continuare ad avere aggiornamenti e spunti interessanti per il settore del web marketing tramite 10 ottimi profili femminili su Twitter, sia italiani che internazionali.

Ragionando su questa case history, capiamo che un altro fattore che ha influenzato molto le visite è stato proprio il citare nomi e cognomi, con tanto di profilo Twitter e link al blog delle varie professioniste. Questo ha mosso sicuramente l’orgoglio delle persone citate, portando ad un numero di condivisioni forse record sul blog di SEMrush.

Linee guida per la creazione di un articolo sfruttando il real time marketing

Partendo dalle 3 case history viste, voglio darti delle indicazioni utili per sfruttare il real time marketing per attirare visitatori sul tuo sito o blog. Innanzitutto devi definire un obiettivo:

  • Acquisire lead. Ad esempio lanciare una domanda aperta a fondo articolo o fornire una guida completa a chi lascia l’email.
  • Brand reputation / personal branding. Sicuramente parlare di un argomento in maniera approfondita, fa in modo che si venga percepiti come competenti nell’argomento e capaci di poter offrire aiuto e supporto per svolgere attività analoghe a quello che si è illustrato.

I contenuti

Ognuno ha il suo stile ma l’importante è la coerenza e la professionalità, cercando di offrire una panoramica del tema trattato arricchendo con link per poter dare la possibilità di approfondire l’argomento o per avere maggiori spiegazioni

I contenuti che hanno migliorato l’engagement nelle 3 case history di real time marketing? Sicuramente le infografiche, per due motivi:

  1. offrono una overview dell’argomento,

  2. riportano sempre le cifre,  che attraggono e fanno capire la dimensione, la variazione o l’importanza di un fattore.

Altro contenuto che mantiene l’utente incollato al display: i video. Io per esempio ho riportato il video della presentazione di Periscope su Twitter e il video “Apple TV - The Kiss”.

La scelta del tema: qualche consiglio

Anche qui possiamo “attendere” qualcosa di clamoroso o imprevedibile, ma deve sempre essere qualcosa nelle nostre corde, in cui possiamo avere competenze o almeno tanta passione. Ad esempio potremmo spaziare su argomenti come:

  • la tecnologia

  • la politica

  • lo sport

  • la religione

  • il food

  • la musica

  • il cinema

  • l’astronomia

  • ….

e chi più ne ha, più ne metta!

Spunti e risorse

Ok è venuto il momento di darvi spunti, trucchi e risorse.

Real time marketing: come sapere cosa accadrà?

Intanto cosa cerchiamo? Una SERP che vi consiglio di analizzare è quella data dal termine di ricerca “eventi importanti 2016”.

Case history: analizziamo la SERP per trovare fonti utili

Analizziamo i primi risultati:

  1. Forexinfo. È quello che mi ha più colpito e che ho utilizzato di più. Introduceva la pagina in questo modo: “Dalle presidenziali negli USA agli Europei di calcio, dal centenario della BMW ai 40 anni della Apple. Il 2016 sarà un anno ricco di eventi e ricorrenze significative, ecco uno sguardo alle curiosità dei prossimi 12 mesi”. Da qui ho preso spunto per 2 delle 3 case history: i 10 anni di Twitter e i 40 anni di Apple.
  2. Il post. Qui oltre ad avere altre alternative a calendario sono presenti già dei link per approfondire l’evento.
  3. Il quotidiano.net. In questo post vengono già selezionati 10 grandi eventi del 2016. Ad esempio:
  • Sport: Elezioni Fifa, Europei di Calcio in Francia e Olimpiadi di Rio sono tre eventi fondamentali

Le fonti utilizzate per la case history di real time marketing

  • Politica (nazionale ed internazionale): La sfida delle Comunali in Italia e la svolta americana con la chiusura dell'era Obama (passaggio di testimone a Hillary?).

  • Religione: Il Giubileo straordinario ha avuto inizio l'8 dicembre 2015 e si concluderà il 20 novembre 2016. Papa Francesco ha dichiarato che il Giubileo, ricorrente nel cinquantesimo della fine del Concilio Vaticano II, è dedicato alla Misericordia di Dio. Per i tanti impegni legati proprio all'anno giubilare, Papa Francesco ha rinviato al 2017 le visite pastorali programmate in Italia (Foto Ansa)

4. I viaggi del corriere. Vengono suggeriti 2 approfondimenti:

  • 2016: 30 eventi italiani da mettere in agenda ora. Mostre, eventi, festival, nuove aperture. Finita l’Expo, l’Italia è ancora una miniera di sorprese e occasioni per partire. Ecco le date e le mete da non perdere: dallo sport, alla musica, alla cultura.

  • Il 2016 è l'anno dei ponti: Tutte le occasioni per partire: C'è il venerdì di Capodanno, seguito subito dall'Epifania. Poi ci sono i weekend lunghi per Pasquetta, Festa della Liberazione e Ferragosto. Senza dimenticare le mini-vacanze di Ognissanti e Immacolata.

Facciamo un esempio: creiamo una case study

Bene, ho scelto un argomento, l'evento e la contestualizzazione. Prova a farlo anche tu, seguendo questo schema.

  • Argomento: Barak Obama
  • Evento: elezioni presidenziali negli Stati Uniti d’America
  • Data: 8 Novembre 2016
  • Contestualizzazione: la comunicazione sul web

Creare un articolo di real time marketing: lo schema delle case history

Il 2016 è l'anno che chiuderà l'era Obama. Dopo 8 anni il presidente Barack Obama lascerà la Casa Bianca, le elezioni presidenziali dell'8 novembre daranno un nuovo presidente agli americani. Ancora democratico o repubblicano? Di certo il segno lasciato da Barack Obama resterà indimenticabile nella storia dell'umanità.

Due possibili risorse da utilizzare:

1. Barak Obama: 6 modi per seguirlo sui social network e sul web.

2. Facebook Live: l'intervista a Barack Obama si blocca e YouTube salva la situazione.

Doveva essere la prima grande intervista di Barack Obama in diretta sfruttando Facebook Live, solo che Facebook Live si blocca e ci pensa YouTube a salvare la situazione.

Contenuti per aumentare l'engagement: 

  • Infografica

Infografica: un contenuto per aumentare l'engagement del nostro post

Fonte: factcheck.org

  • Curiosità: Barak Obama vs Justin Bieber

Case history: i contenuti che aumentano l'engagement sul tuo sito

Fonte: hingemarketing.com 

Grazie a queste case history ho potuto valutare l’efficacia di una strategia di real time marketing per attirare lettori e potenziali clienti su un sito o blog. Che cosa ne pensi?

Quali altre conclusioni credi si possano trarre da queste case study?

Se anche tu hai realizzato un esperimento di questo tipo raccontalo nei commenti con i risultati raggiunti e insieme cercheremo di capire quali sono le strategie più efficaci!

Mi occupo di web dal 2000, ho iniziato con progetti di e-commerce, fino ad appassionarmi al mondo della SEO. Mi sono avvicinato a realtà importati come Lamborghini, Parlamento Europeo, Istat. Il mio percorso mi ha portato al web marketing fino alla web analytics e recentemente al real time marketing. Negli ultimi anni ho intrapreso anche attività di public speaking, formazione e webinar su vari argomenti tra i quali SEO, web marketing e web analytics.

2000 simboli rimanenti
Have a Suggestion?